adeguamento al DPR 59/09 impianti esistenti

Riguarda gli impianti meccanici (aeraulici, termici, antincendio, ...)

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
aresmark
Messaggi: 22
Iscritto il: mer nov 09, 2011 12:20 pm

adeguamento al DPR 59/09 impianti esistenti

Messaggio da aresmark » ven lug 11, 2014 4:52 pm

Mi è stato chiesto un progetto di adeguamento di un impianto di riscaldamento alla 59/09 per un appartamento da 60 mq.
L'impianto esiste dal 1999 e funziona bene con caldaia tipo C e due circuiti mono-tubo e radiatori classici in alluminio. Il rendimento caldaia è ok, anche se vecchiotta, ed i tubi hanno la guaina protettiva.
Ho pensato di prescrivere i termoregolatori con sensore in testa sui corpi radianti ed un filtro auto-pulente sul circuito dell'acqua di riscaldamento per il discorso della durezza. Secondo voi esagero o non basta??

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8148
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: adeguamento al DPR 59/09 impianti esistenti

Messaggio da Ugo Fonzar » mer lug 16, 2014 11:04 pm

rispondo con le parole di un esimio collega

se non cambia caldaia (sistema di produzione)
ne i radiatori (sistema di emissione)
ne interamente la regolazione (sistema di regolazione)
a cosa serve il progetto?
c'è il libretto di impianto? ci sono le prove di combustione e i rapportini di controllo tecnico?
se ho un impianto che era rispondente alle norme quando era stato progettato e realizzato nessuno può impormi di adeguarlo alle norme attuali...

bisognerebbe verificare se rispondeva alle norme del tempo!
se ha la dichiarazione 46/90 direi di si!
potrebbe essere che se l'impianto è successivo al 90 che per "dimenticanza" o "incomprensione" tra idraulico e elettricista non vi sia un termostato che consente di regolare la temperatura su 2 livelli nell'arco delle 24 ore (Dpr 412)...
altre difformità non dovrebbero esserci...

x scrupolo farei una verifica sull'impianto del gas metano (percorso tubazioni, ventilabilità dei locali, foro aerazione cucina, prova di tenuta )
e magari una verifica della canna fumaria... (nei condomini succede di tutto compreso che su una ramificata vadano ad installare stufe pellet o altro!)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

aresmark
Messaggi: 22
Iscritto il: mer nov 09, 2011 12:20 pm

Re: adeguamento al DPR 59/09 impianti esistenti

Messaggio da aresmark » gio lug 17, 2014 11:13 am

Infatti sono sulla tua stessa lunghezza d'onda!
Il fatto è che me lo chiede l'arch che segue la pratica con il comune.
Adeguare alla 59/09 significa anche mettere un trattamento chimico per la durezza dell'acqua su riscaldamento e ACS. A me sembra esagerato, quindi pensavo di far mettere le testine termostatiche e solo un filtro autopulente (penso costi poco, lunedì verifico con l'idraulico).
Tra l'altro la caldia è del 1999, ma è una tipo C; farò verificare lo scarico dei fumi, ma penso sia ok e quindi non da cambiare.
Per le prese di areazione si pone solo il problema di interpretazione della 7129. Io me la sono letta bene, ma in effetti non si capisce se in presenza di elettroventilatore con fornello con le termocoppie, debba esserci il foro di ventilazione oppure no. Prima dice di si e poi nel calcolo della sezione ammette un k=0 e quindi sezione zero quando ho i requisiti di cui sopra. Alcuni colleghi mettono solo il foro di areazione (e quindi solo cappa o elettroventilazione), altri, come me, pensano che il foro di ventilazione con fornello di cottura ci voglia sempre.

Rispondi