Pagina 1 di 1

Apparecchi a GAS usati

Inviato: sab mar 09, 2019 11:16 am
da Gunter
domandona da 1 milione di Bitcoin...
UNI 7129-2/15 è espressamente indicato che:
"Non è consentito installare apparecchi a gas non integri; inoltre non è
consentito installare apparecchi, montati in modo fisso, rimossi e
dismessi da altri impianti, se non preventivamente rimessi a nuovo "

Quindi io la interpreto così: se acquisto un apparecchio usato devo essere garantito da tecnico (colui che è abilitato alla realizzazione impianti a gas) che l'apparecchio sia in condizioni di "rimesso a nuovo". Questo magari evidenziato su apposito verbale.
Fino a qua tutto logico, apparte il fatto che apparecchi a gas usati o ricollocati ne ho visto moltissimi ma mai un verbale o dichiarazione di averne verificato le funzionalità e sicurezze (ma questa è un'altra storia).

Cosa succede per apparecchi con potenza superiore ai 35kW ? ovvero fuori dal campo di applicazione della 7129?
Ho provato a verificare nella UNI 11528, ma non dice nulla su cosa fare di apparecchi usati e reinstallati in ambienti non domestici ad esempio cucine industriali . Anzi nei divieti leggo che non si potrebbe installare nulla di usato!
Nemmeno il vecchio DM 12/04/96 cita espressamente cosa fare per apparecchi usati, al punto 5.4.2 lettera e) dice "è vietato l'utilizzo di tubi, rubinetti, accessori, ecc., rimossi da altro impianto già funzionanti"... ma non cita espressamente APPARECCHI!
Spesso gli apparecchi reinstallati sono anche antecendenti al 90 quindi non CE.

Non è un problema da poco o senza riscontri oggettivi sul campo, vedo un sacco di cucine con apparecchiature usate prive di targhette e in stato pietoso di manutenzione. Basta poi fare un giro su qualche sito di usato online e di cucine industriali se ne trova a valanghe, immagino tutte complete della dichiarazione di "rimessa a nuovo"?
Visto il costo e la robustezza di apparecchiature industriali ritengo anche plausibile che certe apparecchiature possano essere "ricondizionate da mani esperte" ma quale è la prassi corretta?
E soprattutto io che devo fare la verifica per le norme di prev. incendi della cucina del ristorante o della cucina della mensa scolastica cosa dovrei trovare per un apparecchio "ricondizionato"?
Come vi comportate?
Credo sia un problema di Marcatura e di verifica delle sicurezze, un po come le macchine utensili usate.

ola!

Re: Apparecchi a GAS usati

Inviato: sab mar 09, 2019 2:02 pm
da weareblind
Dunque, se non è vietato, è permesso. Ergo, sopra i 50 kW, chiedo progetto + conformità. Negli allegati obbligatori c'è collaudo e elenco materiali, con quelli hai tutto.

Re: Apparecchi a GAS usati

Inviato: sab mar 09, 2019 2:59 pm
da Ugo Fonzar
concordo con weareblind
il "rimesso a nuovo" sarà dichiarato in uno degli allegati della ddc

la marcatura CE (o no, in quanto "pre-CE") è legata invece alla prima messa in servizio o immissione sul mercato del prodotto... poi diventa un "seconda mano" e va "rimesso a nuovo"

Re: Apparecchi a GAS usati

Inviato: mar mar 19, 2019 8:15 am
da Gunter
Bene!
detto questo... personalmente mai visto una dichiarazione allegata alla DICO dove si dichiara l'apparecchio "rimesso a nuovo"!
a logica direi che deve essere redatta da chi è abilitato a installazione e realizzazioni di impianti a gas!
a logica direi che dovrebbe essere una dichiarazione che prende in considerazione la funzionalità dell'apparecchio e la sua efficienza nelle sicurezze?
ne avete mai visto una?
i grandi installatori di apparecchi cucina non hanno iscrizione lettera e) art. 1 del D.M. 37/2008, quindi? possono firmare un documento di rimessa al nuovo?

Re: Apparecchi a GAS usati

Inviato: mar mar 19, 2019 8:54 am
da Ugo Fonzar
il dm si applica agli impianti e non alle apparecchiature