Manipolatori su gru a bandiera

Discussioni relative all'iter CE previsto dalle direttive di prodotto, in particolare dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE e D.Lgs. 17/2010

Moderatore: Ugo Fonzar

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mar mar 08, 2016 12:17 pm

Buongiorno a tutti. Domanda: se il manipolatore a depressione è montato su gru a bandiera (tipo a canalina con basamento palletizzato), per le prove statica e dinamica il carico massimo di esercizio è quello del manipolatore o della gru (ovviamente perché indicati differenti)? Ma soprattutto, possono essere differenti le portate?

renato
Messaggi: 750
Iscritto il: ven feb 16, 2007 1:14 pm
Località: vicenza

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da renato » mar mar 08, 2016 1:08 pm

Ciò...non ho capito niente eh!
Devo tornare a fare l'imbianchino.

ironFL
Messaggi: 215
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da ironFL » mar mar 08, 2016 1:47 pm

Se ho capito bene...

Abbiamo una gru a bandiera a colonna con basamento palettizzato (dove non serve il plinto ma può essere spostata...ne ho vista solo una in vita mia...)
Al gancio di essa e applicato un manipolatore a depressione...con comandi indipendenti...

Ovvero (immagino) avrò la bandiera con la sua pulsantiera e poi il manipolatore...

Se così è (ovvero non ci sono sistemi promiscui di comando), il manipolatore per me è un'attrezzatura sottogancio...

Per le prove di stabilità quindi si fa riferimento alla portata della gru (quella del manipolatore non potrebbe mai comunque essere maggiore), anche perchè nulla vieta che domani togli il manipolatore e ci fai altro con la gru...

Questo vale se le mie premesse son corrette (sottogancio ecc)...altrimenti spiegami meglio e magari riformulo le mie considerazioni :)

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mar mar 08, 2016 2:33 pm

scusate mi spiego meglio.....la gru a bandiera è stata privata del paranco e sostituito con il manipolatore....quindi la gru ruota solo per azione manuale (a spinta) anche perché il manipolatore ha un peso a sbalzo di poco più di 5 kg (tubi e utensile di presa)...motore e serbatoio del vuoto sono posizionati sul plinto della gru (ovvero della struttura di sostegno - vedi basamento in cemento)....chi ha fornito il manipolatore ha fornito anche la struttura di sostegno la cui portata massima è 125 kg, mentre il carico massimo di esercizio del manipolatore è dichiarato in manuale 140 kg....

ironFL
Messaggi: 215
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da ironFL » mar mar 08, 2016 3:32 pm

Quindi la gru a bandiera non esiste più a mio modo di vedere...se non c'è il paranco viene meno uno dei componenti per i quali è stata creata e immessa sul mercato..se poi ci piazzi su pure un manipolatore al posto del paranco direi che la destinazione d'uso cambia a naso...

Esiste un manipolatore con il suo sostegno.

Che poi il sostegno fornito abbia una portata minore di quanto porti il manipolatore (fornito dallo stesso che ti ha dato il sostegno) mi perplime un po' (mi piace un sacco usare sto termine :) )

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mar mar 08, 2016 4:21 pm

eh infatti.....temo a caricare 175 kg (140x1,25) su un sostegno che al massimo ne può reggere (ovviamente non è detto) 20 di meno (125x1,25)....quindi rischiare la prova stativa (e poi dinamica) con il carico maggiore?

SerafinoF
Messaggi: 1105
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da SerafinoF » mar mar 08, 2016 7:56 pm

In pratica un soggetto ha costruito una macchina nuova (o no? ho capito male io?) che presenta un valore di carico strutturale inferiore al valore di carico massimo sollevabile. .Curioso...
Ma vedi mai che, fosse una macchina, risultasse che l'utilizzatore è il fabbricante e quindi, de facto, l'utilizzatore ha sbagliato nello scegliere la struttura di sostegno del manipolatore?

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mer mar 09, 2016 9:47 am

la macchina è marcata CE (solo il manipolatore), nel manuale è indicato che la documentazione della gru è fornita separatamente....peccato che non coincidano.....ma quindi, a seguito di modifiche sostanziali al manipolatore che richiedono la ri-marcatura CE, che carico devo appendere per la prova statica? quello il cui coefficiente è calcolato sul carico massimo di esercizio del manipolatore o della gru?

