Traino-Spinta Carichi

Questo è uno spazio dedicato agli aspetti legati al rischio da movimenti ripetitivi, movimentazione manuale dei carichi - Titolo VI del D.Lgs. 81/08, attività di trasporto, traino e spinta, VDT - Titolo VII, sistemazione dei posti di lavoro, interfaccia uomo-macchina - metodi OCRA, NIOSH, Snook Ciriello, MAPO, ecc.

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
Umaga
Messaggi: 166
Iscritto il: ven mar 04, 2016 8:35 am

Traino-Spinta Carichi

Messaggio da Umaga » gio lug 13, 2017 4:08 pm

Buongiorno a tutti,
dopo aver letto la norma UNI 11228-2 relativa al traino/spinata di carichi, mi sono reso conto che le distanze di spostamento indicate nelle tabelle in allegato A, non corrispondono esattamente a quelle riportate nelle tabelle di calcolo che si trovano in rete (ad es. quelle del sito epmresearch.org).
Nello specifico la norma indica distanze di 2-8-15-30-45-60 metri, mentre nel modello di calcolo EPM le distanze sono 2-7,5-15-30 metri (mancano 45 e 60 m).
Qualcuno sa se in rete esistono tabelle di calcolo SNOOK & CIRIELLO conformi alla UNI 11228-2?

Nel caso in cui un carico sia spinto/trainato per distanze maggiori (ad es. 100 m) come si valuta il rischio?

Grazie in anticipo a chi saprà aiutarmi

weareblind
Messaggi: 1658
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Traino-Spinta Carichi

Messaggio da weareblind » gio lug 13, 2017 5:34 pm

Abbandonata da una vita Snook Ciriello. Appunto esiste la UNI EN ISO 11228-2, perché non usi quella?
We are blind to the world within us

Umaga
Messaggi: 166
Iscritto il: ven mar 04, 2016 8:35 am

Re: Traino-Spinta Carichi

Messaggio da Umaga » lun lug 17, 2017 7:59 am

Grazie Weareblind,
da quello che ho capito la UNI ISO 11228-2 prevede 2 metodologie di valutazione.
Il Metodo 1 riprende le tabelle di SNOOK & CIRIELLO, per cui direi che sono ancora valide.
Non ho ancora utilizzato il Metodo 2, anche perché mi sembra molto più complesso.
Nei fogli di calcolo che si trovano in rete (ad es. quello dell'autorevole EPM nel sito epmresearch.org) si continua ad utilizzare il metodo SNOOK & CIRIELLO.

Come vi comportate quando ci sono distanze di spostamento elevate (ad es. 100 m)?

Grazie

weareblind
Messaggi: 1658
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Traino-Spinta Carichi

Messaggio da weareblind » lun lug 17, 2017 4:24 pm

Ripeto, prendi il metodo e lo usi. Punto. Non voglio sembrare supponente, e che proprio non capisco dove hai dubbi.
Sto scrivendo da smartphone, stasera in ufficio guardo la 11228-3.
Usa prima, inoltre, una Iso propedeutica. Stasera ti dico meglio.
We are blind to the world within us

weareblind
Messaggi: 1658
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Traino-Spinta Carichi

Messaggio da weareblind » mar lug 18, 2017 7:04 pm

ISO TR 12295:2014
Ergonomia — Documento per l'applicazione delle norme ISO alla
movimentazione manuale di carichi ( ISO 11228-1, ISO 11228-2 e ISO 11228-
3) e la valutazione delle posture di lavoro statiche (ISO 11226)
Tassativissimo signori, aiuta ma tanto.
We are blind to the world within us

Umaga
Messaggi: 166
Iscritto il: ven mar 04, 2016 8:35 am

Re: Traino-Spinta Carichi

Messaggio da Umaga » mer lug 19, 2017 9:28 am

Ti ringrazio innanzi tutto per la tua disponibilità Weareblind.
Conosco la ISO TR 12295:2014.
I miei dubbi derivano dal fatto che finora ho sempre usato il Metodo 1 della ISO 11228-2 denominato "Approccio generale alla stima e valutazione del rischio" che comprende le tabelle di SNOOK & CIRIELLO.
Non ho mai utilizzato il Metodo 2 "Approccio specializzato alla stima e valutazione del rischio", poiché prevede una procedura di valutazione a mio avviso molto lunga e complessa (prova a dare un'occhiata all'appendice B)

Il Metodo 1 non dice come valutare azioni di traino/spinta che comportano distanze di gran lunga superiori a quelle tabellate (es. 100 m).


Grazie ancora

Rispondi