Marcatura CE dei ripari

Riguarda le macchine immesse sul mercato o messe in servizio pre-direttiva macchine (in Italia 21 settembre 1996) senza che abbiano subito modifiche extra straordinaria manutenzione o di tipo sostanziale

Moderatore: Ugo Fonzar

MrBadSafetyMan
Messaggi: 51
Iscritto il: mer gen 18, 2017 11:50 am

Marcatura CE dei ripari

Messaggio da MrBadSafetyMan » gio gen 18, 2018 2:22 pm

Buongiorno a tutti
Un'azienda deve intervenire su una vecchia fresatrice non marcata CE ed intende installare dei ripari per renderla conforme all'Allegato V del D. Lgs. 81/2008. Tali ripari devono essere marcati CE? Oppure basta che rispettino determinati requisiti dettati dalle norme tecniche specifiche?
Grazie 1000!

Gerod
Messaggi: 1073
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da Gerod » gio gen 18, 2018 2:52 pm

La direttiva macchine 2006/42/CE elenca, in all. V, quali siano i componenti di sicurezza (art. 2, co1, lett. c) che devono essere marcati CE qualora immessi separatamente nel mercato.
Al punto 7 si legge:
7. Ripari e dispositivi di protezione destinati a proteggere le persone esposte contro le parti mobili coinvolte nel processo di lavorazione delle macchine.
Io li ho sempre visti marcati CE anche su macchine vecchie.
Quindi la risposta è SI.
ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

MrBadSafetyMan
Messaggi: 51
Iscritto il: mer gen 18, 2017 11:50 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da MrBadSafetyMan » gio gen 18, 2018 3:03 pm

Grazie.
Mi resta però ancora un dubbio: ma se sulla macchina viene installato un piccolo riparo fisso in plexiglass, anche questo deve essere marcato CE?

Gerod
Messaggi: 1073
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da Gerod » gio gen 18, 2018 3:14 pm

La direttiva non parla di ripari piccoli o grandi.
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

gibbosky
Messaggi: 1171
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da gibbosky » ven gen 19, 2018 8:35 am

Per la presunzione di conformità richiamo:

EN 953:1997+A1:2009
Sicurezza del macchinario - Ripari - Requisiti generali per la progettazione e la costruzione di ripari fissi e mobili


Ciao

Gibbosky

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8186
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da Ugo Fonzar » ven gen 19, 2018 11:58 am

la EN 953 è stata sostituita dalla EN ISO 14120

sul discorso del CE su un pezzo di plexiglass a me girano - ricordo che da qualche parte c'era un parere del tipo "non serve" ma ora non lo trovo...
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

gibbosky
Messaggi: 1171
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da gibbosky » ven gen 19, 2018 2:47 pm

Ciao Ugo,
ma la 14120 è già in vigore?

grazie

Gibbosky

ironFL
Messaggi: 189
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da ironFL » ven gen 19, 2018 5:01 pm

gibbosky ha scritto:Ciao Ugo,
ma la 14120 è già in vigore?

grazie

Gibbosky

yes sir, dal 17 dicembre 2015 :)

gibbosky
Messaggi: 1171
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da gibbosky » ven gen 19, 2018 7:11 pm

Urca...

Grazie :oops:

MrBadSafetyMan
Messaggi: 51
Iscritto il: mer gen 18, 2017 11:50 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da MrBadSafetyMan » lun gen 22, 2018 3:06 pm

Ciao Ugo, se riuscissi a trovare questo parere che hai citato mi faresti cosa gradita dato che girerebbero un po' anche a me.. :)
Grazie 1000

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8186
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da Ugo Fonzar » lun gen 22, 2018 6:55 pm

la questione è nella definizione di
"componente di sicurezza"
in quanto riguarda la
"immissione sul mercato"
e non la sua "messa in servizio"

Vi ho dato un indizio ;)

(la circolare non c'è... non la trovo... boh...)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

gibbosky
Messaggi: 1171
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da gibbosky » mar gen 23, 2018 9:06 am

Buongiorno,
proverei a fare ciò che in modo ben più naturale riesce ad Ugo, sintetizzare.

Direttiva Macchine: art.2 e lettera c) --> "componenti di sicurezza"

Il componente di sicurezza va trattato come fosse una macchina.

Direttiva Macchine: Allegato V e punto 1) --> Dai punti 1 al 3.

Esempi di "componenti di sicurezza.

Direttiva Macchine: art.1,comma 2 e lettera a).

Esclusioni.

Letto tutto quanto sopra si conclude a mio avviso con questa condizione:

1) il tuo componente di sicurezza che sostituisci è fornito dal Fabbricante della macchina?

a) SI --> non seve che sia marcato CE
B) NO --> deve essere marcato CE ( se immesso separatamente sul mercato).

Speriamo di aver sintetizzato il giusto e detto cose giuste...ma ritengo che la direttiva sia interpretabile in tal senso per quanto concerne i componenti di sicurezza.

Del resto mi pare questa fosse appunto una delle grosse novità della direttiva.

Ciao a tutti.

Gibbosky

ironFL
Messaggi: 189
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da ironFL » mar gen 23, 2018 6:26 pm

Io credo che Ugo faccia riferimento al concetto di "immissione sul mercato" che è diverso da "messa in servizio".

A memoria avevamo affrontato lo stesso argomento sulla marcatura CE dei ROPS e FOPS "immessi sul mercato" successivamente alla macchina...

Per quello che può valere riporto uno stralcio del documento redatto dal coordinamento tecnico delle regioni "Applicazione del titolo III del Dlgs 81/2008 e nuova direttiva macchine"

Tuttavia, considerato che la definizione di componente di sicurezza non considera la messa in servizio, è possibile affermare che il Dlgs 17/10 non si applica ai componenti di sicurezza costruiti dall'utilizzatore per essere installati su proprie macchine già in servizio e, pertanto, non devono essere esplicate le procedure di attestazione di conformità di cui all'art. 9 del predetto decreto

Quindi potremmo azzardarci a dire (anzi mi azzardo) che se lo costruisci tu non stai "immettendo sul mercato" ma stai "mettendo in servizio" e quindi, ribadendo quanto detto dal coordinamento delle Regioni, no iter CE...ma qui mi fermo perchè mi sa di terreno molto scivoloso...

p.s. per "costruisci tu" intendo l'azienda proprietaria della macchina ovviamente non una ditta esterna...

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8186
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da Ugo Fonzar » mar gen 23, 2018 9:23 pm

yes
così anche per me
bravi
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1092
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Marcatura CE dei ripari

Messaggio da SerafinoF » gio gen 25, 2018 6:36 pm

Andiamo per similitudini...

Io costruisco una macchina e marco CE la macchina con tutti i suoi ripari, non marco i ripari singolarmente

Ho una macchina in servizio, sono a conoscenza del fatto che le migliorie volte a mettere in sicurezza la macchina non necessitano di marcatura CE della macchina stessa quindi, per mia personalissima trasposizione, non serve che marco CE nemmeno il riparo che mi autocostruisco da me stesso medesimo nella mia propria officina con le mia sante mani.

Se però chiamo il mio amico Beppe e gli dico fammi un riparo, il gioco cade... o no? Perché se dite no, Beppe ha venduto un componente di sicurezza costruito ieri senza marcarlo CE, se mi dite SI, hai ragione, da dopodomani bisogna che anche l'artigiano Beppe entri nell'ordine di idee giusto.

Il concetto è: è facile se compro un riparo fatto dalla ditta ROSSI che lo marca CE ed io Beppe lo installo, ma se io Beppe faccio il riparo per conto della ditta padrona della macchina?

Rispondi