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mer mar 09, 2016 9:48 am

o è il caso che, considerata la modifica del CE, siano rese equivalenti le portate (tanto non tirano su più di 100 kg)?

ironFL
Messaggi: 215
Iscritto il: gio mag 15, 2014 2:56 pm
Località: Udine

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da ironFL » mer mar 09, 2016 11:18 am

loro ti dicono "ti do tutto riguardo il manipolatore, poi la gru è a parte"...

non è che mi garbi tanto sta cosa...

ma se sulla gru ci togli il paranco e ci fracchi su (scusa il friulanismo) il manipolatore per me il complesso "manipolatore + sostegno" (non la chiamo più gru a bandiera perchè non lo è più) diventa una macchina...

e non penso di andare troppo lontano nel dire che potresti essere tu, che hai assemblato il tutto, il costruttore dell'ambaradan...

e quindi dovrai fare tu tutti i calcoli per l'eventuale momento ribaltante, i carichi e coefficienti di sicurezza vari ecc ecc... (compreso dire quanto quel sostegno può tenere)

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da fbianchi » mer mar 09, 2016 12:05 pm

la prova di collaudo statico/dinamico deve farla il costruttore: da quanto dici sembra che sia tu il costruttore e allora dovresti sapere quanto sono i margini di sicurezza ed aver calcolato la tua struttura per quei tiri di collaudo con i relativi margini.
Ma forse ho capito male

SerafinoF
Messaggi: 1105
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da SerafinoF » mer mar 09, 2016 2:21 pm

Velatamente stiamo convogliando tutti nel dire a chrisB : sei il costruttore della macchina quindi dovresti aver deciso tu i margini di sicurezza..... io penserei molto dopo alle prove di carico.
Ma prima di tutto appuriamo se è una macchina... (io credo di si)

fbianchi
Messaggi: 117
Iscritto il: lun nov 28, 2005 7:06 pm

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da fbianchi » mer mar 09, 2016 3:05 pm

Il movimento mi sembra che sia tutto manuale (traslo la bandiera e l'eventuale carrello a mano, così come la rotazione del braccio è sempre a mano). Questo non ne farebbe una macchina.
Resta il sollevamento: non ho capito se c'è l'operazione di cambio quota.
Se ci fosse, indipendentemente dal fatto che è a mano (paranchino manuale) o motorizzato, allora diventerebbe una macchina di sollevamento (allegato I parte 4 della direttiva): a questo punto le prove di carico devono essere soddisfatte come dice la stessa.
La ventosa sarebbe l'accessorio di sollevamento o l'organo di presa? Non capisco se fa parte integrante o meno della macchina.

Aggiunto dopo: anche se non fosse macchina resta sempre una attrezzatura che il datore di lavoro mette a disposizione dei suoi lavoratori. Non sarà marcata CE, ma che sia sicura non ci deve essere alcun dubbio. Quindi il calcolo dovrà essere effettuato lo stesso per dimostrare l'adeguatezza allo scopo per cui è stata prevista.

chrisB
Messaggi: 8
Iscritto il: lun gen 11, 2016 10:41 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da chrisB » mer mar 09, 2016 4:27 pm

L'assemblaggio è stato effettuato dal costruttore originario (da qui i due manuali forniti separatamente) ed è una configurazione prevista dalla EN 14238 (manipolatore indipendente). La modifica del sistema di presa (non prevista e concessa dal manuale - quindi non è un accessorio intercambiabile ) obbliga l'utilizzatore a prendere in mano la marcatura CE (ne diventa pertanto il costruttore). Ora, dai dati rilevati sul manuale (purtroppo non sul manipolatore, ma è un altro filone) e direttamente sul "sostegno", emerge che le portate sono diverse. Quindi, partendo da un presupposto di diritto, ovvero che il costruttore abbia verificato il carico massimo di esercizio prima di averlo scritto e vendutami la macchina, potendo in tal modo dare per assunte alcune informazioni basilari, dovendo riproporre le prove con il nuovo sistema di presa installato, quale portata prendo per buona?. Ovviamente (ne sono cosciente) sarebbe tutto più semplice facendo i calcoli della struttura (o almeno chiedendone copia - sic - al costruttore).
NB: comunque la EN 14238 prevede che qualora l'utilizzo del manipolatore sia minore di 20.000 cicli la struttura può essere progettata in modo che:
- con un carico statico pari ad almeno 2 volte il carico massimo di esercizio, non si deve verificare alcuna deformazione permanente;
- con un carico statico pari ad almeno 3 volte il carico massimo di esercizio, anche in presenza di una deformazione permanente, non deve avvenire alcuna rottura della struttura.
Se di più, si applica la EN 13001 (1 e 2)

SerafinoF
Messaggi: 1105
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: Manipolatori su gru a bandiera

Messaggio da SerafinoF » mer mar 09, 2016 4:45 pm

Partiamo da una certezza: TU sei il costruttore di quella attrezzatura e quindi TU devi fare i calcoli (oppure le prove, non so visto che ancora non è evidente se è una macchina o meno, come ha perfettamente inquadrato bianchi).
In punta di diritto (mi piace questa espressione) sono solo e tutti tuoi!

Rispondi