Posizionamento sensori idrogeno e metano

Qui si discute del rischio di esplosione e dei prodotti in costruzione "antideflagrante"

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da weareblind » lun nov 25, 2019 9:13 pm

Buonasera, oggi riflettevo sul posizionamento dei sensori perdita metano e idrogeno.
Di solito li vedo posizionati sulla verticale dei bruciatori o sulla verticale di possibili sorgenti di emissione (es. valvolame).
Però riflessione:
- faccio un dimensionamento del LFL e scopro, per esempio, di avere 25 cm di sfera intorno alla SE;
- mai il sensore è entro tale sfera. Sono sempre ben più sopra. 2-3 metri sopra;
- sono tarati a due soglie di sensibilità (che so, 10% e 25%), ma, alle distanze sopra citate, si arriverà mai al 10% LFL? Un sensore metano a 3 metri sulla verticale di un bruciatore a 27 mbar, ha un senso?
- in altre parole, a che distanza vanno posizionati i sensori? La sensoristica ti dice a quale soglia minima rileva il prodotto, non a che distanza posizionarsi.
Grazie.
We are blind to the world within us

studio96
Messaggi: 264
Iscritto il: dom ott 08, 2006 6:26 pm

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da studio96 » lun nov 25, 2019 11:04 pm

In attesa dei guru, provo a dire la mia.
Il sensore ha senso quando hai il sospetto che la zona 2 si possa espandere e quindi poni in atto una misura di protezione addizionale per salvare la tua C.T.
Se il tutto fosse eterno e perfetto, tu hai la tua sfera di 25 cm di diametro, quindi fai gli impianti elettrici fuori dalla sfera o se entro la sfera li fai ex e qualcosa e tutto funziona perfettamente, in quanto hai previsto la perdita "normale" ed anormale della saracinesca o del valvolame.
Ma supponiamo che i ragni apprezzino particolarmente la tua C.T. e facciano le ragnatele sulle aperture di ventilazione, ti trovi in una situazione di ventilazione impedita e la tua sfera inizia a crescere di diametro.
Quando la tua sfera si avvicinerà al sensore, la concentrazione supererà il 10% del LFL e quindi il sensore si attiverà, proteggendo comunque la tua C.T.
Se quindi il Cliente capisce perchè si è attivato, rimuoverà le ragnatele, altrimenti resetterà ( o silenzierà ) il sensore

Mandi

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8273
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da Ugo Fonzar » lun nov 25, 2019 11:21 pm

secondo me ha sempre senso
qui provano a dare una risposta
https://www.honeywellanalytics.com/it-i ... of-sensors
provano...
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da weareblind » mar nov 26, 2019 5:02 pm

Grazie a tutti. Perdonate, un appunto: sono pienamente convinto che ha senso, ma allora a che distanza rispetto alla SE?
Bello il link, e ci siamo: verso il basso, con cappetta di raccolta, ci siamo. Ma a che distanza?
We are blind to the world within us

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8273
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da Ugo Fonzar » mar nov 26, 2019 9:28 pm

una volta c'era una distanza standard
ma oggi non trovo indicazioni specifiche (ho paura...)
(ma mancano i guru definitivi però...)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

marzio
Messaggi: 766
Iscritto il: gio ago 24, 2006 8:49 am
Contatta:

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da marzio » dom dic 01, 2019 1:10 pm

L'abrogazione della CEI 31-35:2012 ha portato con sé anche la cancellazione del relativo art. 7 che consentiva, unico riferimento normativo in ambito internazionale, di declassificare i luoghi a rischio di esplosione, almeno nel campo lontano.
Non è un caso che tale possibilità, in forma diretta, non venga trattata in CEI EN 60079-10-1:2016.
Un CDEA (Controllo di Esplodibilità ATEX) non serve a nulla quindi?
Certo che no. Ma non è solo questione di distanze di posizionamento (=copertura).
Ma è difficile comprimere qui tutto l'argomento.
Ne parlerò a Milano, il 7 febbraio 2020. A breve usciranno i dettagli del workshop sul mio blog.
Ugo spero mi consentirà l'autopromozione di questo post... :-)
Ciao
Marzio
Ing. Marzio Marigo

weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da weareblind » dom dic 01, 2019 8:42 pm

Beh spero di sì!
We are blind to the world within us

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8273
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Posizionamento sensori idrogeno e metano

Messaggio da Ugo Fonzar » lun dic 02, 2019 9:40 pm

grazie Marzio
no problem
si divulga scienza e tecnica
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Rispondi