DUVRI Documento Unico?

Riguarda la sicurezza e l'igiene sul lavoro

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
Umaga
Messaggi: 127
Iscritto il: ven mar 04, 2016 8:35 am

DUVRI Documento Unico?

Messaggio da Umaga » mar gen 08, 2019 4:36 pm

Buongiorno a tutti,
il tema DUVRI è per me sempre ostico, sarà anche che non c'è molta chiarezza a livello normativo..
La domanda è apparentemente semplice.
Capita spesso che all'interno di un'azienda siano svolte varie attività in appalto da parte di diverse imprese e/o lavoratori autonomi (es. manutenzioni, pulizie, ecc..). In questo caso il DUVRI deve essere un documento "unico" che ricomprenda tutte le attività in appalto oppure possono esistere più DUVRI, uno per ciascuna attività in appalto?
Finora ho sempre preferito la stesura di un DUVRI per ciascuna attività, ma mi chiedo se sia lecito, oppure essendo per definizione un Documento "UNICO" di Valutazione dei Rischi da Interferenza deve contenere obbligatoriamente TUTTE le attività in appalto per le quali è necessario il DUVRI.
Voi come vi comportate?
Secondo voi meglio un DUVRI unico o più DUVRI?

Grazie mille

Dharma
Messaggi: 23
Iscritto il: dom dic 02, 2018 8:31 pm
Località: Genova

Re: DUVRI Documento Unico?

Messaggio da Dharma » mer gen 09, 2019 10:30 am

Buongiorno e buon 2019!
E' una domanda da disputa teologic-lavoristica :mrgreen:. Prendendo come punto di partenza che 1- si abbia ben chiaro l'art.26+interpelli vari e che li si sappia applicare nel concreto E 2- ci sia un minimo di mestiere E 3 -se fai cooperazione e coordinamento seri in cui la carta è la registrazione di quanto realmente detto e fatto, hai risolto 9/10 dei tuoi problemi; il succo della tua domanda, se posso permettermi, è: come organizzarsi il lavoro della sicurezza sul lavoro :mrgreen:? Preferisci gestire l'appalto generale -se esiste-, il singolo appalto o le singole ditte*? Quanto è complesso l'appalto? Che possibilità di influenza hai su committente/i e appaltatore/i (ossia: devi adeguarti, li puoi far adeguare o una via di mezzo?)? Preferisci riferirti al singolo lavoro appaltato o alla singola ditta? Sei un estremista dell'informatizzazione/automazione o un utente con una cultura ed un'esperienza informatica normale ma la carta ti piace ancora un sacco?
Io personalmente tendo a lavorare per allegati ad un documento generale che contiene gli elementi invariabili (o così spero) e, tramite un uso acrobatico di pregevoli formule linguistiche, faccio in modo che ci sia un collegamento logico, formale e sostanziale, fra queste due parti: in caso di variazioni, l'intervento documentale dovrebbe essere il più possibile limitato agli allegati. Ma in generale tutto dipende dalla "complicazione" dell'appalto/fornitura di servizi (e, per vederla da un altro importante punto di vista, da come l'assegnazione viene formalizzata: i contratti sono fondamentali) e dalla permeabilità, cultura, disponibilità economica e competenza dei clienti (il DUVRI deve -dovrebbe...- servire ad appaltatori e committenti).
*: ben saprai che la norma pone l'accento su "lavori,servizi e forniture" e su "attività lavorativa oggetto dell'appalto".

chiarapin
Messaggi: 33
Iscritto il: ven ott 28, 2016 8:39 am

Re: DUVRI Documento Unico?

Messaggio da chiarapin » mer gen 09, 2019 6:24 pm

Domanda ostica...ho visto entrambe le scuole di pensiero. Io sono per il documento unico dato che si chiama duvri e quella u lì in mezzo sta proprio per unico, ma non sempre è facile gestirlo così.
Io personalmente faccio un corpo generale che contiene anche i rischi che si trovano all'interno dell'azienda e le norme generali da seguire etc...poi faccio una scheda di valutazione per ogni singolo appalto con le misure specifiche per quel particolare appalto che mi faccio firmare dall'appaltatore.
Se ci sono rischi di inteferenze tra più appalti faccio un verbale di coordinamento.
Infine per tutto quello che non rientra nel DUVRI faccio un regolamento di accesso allo stabilimento.

alessandrom
Messaggi: 53
Iscritto il: mer ott 19, 2016 5:29 pm

Re: DUVRI Documento Unico?

Messaggio da alessandrom » mer gen 09, 2019 6:43 pm

Purtroppo per come è scritto l'art. 26 sembra che sia contemplato un unico committente con un unico appaltatore. Cosa differente rispetto ai lavori Titolo IV. Probabilmente non è stato considerato che presso un committente possono esserci più imprese ed essere comunque in regime art. 26 e non Titolo IV.

Per mia esperienza posso dirti questo:
1. Facendo DUVRI separati per ogni appalto ti ritrovi con tanti DVRI senza la "U" e non gestisci le interferenze tra appaltatori (al massimo scrivi delle frasi di circostanza, tipo: se uno lavora in un posto, gli altri non possono lavorare nello stesso posto (frasi che lasciano il tempo che trovano nell'effettività del lavori)). Quando accerti, per un qualsiasi motivo, un nuovo rischio ti ritrovi a dover aggiornare "n" DVRI, cosi come con i verbali di aggiornamento.
2. Facendo un'unica base (DUVRI generale) prevedendo tutte le attività che possono essere svolte con relativi rischi e mpp (questo richiede un'approfondita conoscenza del Committente) ti agevoli. Poi integri, se necessario, con verbali, riunioni collettive, costi per interferenze, ecc.

Questo secondo modo ti permette di regolamentare il 90% della vita degli appalti.. poi la casistica specifica la gestisci con modulistica a corredo.

Spero di essere stato chiaro
AM

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8117
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: DUVRI Documento Unico?

Messaggio da Ugo Fonzar » gio gen 10, 2019 10:51 pm

bella domanda
direi da intitolare
"del DUVRI Unico"
infatti ci sono i "DUVRI" (singoli - ogni azienda il suo)
e il "DUVRI UNICO" (tutte le aziende in un solo documento monolitico)

ho visto contestare la mancanza del secondo

la pretesa è assurda però

la ratio secondo me (e ci sono anche pareri da parte di SPISAL autorevoli a riguardo)
è che le ditte che possono venire a contatto e lavorare in modo interferente
devono in qualche maniera esser collegate in tale "DUVRI UNICO"
in modo da coordinarle e poi farle cooperare tra di loro e con il committente (che "promuove" il tutto)

suggerisco comunque dei "briefing periodici di coordinamento e cooperazione" a integrazione e completamento e modifica del DUVRI originario (Unico o "singolo" che sia)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Umaga
Messaggi: 127
Iscritto il: ven mar 04, 2016 8:35 am

Re: DUVRI Documento Unico?

Messaggio da Umaga » lun gen 14, 2019 5:07 pm

Grazie Dharma, chiarapin, alessandrom & Ugo per i vostri pareri!
In effetti il concetto di Documento Unico mi pare quello più corretto, altrimenti si rischia perdere di vista eventuali interferenze tra gli appaltatori.
Ciò non toglie che per alcune attività, magari di breve durata e che non comportano interferenze con altri appaltatori, possa esistere un DUVRI sinolo tra committente e appaltatore.
Ovviamente cooperazione e coordinamento fanno la differenza.

Grazie ancora

Rispondi