Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiata

Riguarda le macchine immesse sul mercato o messe in servizio pre-direttiva macchine (in Italia 21 settembre 1996) senza che abbiano subito modifiche extra straordinaria manutenzione o di tipo sostanziale

Moderatore: Ugo Fonzar

17fmaver
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 28, 2013 10:53 am

Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiata

Messaggio da 17fmaver » gio ott 31, 2013 4:17 pm

Nel caso specifico si è prelevato un carroponte da un capannone aFirenze, si è trasferito in officina per la modifica (riduzione della carreggiata da 11000 mm a 6000 mm e riduzione della portata da 25t a 20t)
La 2006/42 prevede la ricertificazione per modifiche sostanziali. (non sono super chiari naturalmente) vorrei un parere. Per me si deve ricertificare e cambiare la matricola macchina come macchina nuova .

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8119
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Ugo Fonzar » lun nov 04, 2013 9:37 pm

macchina nuova tutta la vita anche per me
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1083
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da SerafinoF » mar nov 05, 2013 2:56 pm

Un antico parere ISPESL sosteneva che, essendo le modifiche in favore di sicurezza, non fosse necessario ricertificare.
Io non so, certo è che un minimo di aggiustatine sui controlli dei carichi qualcuno le avrà ben fatte e quindi....

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8119
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Ugo Fonzar » mar nov 05, 2013 3:35 pm

spetta che magari tagliare e saldare (anche se accorciando la trave)
e poi declassare... farlo a occhio non basta...
(la discussione è abbastanza datata tra l'altro...)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

goldring
Messaggi: 175
Iscritto il: mer nov 30, 2011 6:52 pm

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da goldring » mar nov 05, 2013 6:14 pm

Confermo, anche per mia esperienza l'ISPESL, a fronte di una riduzione dello scartamento, non mi ha chiesto la ricertificazione della macchina.
La modifica era stata fatta dal costruttore stesso, con dichiarazione di corretta esecuzione dei lavori finali, allegata alla comunicazione all'ISPESL.
Saluti
Luca

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8119
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Ugo Fonzar » mar nov 05, 2013 6:52 pm

La modifica era stata fatta dal costruttore stesso, con dichiarazione di corretta esecuzione dei lavori finali, allegata alla comunicazione all'ISPESL.
mi pare una cosa "che conta" questa ;)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

17fmaver
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 28, 2013 10:53 am

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da 17fmaver » mer nov 06, 2013 10:06 am

Intanto ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto, confortandomi nelle mie idee, mi scuso per il ritardo ma ero fuori.
Rispondo a "goldring" specificandogli che non è stato lo stesso fabbricante ad eseguire la modifica ma latro fabbricante, che la macchina è stata trasferita da FI a UD su nuove vie di corsa installate da chi ha modificato anche il ponte. Sono d'accordo con Ugo sull'importanza di quel punto, che purtroppo non è il nostro. Rimango fermo sulla mia idea di ricertificazione con nuovo numero di matricola, ridisegnazione e ricalcolo (da farsi in ogni caso)

goldring
Messaggi: 175
Iscritto il: mer nov 30, 2011 6:52 pm

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da goldring » gio nov 07, 2013 7:24 pm

Proprio a Udin mi avevano fatto buona la riduzione dello scartamento, certo il fatto che lo aveva fatto il costruttore forse ha pesato, ma non so quanto.
Saluti
Luca

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8119
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Ugo Fonzar » gio nov 07, 2013 8:08 pm

a ùdin quanto tempo fa?
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

goldring
Messaggi: 175
Iscritto il: mer nov 30, 2011 6:52 pm

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da goldring » ven nov 08, 2013 8:12 am

Circa 2 anni e mezzo fa.
A parte che quando chiami Udin ogni volta pare na tragedia...
In ogni caso, ho mostrato la documentazione del lavoro fatto, con la dichiarazione del costruttore/modificatore, nel corso dei due controlli periodici effettuati con ASL qui a PN ed è andato bene anche a loro.

