Nastro trasportare

Discussioni relative all'iter CE previsto dalle direttive di prodotto, in particolare dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE e D.Lgs. 17/2010

Moderatore: Ugo Fonzar

andreadimonti
Messaggi: 19
Iscritto il: sab nov 05, 2016 8:03 pm

Nastro trasportare

Messaggio da andreadimonti » sab dic 17, 2016 12:34 pm

Sto analizzando per motivi didattici un infortunio avvenuto su di un nastro trasportatore in un impianto di frantumazione inerti. Devo elencare i RES non rispettati. Guardando l'allegato I della 2006/42/CE vi chiedo: posso applicare i RES SUPPLEMENTARI PER PREVENIRE I PERICOLI DOVUTI A OPERAZIONI DI SOLLEVAMENTO?

Siccome il nastro in questione effettua un sollevamento del materiale inerte da un livello più basso a uno più alto, mi chiedo se devo applicare anche i RES elencati al capitolo 4 dell'allegato I.

Grazie in anticipo a quanti mi aiuteranno

Andrea

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8396
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Nastro trasportare

Messaggio da Ugo Fonzar » lun dic 19, 2016 11:13 pm

direi di no
in quanto nei considerando della direttiva macchine al n. (1) trovi citata la direttiva 91/368/CEE che ha ampliato il campo di applicazione della direttiva macchine anche alle macchine per il sollevamento di cose
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/ ... 31991L0368
tali requisiti sono relativi a macchine di sollevamento
intese come quelle definite nella UNI ISO 4306-1
che le definisce (parla in realtà di apparecchi di sollevamento) un “Apparecchio a funzionamento discontinuo destinato alla movimentazione e al sollevamento, nello spazio, di un carico sospeso, mediante gancio o altro organo di presa”
(la domanda però non è così banale... e neppure la risposta...)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Nastro trasportare

Messaggio da fbianchi » mar dic 20, 2016 12:51 pm

però, ragionando così, non saprei dove mettere i carrelli elevatori.
Io farei in maniera alternativa: norma armonizzata di tipo C sui trasportatori continui e guarderei cosa dice in merito a quelli con cambio livello.
E' un po' che non la consulto, ma mi sembra che i nastri trasportatori fossero inclusi.
Facci sapere

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mar dic 20, 2016 5:02 pm

Ciao a tutti,
mi intrometto in quanto non mi ero mai effettivamente fermato bene su questo aspetto.
Stando alla definizione riportata nella norma UNI ISO 4306-1:

APPARECCHIO DI SOLLEVAMENTO: “ Un apparecchio a funzionamento discontinuo destinato a sollevare e manovrare nello spazio carichi sospesi mediante gancio o altri organi di presa” .

Devo dedurre che che pur concesso l'ampliamento del campo di applicazione anche agli apparecchi di sollevamento da parte della nuova direttiva macchine, stabilito con la direttiva 91/368/CEE, il nastro trasportatore, non ricadendo in modo palese direi, nella definizione della norma di riferimento allora non ricade nella direttiva macchine?

Forse ho interpretato male, ma se così non fosse vi vorrei far notare che questa cosa a mio avviso farebbe sbiancare diversi RSPP e datori di lavoro.

Ditemi un impianto dove non avete visto un nastro trasportatore... e ditemi soprattutto come sono stati trattati.

Ciao

Gibbosky

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Nastro trasportare

Messaggio da fbianchi » mar dic 20, 2016 6:06 pm

Forse sono stato frainteso.
Il nastro trasportatore non è un apparecchio di sollevamento, in quanto non risponde alla definizione della 4306 (e mi sembra che su questo siamo tutti d'accordo).
Il punto è se è macchina di sollevamento e quindi deve rispondere anche ai res della parte 4 dell'allegato I alla direttiva, oltre ovviamente a quelli della parye 1.
Personalmente penso di sì (forse nelle linee guida se ne parla, sto scrivendo dal telefono enon posso verificare).
In ogni caso il mio suggerimento era di guardare la norma armonizzata dei nastri (dovrebbe essere una parte di quella relativa ai trasportatori continui), e da li risalire a ritroso.
Tutto qui

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mar dic 20, 2016 6:25 pm

Ciao,
io invece non riesco ad aver chiaro se un nastro trasportatore può rientrare nel campo di applicazione della direttiva macchine.

Da quanto detto da Ugo in riferimento al primo considerando della nuova direttiva, dove viene tirata in ballo la 91/368/CEE, sembra che il campo di applicazione della direttiva macchina sia esteso anche gli "apparecchi di sollevamento", con l'aggiunta di specifici punti in direttiva di cui nello specifico si fa riferimento al punto 4 dell'allegato I :

REQUISITI ESSENZIALI SUPPLEMENTARI DI SICUREZZA E DI TUTELA DELLA SALUTE PER PREVENIRE I PERICOLI DOVUTI AD OPERAZIONI DI SOLLEVAMENTO
Le macchine che presentano pericoli dovuti ad operazioni di sollevamento devono soddisfare tutti i pertinenti requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute descritti dal presente capitolo (cfr. Principi generali, punto 4).


Chiederei gentilmente ad Ugo dove si comprende che la direttiva 91/368/CEE faccia intanto riferimento alla UNI ISO 4306-1, perché io nella direttiva non ho trovato menzione...
E poi infine a questo punto continuo ad essere perplesso a questo punto sul dover includere un normale nastro trasportatore nel campo di applicazione della direttiva, quindi con tutti i RES di cui al 4 punto dell'Allegato I per obbligo.

Ciao a tutti.

