messa in sicurezza macchina del 1939

Riguarda le macchine immesse sul mercato o messe in servizio pre-direttiva macchine (in Italia 21 settembre 1996) senza che abbiano subito modifiche extra straordinaria manutenzione o di tipo sostanziale

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
QUADRATO2
Messaggi: 105
Iscritto il: gio giu 23, 2016 3:38 pm

messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da QUADRATO2 » gio gen 11, 2018 1:08 pm

ebbene si, un tornio verticale del 1939 ancora in funzione, palesemente "acrocchiato" e quindi difforme rispetto al progetto originale dello stesso.
ora sarebbe da rimodernare installando qualche barriera, microcontatto, pulsanti di emergenza, controllo numerico ecc..
questi interventi però sono abbastanza invasivi e cambiando il modo di utilizzo della macchina credo rientrino nel campo di applicazione della direttiva macchine e quindi l'obbligo di marchiare CE la nuova macchina?
oppure posso semplicemente ritenere questi interventi delle migliorie per la sicurezza di cui al D.Lgs 81/2008?

Gerod
Messaggi: 1058
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da Gerod » gio gen 11, 2018 1:54 pm

Inserire un CNC è una modifica sostanziale.
Forse tra l'"ecc" ci saranno altre modifiche sostanziali?

Riporto stralcio delle linee guida sul DPR 459/96:
Esempi di modifiche costruttive non rientranti nella ordinaria o straordinaria manutenzione per le quali e’ richiesta la “marcatura CE” della macchina:
• modifiche delle modalita’ di utilizzo non previste dal costruttore (es.: un tornio trasformato in rettifica);
• modifiche funzionali della macchina quali: aumento della potenza installata o erogata, aumento della velocita’ degli organi per la trasmissione del moto o degli organi lavoratori, aumento del numero di colpi, ecc.;
• installazione di logica programmabile (PC, PLC, logica RAM);
• impianto composto da piu’ macchine indipendenti, ma solidali per la realizzazione di un determinato prodotto (linea), nel quale viene inserita una o piu’ macchine che modificano, in tutto o in parte, la funzionalita’ dello stesso.

Esempi di modifiche che non richiedono la “marcatura CE” della macchina:
• adeguamenti alle norme che comportano installazione di schermi fissi, schermi mobili non automatici, microcontatti di blocco, arresto di emergenza, freno, comando a doppio pulsante gestito da sistema elettromeccanico/pneumatico;
N.B.: nel caso di schermi mobili automatici per la protezione di macchine di cui ai punti A9-10-11 dell’allegato IV del DPR 459/96, il componente di sicurezza deve essere certificato da organismo notificato come previsto dalla procedura di cui all’art. 4 del DPR 459/96, in quanto previsto nell’allegato IV, lettera B, punto 3.
• sostituzione del quadro elettrico senza modifiche nella logica di funzionamento;
• installazione di dispositivi elettrosensibili per il rilevamento di persone (barriere immateriali, tappeti sensibili, rilevatori elettromagnetici).
Spero di aver chiarito.
ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8127
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da Ugo Fonzar » gio gen 11, 2018 11:48 pm

concordo con Gerod
io cito il 71 co. 5 del D.Lgs. 81/08

5. Le modifiche apportate alle macchine quali definite all’articolo 1, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 459, per migliorarne le condizioni di sicurezza in rapporto alle previsioni del comma 1, ovvero del comma 4, lettera a), numero 3) non configurano immissione sul mercato ai sensi dell’articolo 1, comma 3, secondo periodo, sempre che non comportino modifiche delle modalità di utilizzo e delle prestazioni previste dal costruttore.
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1084
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da SerafinoF » ven gen 12, 2018 10:43 am

Praticamente tieni il ferro e fai una macchina nuova.

QUADRATO2
Messaggi: 105
Iscritto il: gio giu 23, 2016 3:38 pm

Re: messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da QUADRATO2 » ven gen 19, 2018 12:16 pm

Perfetto, proprio per questo io mi chiedo come mai non vi sia la nuova certificazione di chi ha installato quel controllo numerico.(2010)

ed io che ora vado a "integrarlo" ovvero installando delle porte con microcontatto e dei moduli di sicurezza per impedire l'avvio inatteso a ripari e porte aperte dovrei sobbarcarmi la certificazione dell'intera macchina!?

SerafinoF
Messaggi: 1084
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: messa in sicurezza macchina del 1939

Messaggio da SerafinoF » ven gen 19, 2018 1:30 pm

Vale la regola dei tamponamenti a catena...

Rispondi