Mistero della fede? :D
Saluti
Luca

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8119
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Ugo Fonzar » ven nov 08, 2013 8:15 am

misteero della feeeedeeee
:)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Gerod
Messaggi: 1057
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Gerod » ven nov 15, 2013 12:05 am

CE.
La modifica è sostanziale e vige ORA la nuova direttiva.
Una volta valeva quella regola dell'ISPESL ma ora l'ISPESL non c'è più. Ricordo una circolare che non trovo ma mi pare fosse pre CE (a quel tempo era l'ispessì che omologava la macchina prima della messa in servizio).
Oggi il costruttore potrebbe fare tale modifica ma se la fa un terzo va marcata CE. Metti che tagli ma non sai che materiale è stato usato e fai una saldatura del piffero …. che succederà?
Capisco che si va a favore della sicurezza ma il taglia e cuci va fatto bene altrimenti, come si dice da queste parti, "peso el tacon del sbrego" dove peso = peggio.
ciao
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

17fmaver
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 28, 2013 10:53 am

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da 17fmaver » ven nov 15, 2013 2:04 pm

Rispondo Gerod, e lo ringrazio per darmi conferma di quello che anche io pensavo. La circolare Ispesl è del 96 ergo, visto che addirittura non esiste più. In effetti, come dici tu la modifica è struttralmente sostanziale.
Per sicurezza ed ulteriore conferma ho comunque chiesto un'approval alla Commissione Europea. Hanno messo il mio quesito all'ordinendel giorno per il comitato del 27 Nov. p.v. Appena ricevo la risposta la pubblichiamo subito.
Per ora grazie a tutti ed a presto.

Gerod
Messaggi: 1057
Iscritto il: ven set 02, 2005 6:54 pm
Località: Portogruaro (VE)
Contatta:

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da Gerod » dom nov 17, 2013 3:10 pm

Riporto, per completezza, il commento 82 alla direttiva macchine che mi pare chiarisca il quesito posto anche se si parla di modifiche prima della messa in servizio … la sostanza non cambia!
In alcuni casi la macchina è venduta a un importatore o a un distributore il quale successivamente la modifica su richiesta di un cliente prima che sia messa in servizio per la prima volta. Se le modifiche sono state previste o concordate con il fabbricante e sono state inserite nella valutazione dei rischi, nella documentazione tecnica e nella dichiarazione di conformità fornite dal fabbricante, la marcatura CE originaria del fabbricante resta valida. Se, invece, le modifiche sono sostanziali (per esempio, una modifica della funzione e/o delle prestazioni della macchina) e non previste o concordate con il fabbricante, la marcatura CE originaria decade e dovrà essere rinnovata – cfr. §72: commenti sull’articolo 2, lettera h). In questo caso, chi apporta le modifiche viene considerato il fabbricante ed è tenuto all’assolvimento di tutti gli obblighi di cui all’articolo 5, paragrafo 1.
"La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori.
E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, sicurezza, efficienza e funzionalità in un'unica soluzione"

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Modifica di un carroponte con riduzione della carreggiat

Messaggio da fbianchi » dom nov 17, 2013 7:29 pm

Ciao
io ritengo che tutto dipenda dal carroponte in questione. Se immaginiamo che le travi principali si sovrappongono a quelle di testata ed a queste sono collegate con un giunto bullonato tra ala inferiore della principale ed ala superiore di quella di testata, se accorcio lo scartamento tagliando la trave principale ad un'estremità ed andando a fare i buchi sull'ala inferiore, bhe la situazione è di una riduzione completa dello stato di tensione dei vari componenti, senza avere saldature di mezzo.
Se invece, la trave principale è rastremata alle sue estremità e saldata all'anima di quella di testata, allora l'accorciamento comporta taglio e nuove saldature, e la situazione, rispetto a prima potrebbe anche peggiorare (taglio di saldature e nuove saldature su componenti già termicamente alterati). Quindi, al di là di eventuali trattamenti termici, la cosa mi preoccuperebbe non poco.
Aspettiamo di vedere la risposta della commissione.
Ciao

Rispondi