Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Riguarda le macchine immesse sul mercato o messe in servizio pre-direttiva macchine (in Italia 21 settembre 1996) senza che abbiano subito modifiche extra straordinaria manutenzione o di tipo sostanziale

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
dbarletta
Messaggi: 5
Iscritto il: mer ago 22, 2007 2:17 pm

Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da dbarletta » ven dic 06, 2013 12:15 pm

Cari, volevo un confronto sulla via che intendo prendere sulla seguente questione/incarico di un mio cliente:
Perizia giurata/asseverata su una serie di apparecchiature acebti la certificazione CE, ma per le quali non è stata mai consegnata la documentazione (dich. di conformita e manuali) al cliente e ad oggi fallita.

Pertanto, dovrei eseguire un sopralluogo, ed eseguire un'analisi di sicurezza delle apparecchiature completa di una valutazione rischi e redigere la perizia.

Attendo un vostro riscontro.

SerafinoF
Messaggi: 1084
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da SerafinoF » ven dic 06, 2013 4:40 pm

Ma l'oggetto della perizia è:

a) asseverare la sicurezza e/o
b) asseverare la costruzione a regola d'arte e/o
c) asseverare la rispondenza ai RES delle direttive applicabili e/o
d) asseverare che la marcatura CE è correttamente apposta

Definito il traguardo, il percorso è infinitamente più facile da tracciare. In assenza del traguardo, rischi di girare a vuoto.

dbarletta
Messaggi: 5
Iscritto il: mer ago 22, 2007 2:17 pm

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da dbarletta » ven dic 06, 2013 5:54 pm

L'obbiettivo è asseverare che la marcatura CE è correttamente apposta, in assenza di dichiarazione.

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8127
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da Ugo Fonzar » ven dic 06, 2013 11:27 pm

primo: acebti = ?

c'è una violazione in corso = assenza di dichiarazione CE di conformità e senza manuali (e la macchina è concretamente sicura?)
tu non la puoi sanare con una asseverazione!

equivale ad asseverare che uno può guidare senza patente… scusa la brutalità

una strada possibile?
si devono rifare i manuali e rifare il CE
e a questo punto anche il FTC a firma di chi ha messo in servizio il macchinario
il datore di lavoro

poi tu asseveri che vuole lui…

salutoni ;)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

goldring
Messaggi: 175
Iscritto il: mer nov 30, 2011 6:52 pm

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da goldring » sab dic 07, 2013 8:30 am

Ma non bisogna anche vedere di che anno stiamo parlando relativamente al CE?
Perchè, se per ipotesi è roba del 2000, poi entra in gioco anche il TU che impone gli aggiornamenti in termini di sicurezza.
O sbaglio?
Saluti
Luca

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8127
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da Ugo Fonzar » sab dic 07, 2013 12:39 pm

il principio di adeguamento allo stato dell'arte dell TU si applica sia alle macchine CE che a quelle non CE (e a tutte le altre cosette date in mano ai lavoratori)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1084
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da SerafinoF » lun dic 09, 2013 8:46 am

Se la richiesta è accertare che le macchine siano correttamente marcate CE, apponendo in aggiunta un sacro giuramento, hai due strade:

1- solo formale/legale
2- completa

per la 1, la tua perizia sarà di mezza pagina in quanto affermi che le macchine non sono mai state accompagnate da manuali e DdC, il che è palesemente in contrasto con gli obblighi di legge.

Per la 2, invece, devi verificare se, ipotizzando che la documentazione possa essere ricostruita (Ugo è stato preciso), devi accertare la rispondenza a) ai RES delle direttive applicabili (perchè potrebbero essere più d'una- io dico almeno 2) e b) verificare la rispondenza alle norme tecniche del settore (volontarie ma fanno regola dell'arte).
La valutazione dei rischi che citi può sostituire o meglio implementare le norme tecniche.

Il T.U. è un corpo estraneo all'oggetto dell'asseverazione: infatti potrei decidere di vendere dette macchine in Francia.
La rispondenza al T.U. è oggetto di una diversa asseverazione e/o di una integrazione alla principale.
Nella perizia che è la base dell'asseverazione, puoi prescrivere delle operazioni di messa a norma, tecniche e documentali.
Operativamente, a mio avviso, ti serve almeno un cacciavite per questa perizia...

Nota: da come scrivi apparirebbe che il tuo cliente ha operato con le apparecchiature in oggetto in assenza della documentazione che citi cioè in presenza di un palese vizio delle stesse, il che non è cosa buona! Riprendo l'esempio di Ugo: un tizio che fino a ieri ha guidato senza patente ti chiede di asseverare che ciò è possibile.
E' una perizia delicata nella forma e nella sostanza.... in bocca la lupo-

dbarletta
Messaggi: 5
Iscritto il: mer ago 22, 2007 2:17 pm

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da dbarletta » mar dic 10, 2013 10:54 am

Vi ringrazio del vostro contributo. Cerco di spiegare meglio la situazione:
Il cliente ha installato nel 2012 delle apprerecchiature le quali riportano la marcatura CE del produttore, che avrebbe dovuto consegnare anche la dichiarazione di conformità e i manuali di usoe manutenzione. Tale consegna pare che sia tracciata sulla fattura, ma materialmente non sono in possesso del mio cliente, ho il sospetto che l'abbia perse!
A questo punto hanno bisogno per loro motivi della dichirazione di conformità, ma il produttore attualmnete è fallito e il liquidatore non ne vuole sapere, per cui hanno chiesto di risolvere il problema nelel forme che vi ho già descritto.
In pratica le apparecchiature sono Maecate CE, ma il cliente non ha la dichiarazione CE e i manuali.

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8127
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da Ugo Fonzar » mar dic 10, 2013 12:31 pm

se c'è un curatore fallimentare e deve "prender ancora i soldi" si darà da fare… altrimenti nulla… ma sarebbe il caso di farglielo presente in modo formale
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

dbarletta
Messaggi: 5
Iscritto il: mer ago 22, 2007 2:17 pm

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da dbarletta » mar dic 10, 2013 3:03 pm

Tutto pagato......

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8127
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da Ugo Fonzar » mar dic 10, 2013 8:48 pm

certo che chi sta curando gli interessi ora
ha in suo carico oneri e onori… fallo presente al Vs avvocato (è una strada da intraprendere, credimi…)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1084
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Perizia asseverata su apparecchiature/macchine

Messaggio da SerafinoF » gio dic 12, 2013 1:47 pm

Il mitico fasciclo tecnico (che contiene ciò che ti serve) deve essere conservato per 10 anni e se uno fallisce dovrebbe "parcheggiarlo" da qualche parte.
Scrivere al curatore è un dovere, la sua risposta sarà cortesia una segnalazione al giudice fallimentare una ovvia conseguenza.
PS: non per toglierti lavoro, ma la tua asseverazione perde significato nel caso specifico. Non la tua perizia invece che si autodeclassa ad una valutazione di rispondenza alla norma.

Rispondi