La UNI 10011 è ancora utilizzabile?

Riguarda gli impianti meccanici (aeraulici, termici, antincendio, ...)

Moderatore: Ugo Fonzar

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8221
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

La UNI 10011 è ancora utilizzabile?

Messaggio da Ugo Fonzar » sab giu 30, 2007 3:31 am

Abbiamo fatto una discussione con Gerod e lui mi dice che la CNR UNI 10011 è ancora utilizzabile. Tale norma infatti viene citata dalla bozza aggiornata al 24 aprile 2007 delle Norme Tecniche per le Costruzioni, redatta dalla Commissione di monitoraggio istituita presso il Ministero delle Infrastrutture, a pag. 96.

Io non sono un esperto del settore ma noto un paio di cosine:
- la CNR UNI 10011 è citata come del 1997 (ma l'ultima norma che è stata ritirata è del 1988)
- non so se tale bozza del 24 aprile di questo anno delle norme tecniche è stata approvata
- la citazione di tale norma è relativa a coefficienti 1/w che non so di che si tratta

comunque questa nota potrebbe esser utile a qualcuno...

salutoni
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

è utilizzabile!

Messaggio da Gerod » sab giu 30, 2007 3:17 pm

Ciao.
1. Anch'io ero convinto che l'ultima CNR fosse la versione dell'88 ma evidentemente non è così:
http://host.uniroma3.it/dipartimenti/di ... he/cnr.pdf

2. E' una bozza, ma è pur vero che se tu vuoi verificare parti meccaniche o strutture di macchine che non sono costruzioni in acciaio, che non rientrano nella direttiva macchine, cosa utilizzi per la verifica? Nel senso: quali sono i coefficienti di sicurezza (oggi hanno cambiato nome con l'introduzione degli eurocodici). Prima si usava la CNR10011 e ora le cose si fanno più complesse. In particolare sto verificando un sistema di sollevamento per usi militari ... specifiche sulle resistenze non ve ne sono!

C'è da dire che in meccanica non esistono coefficienti di sicurezza normati, per cui si fa molto sull'esperienza! o si usano norme dell'ingegneria civile e poi le si adattano.

3. Si parla di instabilità delle aste - w è un coefficiente - (devo dire che ho acquistato la EN1993-6:2007 che è relativa alle costruzioni di carriponte e gru: i procedimenti di calcolo per il calcolo dell'instabilità sono gli stessi della CNR10011).
La cosa interessante è che la CNR10011 è stata ritirata ma non si danno indicazioni.

Per la cronaca, lo stato di tensione degli elementi strutturali di un carroponte deve essere inferiore a 1.1 x tensione di snervamento.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

marzio
Messaggi: 763
Iscritto il: gio ago 24, 2006 8:49 am
Contatta:

Messaggio da marzio » mar lug 03, 2007 8:52 am

Norma numero : CNR UNI 10011:1988 - Codice ICS : 91.080.10
Data di pubblicazione : 1988-06-01
Data di scadenza : 2004-09-30
Lingua : lingua italiano
Pagine : 86
Dimensione : 4671 KB
Organo Tecnico : UNI-CEI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ
Status : RITIRATA SENZA SOSTITUZIONE

A quanto ne so è morta e sepolta, ora si utilizza l'eurocodice. Personalmente la continuo ad utilizzare per problemi di instabilità elastica e per i collegamenti (bulloni e saldatura); detto tra noi non conosco altri metodi di calcolo e verifica... :D
Certo se si tratta di ingegneria civile la cosa cambia aspetto.

Ciao

Marzio
Ing. Marzio Marigo

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Messaggio da Gerod » gio lug 05, 2007 8:34 am

Il fatto strano è che sul sito dell'UNI si riporta la norma dell'88, mentre se vai sul sito del CNR (la norma nasce da li') si trova la CNR 10011/97 che sostituisce quella del 86 (probabilmente la CNR del 86 è diventata UNI dell'88).
Ad ogni modo vi lascio il link seguente:
http://www.cnr.it/sitocnr/Iservizi/Pubb ... zioni.html
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8221
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Messaggio da Ugo Fonzar » gio lug 05, 2007 9:59 am

occapito! è una CNR non una UNI CNR! emessa solo dal CNR e non dall'UNI

cavolo che roba

sarebbe interessante capire le differenze e le novità

salutoni
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Messaggio da Gerod » gio lug 05, 2007 10:03 am

Ho trovato un documento che riassume la CNR 10011:97; lo confronterò con il resto e poi vi farò sapere! certo che un pò di "coerenza" non farebbe male, o meglio univocità.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

marzio
Messaggi: 763
Iscritto il: gio ago 24, 2006 8:49 am
Contatta:

Messaggio da marzio » ven lug 06, 2007 9:20 am

Interessante fatto della data (1997). Il problema dell'abrogazione penso consista nel fatto che i nuovi eurocodici affrontano il problema con il metodo degli stati limite mentre la 10011 è intrinsecamente a "tensione ammissibile".
Brancolo nel buio... :D è un pò che non mi occupo di strutture, ma penso che per il calcolo di strutture di impianti non si possa che far riferimento alla 10011 (penso).

