Valutazione del rischio carichi "indossati"

Questo è uno spazio dedicato agli aspetti legati al rischio da movimenti ripetitivi, movimentazione manuale dei carichi - Titolo VI del D.Lgs. 81/08, attività di trasporto, traino e spinta, VDT - Titolo VII, sistemazione dei posti di lavoro, interfaccia uomo-macchina - metodi OCRA, NIOSH, Snook Ciriello, MAPO, ecc.

Moderatore: Ugo Fonzar

Rispondi
Luca1989
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mag 11, 2018 8:41 am

Valutazione del rischio carichi "indossati"

Messaggio da Luca1989 » gio lug 11, 2019 10:56 am

Buongiorno a tutti, il quesito che vorrei porvi è il seguente: esiste una metodologia (normata o meno) per la valutazione del rischio relativo al trasporto continuo di carichi "indossati"? Per indossati intendo qualcosa di assimilabile a uno zaino, una imbragatura o similari, dal peso non trascurabile e distribuito sul corpo dell'operatore (quindi fissato sia sulla parte anteriore che posteriore dell'addome), tenuto continuativamente durante il periodo lavorativo per un certo numero di ore e chiaramente necessario a svolgere l'attività lavorativa.
Inizialmente pensavo si potesse far riferimento alla normativa ISO 11128-1 (Lifting and carrying) per la parte relativa al trasporto, ma chiaramente per la particolarità del caso non può essere applicata in quanto gli indici non sono appropriati a valutare tale situazione, peraltro credo nemmeno così poco comune nelle varie attività lavorative legate al mondo industriale e dell'edilizia.
Grazie a tutti per l'eventuale supporto, saluti

Luca

weareblind
Messaggi: 1575
Iscritto il: mar apr 13, 2010 1:17 pm
Località: Como

Re: Valutazione del rischio carichi "indossati"

Messaggio da weareblind » gio lug 11, 2019 1:48 pm

Norma dedicata non credo esista. Qualche elemento lo puoi prendere dalla ISO TR 11225.
We are blind to the world within us

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8176
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Valutazione del rischio carichi "indossati"

Messaggio da Ugo Fonzar » gio lug 11, 2019 9:02 pm

buona domanda vediamo se passa un ergonomo esperto da qui

io userei il metodo Niosh
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Luca1989
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mag 11, 2018 8:41 am

Re: Valutazione del rischio carichi "indossati"

Messaggio da Luca1989 » gio lug 11, 2019 9:53 pm

Buona sera Ugo, intanto grazie per la risposta (a entrambi). A mio avviso purtroppo il NIOSH risulta "inapplicabile" in quanto fondamentalmente non ho una frequenza e tanto meno una distanza orizzontale tra carico e corpo dell'operatore.

Ugo Fonzar
Site Admin
Messaggi: 8176
Iscritto il: lun mag 23, 2005 11:22 pm
Località: Aquileia
Contatta:

Re: Valutazione del rischio carichi "indossati"

Messaggio da Ugo Fonzar » gio lug 11, 2019 11:08 pm

la distanza la metti a 15 cm (sarebbe negativa... ho capito)
e poi la frequenza la metti più elevata possibile
e vedi che succede... per curiosità magari ;)
ing. Ugo Fonzar - Aquileia (UD)
studioFonzar.com

Rispondi