Gibbosky

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8396
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Nastro trasportare

Messaggio da Ugo Fonzar » mar dic 20, 2016 8:21 pm

un po' di ordine un attimo :)

un nastro trasportatore è una macchina in quanto risponde alla definizione di macchina
fine delle discussioni

perché tiro fuori la ISO 4306-1? è citata quando nelle norme tecniche armonizzate sugli apparecchi di sollevamento si danno le indicazioni sulle definizioni (ad es. vedi UNI EN 13001-1 punto 3)

il sollevamento viene eseguito da un nastro trasportatore e quindi si applica il punto 4 dell'allegato I a questo? secondo me no (ma è una opinione) anche se nella direttiva macchine non è definito "sollevamento" o "macchina di sollevamento" o "apparecchio di sollevamento" (mentre "accessorio di sollevamento" è ben definito)

nelle linee guida non si dice nulla (almeno non trovo)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

renato
Messaggi: 750
Iscritto il: ven feb 16, 2007 1:14 pm
Località: vicenza

Re: Nastro trasportare

Messaggio da renato » mar dic 20, 2016 9:00 pm

Se il nastro tasportatore è un'apparecchiatura di sollevamento, allora tutte le macchine che spostano oggetti, che non si muovano in linea perfettamente orizzontale, sono apparecchiature di sollevamento :| :shock:

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mar dic 20, 2016 9:38 pm

Aiuto... :mrgreen: :mrgreen:

Ma quindi come ci si deve comportare?
Nastro trasportatore rientra nelle definizioni di:

- macchina (se funzionale a qualcosa autonomamente e con dichiarazione di conformità)

- quasi macchina (se ad esempio funzionale al trasporto di materia prima in una tramoggia e quindi nel contesto di un impianto e con dichiarazione di incorporazione).

Fino a qui è corretto?
Ritengo di si.

Quindi non essendo un "accessorio di sollevamento" non applico nessun RES di cui al punto 4 dell'allegato I ?

Quindi a rigore lo considero una macchina o una quasi macchina a seconda dell'utilizzo.
Con tutte le conseguenze del caso.

P.S.

Scusa Renato, ma un nastro trasportatore che non trasporta in direzione // al terreno, ma con un qualsivoglia angolo rispetto al terreno non solleva?

Grazie a tutti.

Gibbosky

renato
Messaggi: 750
Iscritto il: ven feb 16, 2007 1:14 pm
Località: vicenza

Re: Nastro trasportare

Messaggio da renato » mer dic 21, 2016 7:46 am

Sicuramente è una macchina o quasi macchina, non c'è alcun dubbio.

Il fatto è che in tutto il punto 4 si respira aria di: ganci, carichi sospesi, funi, oggetti volanti....quindi penso sia proprio orientato alle macchine di "sollevamento" da terra, non di "trasporto".
La differenza forse sta proprio qui: sollevare o trasportare.
Comunque anche applicando il punto 4 non è che sconvolga la vita del nastro trasportatore.
Sentiamo cosa ne pensano anche gli altri....

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mer dic 21, 2016 8:17 am

Ciao Renato,
quindi ad oggi stante le cose o eventuali chiarimenti futuri:

NASTRO TRASPORTATORE

- MACCHINA O QUASI MACCHINA
- RES di cui all'Allegato I ad esclusione di quelli al punto 4)

In effetti anche secondo me aggiungendo quel punto al all'allegato lo si è fatto solo ad esclusivamente di ganci, funi, brache eccetera...

Però io dico ... le definizioni... cavolo... le definizione...ma ci vuole tanto ??

Bah...

Ciao e grazie intanto.

Gibbosky

ironFL
Messaggi: 215
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Nastro trasportare

Messaggio da ironFL » mer dic 21, 2016 8:25 am

Per quanto mi riguarda non vedo altro possibile ragionamento se non quello esplicato da Ugo.
Secondo me lo possiamo anche spiegare andando a leggere bene (con un minimo di licenza poetica nella traduzione ed interpretazione :D ) il paragrafo §327 e §328 della guida inglese alla direttiva (versione novembre 2016)..
si dice in sostanza:
"il punto 4 riguarda i pericoli derivanti dalle operazioni di sollevamento in particolare i pericoli derivati da caduta o movimenti incontrollati del carico, collisioni del carico con la macchina, il collasso o il ribaltamento della macchina di sollevamento"

Secondo me sono considerazioni importanti queste qui sopra su come spostare il tiro del ns ragionamento.

e ancora, quando parla di come dobbiamo intendere le "lifting operations", fa un esempio secondo me importante:
"le operazioni di scavo e trasporto del materiale con una macchina movimento terra non è una operazione di sollevamento (sebbene si sposti del materiale da un livello 0 ad un livello 1) in quanto lo scopo principale delle macchine movimento terra non è quello di sollevare carichi"

anche questo esempio ci fa capire anche come approcciarci al problema...

mi scuso per il contributo poco sostanzioso ma non vedo molti altri spunti

ciao :)

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mer dic 21, 2016 8:32 am

Ciao Iron...
Grazie del contributo, che contribuirà credo a convincerci tutti che l'iniziale considerazione di Ugo in merito al nastro trasportatore è del tutto fondata e che in tal senso si deve ragionare.

Ciao e buona giornata a tutti.

Gibbosky

renato
Messaggi: 750
Iscritto il: ven feb 16, 2007 1:14 pm
Località: vicenza

Re: Nastro trasportare

Messaggio da renato » mer dic 21, 2016 12:41 pm

Ma Ugo dice sempre cose fondate.
Con la sola eccezione di quando vuole convincermi a passare al Mac, che invero dice solo perchè il proverbio lo obbliga a confermare la regola :-)

gibbosky
Messaggi: 1232
Iscritto il: ven gen 18, 2008 11:53 am

Re: Nastro trasportare

Messaggio da gibbosky » mer dic 21, 2016 12:45 pm

Mac tutta la vita :mrgreen:

Rispondi