Ciao

Marzio
Ing. Marzio Marigo

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Messaggio da Gerod » ven lug 06, 2007 10:25 am

Gli eurocodici 3 (EN 1993) possono essere usati per alcune strutture (silos, carriponte, gru, ecc.) ma sono abbstanza indirizzati verso strutture ben definite. Ad esempio la EN 1993-6 ti aiuta a dimensionare le vie di corsa dei carriponte, delle gru, ecc. ma non ti dice nulla sugli elementi che costituiscono questi organi meccanici (lo stesso succedeva con la 10011). Quindi:
io uso gli stessi coefficienti che trovo negli eurocodici, ovviamente con il metodo degli stati limite.
Comunque dalla 10011 agli eurocodici le cose si sono "complicate" e ora capisco perchè in Italia si è cercato di mantenere la CNR 11011!
Ad ogni modo se fai calcoli strutturali FEA e FEM verifichi il coefficiente di sicurezza, punto e a capo.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Messaggio da Gerod » dom gen 27, 2008 8:45 am

volevo solo aggiungere che mi sono cpitati sotto mano dei documenti dove si citano ancora le CNR10011 e altre ancora già ritirate.
Ho parlato poi con un docente universitario esperto di strutture in acciaio (saffalature, soppalchi, etc.) e mi conferma che, in mancanza di altre norme, si usano ancora le CNR.

Per cui, anche se ritirate, vanno ancora bene.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

snake
Messaggi: 1
Iscritto il: ven giu 27, 2008 2:50 pm

unicnr 10011

Messaggio da snake » lun giu 30, 2008 3:16 pm

sonointeressato a qualcosa che tratti le giunzioni incollate come la 10011/ 88 fa con le saldate e le chiodate,sapreste indirizzarmi?
io ho provato a cercare una 10011 più recente con la speranza che questa le riportasse, non ho trovato un grankè.... ma è la strada giunsta? o devo guardare qualche altra cosa?
grazie a tutti
INGKE?

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Messaggio da Gerod » lun giu 30, 2008 4:58 pm

Dovresti guardare sugli eurocodici.
Io ne conosco qualcuno ma non ho mai trovato giunti incollati.
Bisognerebbe guardare anche il decreto sulle costruzioni.
La 10011 non è stata sostituita da alcuna norma.
In che ambito useresti queste giunzioni incollate?
Magari se vai sul sito dell'uni fai una ricerca con parola chiave "giunzioni incollate" o simile trovi qualcosa.
(scusami se non ti metto i link ma ho la rete inchiodata!)
Saluti
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Messaggio da fbianchi » lun lug 14, 2008 9:33 am

io risolsi il problema dell'incollaggio con la documentazione che mi diede un fornitore di colle, ma si parla di circa 15 anni fa, di alluminio e di applicazioni leggere ma di precisione. Prova a farti consigliare da chi fornisce le colle.
Ciao

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: La UNI 10011 è ancora utilizzabile?

Messaggio da Gerod » mer lug 16, 2008 9:09 pm

Sicuramente se contatti il fornitore ti darà tutte le specifiche, prove effettuate, etc. Basta chiedere. Ne conosco alcuni e fanno dei tests secondo normative ma non faccio i nomi, dico solo che sono famosi e realizzano colle, frenafiletti, bloccacuscinetti, grassi, etc.
Ho fatto un giro in internet e si trova qualcosa, anche qualche norma ma bisognerebbe capire meglio l'argomento: legno, metallo, etc.
Bello l'editor, complimenti per il nuovo vestito! Sui contenuti, sappiamo già che sono buoni!
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: La UNI 10011 è ancora utilizzabile?

Messaggio da Gerod » mer lug 16, 2008 9:21 pm

ho trovato anche questo:
http://dspace.uniroma2.it/dspace/bitstr ... tolo+1.pdf
ma se fai una ricerca con google saltano fuori tante cose.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Gerod
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

e la CNR10021:85?

Messaggio da Gerod » mer nov 05, 2008 11:18 pm

e che ne dite della CNR 10021:85 (Strutture di acciaio per apparecchi di sollevamento)?
Molti la usano ancora anche se è vecchietta.
Io personalmente userei le FEM 1.001 per gli apparecchi di sollevamento.
Comunque sulle norme armonizzate ai sensi della dir. macchine ce ne sono parecchie che trattano la verifiche di resistenza.
Ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Rispondi