Omogeneità delle funi di sollevamento

Riguarda le macchine immesse sul mercato o messe in servizio pre-direttiva macchine (in Italia 21 settembre 1996) senza che abbiano subito modifiche extra straordinaria manutenzione o di tipo sostanziale

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
17fmaver
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 28, 2013 10:53 am

Omogeneità delle funi di sollevamento

Messaggio da 17fmaver » ven dic 20, 2013 7:57 am

Su una macchina di sollevamento per nautica, portata 300t, erano inizialmente montate 4 funi crociate. Alla sostituzione delle funi sono state montate 4 funi parallele.
Durante il collaudo una di queste a causa di uno scavallamento ha subito un danneggiamento (piegatura irreparabile) la si è sostituita con una crociata di equivalenti caratteristiche (portata etc assolutamente equivalente alle 3 parallele)
ASL locale contesta il fatto che la disomogeneità possa comportare dei vizi di funzionamento.
A mio parere il problema non sussiste. Nessuna norma (in particolare la UNI EN 12385,1,2,3,4) richiede né prescrive la omogeneità delle funi ma solo la portata e le caratteristiche.
Attendo pareri e commenti
Grazie
17fmaver

Gerod
Messaggi: 1073
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Omogeneità delle funi di sollevamento

Messaggio da Gerod » ven dic 20, 2013 8:37 pm

Magari l'asl vi ha citato i riferimenti legislativi? Per contestare qualcosa bisogna anche dare i riferimenti. Una automobile che ha 3 ruote di un tipo e una di un altro (marca) non vanno bene ma è scritto. Per le funi non mi è mai capitato. L'unica cosa che mi viene in mente è il differente allungamento della fune che comporterebbe sicuramente un sollevamento non omogeneo con possibili aumenti di tensioni su alcuni elementi. Se fosse così allora ok!
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

Gerod
Messaggi: 1073
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Omogeneità delle funi di sollevamento

Messaggio da Gerod » ven dic 20, 2013 8:41 pm

"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Omogeneità delle funi di sollevamento

Messaggio da fbianchi » mar dic 24, 2013 12:39 pm

Le varie norme EN sulle funi, se seguite, permettono una maggior durata delle stesse.
Nel caso di sostituzione tra funi dx e sx o crociate eccetera, comporta anche usure differenziate delle gole tamburo o pulegge, con segnature ad angolazioni diverse che sono dei piccoli coltelli per i fili.
Se poi ho funi contemporaneamente installate aventi differenti caratteristiche (ad esempio allungamenti diversi, come indicava Gerod, ma anche che si vorrebbero srotolare in maniera diversa facendo girare il carico in un modo non previsto dal costruttore) allora non posso più prevedere cosa succederà.
Da questo punto di vista l'ispettore ha perfettamente ragione, ma non è supportato da nessun codicillo di legge: infatti è la prima volta che sento una richiesta simile.
Sulla questione delle funi c'è molta letteratura sul sito del LEEA.
Auguri a tutti di Buon Natale

Rispondi