lingua manuale nella rivendita

Discussioni relative all'iter CE previsto dalle direttive di prodotto, in particolare dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE e D.Lgs. 17/2010

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
QUADRATO2
Messaggi: 105
Iscritto il: gio giu 23, 2016 3:38 pm

lingua manuale nella rivendita

Messaggio da QUADRATO2 » lun apr 29, 2019 11:51 am

non sono riuscito a trovare una norma o la direttiva macchine che possa rispondermi a questa domanda. quindi chiedo a voi.

un costruttore realizza una macchina, la immette nel mercato e redige un manuale originale nella sua lingua ed uno tradotto nella lingua del cliente della comunità europea. (esempio italiano "originale" e Inglese "Traduzione")

una terza ditta, di un altro stato della comunità europea compra e rivende la macchina certificata CE, e la vende appunto in un terzo stato (esempio Francia)

Il terzo rivenditore, che non modifica la macchina, è obbligato a redigere il manuale tradotto in "francese" oppure no?

io ho dei dubbi, perchè la prima immissione nel mercato è antecedente, e non trovo riferimenti in merito.
vi ringrazio della disponibilità.

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8100
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: lingua manuale nella rivendita

Messaggio da Ugo Fonzar » lun apr 29, 2019 3:41 pm

la direttiva si occupa dell'immissione sul mercato (la prima volta)
quel che succede dopo no (seconda mano in pratica, anche se nuova)
è il caso che l'acquirente finale si cauteli
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

SerafinoF
Messaggi: 1083
Iscritto il: ven giu 10, 2011 11:16 am

Re: lingua manuale nella rivendita

Messaggio da SerafinoF » mer mag 15, 2019 5:40 pm

Sarebbe da appurare il ruolo reale del "rivenditore"
Mi spiego: se la prima fosse una cessione B2B e la seconda un B2C, il "francese" prepara le istruzioni in francese allegandole congiuntamente alle originali.
Rif, Linee Guida 2.1 commento 83 e 257.

Rispondi