Aspo svolgitore

Discussioni relative all'iter CE previsto dalle direttive di prodotto, in particolare dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE e D.Lgs. 17/2010

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
g.panzeri
Messaggi: 16
Iscritto il: mar apr 24, 2018 4:59 pm

Aspo svolgitore

Messaggio da g.panzeri » mar mar 12, 2019 2:42 pm

Buongiorno,
non so se è già presente qualche discussione sul tema, comunque...questione: aspi svolgitori.
Qual è la norma a cui fare riferimento per la loro messa in sicurezza?
Sono da proteggere sempre?
E soprattutto: sono macchine o quasi macchine? Alcuni costruttori le marcano CE come macchine, altri le considerano delle quasi macchine (secondo il mio modesto parere la seconda opzione è quella corretta...)
Mi è capitato di vedere un aspo svolgitore nuovo (anno di costruzione 2017), rotante (carico della bobina di nastro solo da un lato, sul secondo lato avviene lo svolgimento del nastro), priva però di ripari mobili o barriere immateriali con fotocellule.
Bisogna forse fare riferimento alla velocità di svolgimento della bobina?

Grazie in anticipo per chi vorrà partecipare alla discussione
Saluti
Giorgio

renato
Messaggi: 741
Iscritto il: ven feb 16, 2007 1:14 pm
Località: vicenza

Re: Aspo svolgitore

Messaggio da renato » mar mar 12, 2019 3:36 pm

Ti rispondo per quel poco che so.

La norma UNI dipende da quale materiale svolge l'aspo (carta, lamiera, tessuto, ecc..) ed in quel settore troverai la norma che piglia anche gli aspi.

Protezioni: di solito la ralla laterale antiuscita nastro, il pressostato di sicurezza sull'espansione mandrino, ma anche qui dipende dal materiale e tante altre cose. Di solito viene impedito l'avvicinamento in marcia con ripari mobili perimetrali interbloccati.

Macchina o quasi...mah, un aspo a se stante non ha senso, mi verrebbe da dire quasi, ma avendo una funzione ben definita dico macchina.

Ciao
Renato

Gerod
Messaggi: 1049
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Aspo svolgitore

Messaggio da Gerod » mar mar 12, 2019 5:42 pm

Tra le armonizzate non ci sono gli aspi. Concordo con renato: vedere norme di tipo C per valutare i requisiti degli stessi.

Macchine si, quasi macchine non direi .... poi troverete che molti li considerano quasi macchine...
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8063
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Aspo svolgitore

Messaggio da Ugo Fonzar » mer mar 13, 2019 3:47 am

macchine in quanto hanno uno scopo
hanno da soli infatti una applicazione ben determinata
cioè
"svolgere"

io prevederei una protezione in generale inter bloccata / fissa con la lamiera che si svolge che rimane dentro il treno delle presse
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

g.panzeri
Messaggi: 16
Iscritto il: mar apr 24, 2018 4:59 pm

Re: Aspo svolgitore

Messaggio da g.panzeri » mer mar 13, 2019 10:42 am

Ok, quindi macchine.
La mia affermazione su quasi macchine derivava dal fatto che da soli non servono a niente...per funzionare devono essere accorpati con una macchina successiva.

Per quanto riguarda le protezioni mi pare di capire che tutto si riconduce alla valutazione dei rischi che il costruttore fa in sede di fascicolo tecnico....

Ciao
Giorgio

SerafinoF
Messaggi: 1077
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Aspo svolgitore

Messaggio da SerafinoF » gio mar 14, 2019 7:42 am

IL TU Allegato V 5.13.3 parla di "bobbinatrici per corda" che non è esattamente un aspo, ma ci assomiglia per funzionamento.

Rispondi