cortile interno esodo

Riguarda gli aspetti tecnici (impianti, resistenza al fuoco, reazione al fuoco, ecc.) della prevenzione incendi, compreso gli iter documentali

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
saxtenore
Messaggi: 20
Iscritto il: ven ott 14, 2016 11:48 am

cortile interno esodo

Messaggio da saxtenore » gio ago 08, 2019 2:36 pm

Salve a tutti,

una struttura dove sono presenti un asilo nido ed una scuola materna ha un cortile interno a cielo aperto, pianta quadrata con lato di circa 25 metri.
Al cortile si accede unicamente da un corridoio interno che si sviluppa su tutti e quattro i lati.

Al centro di ogni lato è installata una porta d’ emergenza che si apre verso il cortile. Quindi il cortile fa parte del sistema di esodo, sono presenti ovviamente anche altre vie di fuga che portano direttamente all’ esterno.

Il dubbio è che senso ha considerare il cortile interno nel sistema di esodo. A me sembra più una trappola, per cui tenderei ad escluderlo.

O posso considerarlo un luogo sicuro temporaneo in attesa di vedere come evolve l’ emergenza ed eventualmente “esodare” dalla parte opposta?

Sempre grato :D

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8273
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: cortile interno esodo

Messaggio da Ugo Fonzar » ven ago 09, 2019 6:08 am

userei la definizione e poi andrei a ragionare

Luogo sicuro
Spazio scoperto ovvero compartimento antincendio, separato da altri compartimenti mediante spazio scoperto o filtri a prova di fumo, avente caratteristiche idonee a ricevere e contenere un predeterminato numero di persone (luogo sicuro statico), ovvero a consentirne il movimento ordinato (luogo sicuro dinamico).

ovvero
luogo dove le persone possono ritenersi al sicuro dagli effetti di un incendio
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: cortile interno esodo

Messaggio da weareblind » ven ago 09, 2019 8:13 am

Lo puoi considerare. Non stai usando il Codice, ma la regola verticale, per cui si applica il D.M. 30/11/1983 citato da Ugo.

3.11 - Sistema di vie di uscita
Percorso senza ostacoli al deflusso che consente alle persone che occupano un edificio o un locale di raggiungere un luogo sicuro.

3.4 - Luogo sicuro
Spazio scoperto ovvero compartimento antincendio, separato da altri compartimenti mediante spazio scoperto o filtri a prova di fumo, avente caratteristiche idonee a ricevere e contenere un predeterminato numero di persone (luogo sicuro statico), ovvero a consentirne il movimento ordinato (luogo sicuro dinamico).

1.12 - Spazio scoperto
Spazio a cielo libero o superiormente grigliato avente, anche se delimitato su tutti i lati, superficie minima in pianta (mq) non inferiore a quella calcolata moltiplicando per tre l'altezza in metri della parete più bassa che lo delimita.
La distanza fra le strutture verticali che delimitano lo spazio scoperto deve essere non inferiore a 3,50 m. [...]

Quindi: il tuo sistema di vie di uscita porta in luogo sicuro statico, costituito da spazio scoperto. E' ammesso. Attento che il cortile deve essere largo almeno 3,5 m, se no non è spazio scoperto.
We are blind to the world within us

saxtenore
Messaggi: 20
Iscritto il: ven ott 14, 2016 11:48 am

Re: cortile interno esodo

Messaggio da saxtenore » ven ago 09, 2019 10:22 am

intanto grazie,

quello che mi lascia perplesso è considerare sicuro un luogo che è "chiuso".

Per arrivare all' esterno devo rientrare all' interno per poi uscire effettivamente fuori. Oppure chi deve intervenire deve entrare prendere e riuscire.
E' vero d' altra parte che in caso di incendio non deve essere così semplice che si propaghi all' intera struttura in tempi rapidi, ma il fatto che si tratti di bambini di cui un certo numero non deambulati non mi piace.

Ma queste evidentemente sono considerazioni personali e non professionali, le regole tecniche sono già una soluzione alla valutazione del rischio.

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8273
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: cortile interno esodo

Messaggio da Ugo Fonzar » ven ago 09, 2019 2:32 pm

no spetta
queste sono "valutazioni dei rischi"
e quindi se ritieni necessario qualche altro accorgimento procedurale o tecnico
PROCEDI
;)

un salutone
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: cortile interno esodo

Messaggio da weareblind » sab ago 17, 2019 5:21 pm

Perché devi rientrare? Non ho capito.
We are blind to the world within us

saxtenore
Messaggi: 20
Iscritto il: ven ott 14, 2016 11:48 am

Re: cortile interno esodo

Messaggio da saxtenore » lun ago 19, 2019 1:50 pm

il cortile interno è chiuso sui quattro lati dall' edificio, vi si accede solo attraversando il locali/corridoi interni.

La situazione che si può verificare, secondo me, è che si esodi nel cortile interno e che successivamente si debba, per uscire effettivamente dalla struttura rientrare nella stessa per poi uscire al suo esterno

weareblind
Messaggi: 1611
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: cortile interno esodo

Messaggio da weareblind » lun ago 19, 2019 4:02 pm

Ah quello per forza, se giustamente mi dici che non hai sbocchi su pubblica strada.
We are blind to the world within us

Rispondi