Coperture in “Econit”: disposizioni per manutenzione e sostituzione in sicurezza

Si richiama l’attenzione sulle disposizioni per la manutenzione e la sostituzione in sicurezza delle coperture in “Econit”, alla luce degli ultimi problemi venuti alla luce, derivanti dalla tenuta strutturale del materiale in oggetto e dalla resistenza destinata a deteriorarsi con il passare del tempo.

L’uso del fibrocemento nella prefabbricazione civile ed industriale ha rappresentato la soluzione tecnologica di diversi problemi costruttivi grazie alle qualit?, ritenute tali, del materiale, alla sua versatilit?, durata ed alla sua economicit?.

Con il Decreto Legge n. 257 del 27 marzo 1992, veniva messo al bando questo materiale per la presenza di fibre di amianto di accertata nocivit?. Le aziende produttrici individuarono allora un materiale similare ottenuto per mescolazione di cemento e fibre di cellulosa che dava allora le stesse prestazioni del cemento amianto. Tale materiale venne cos? prodotto fino al 1998 con la sigla Econit, un materiale non nocivo e dalle iniziali buone caratteristiche prestazionali, purtroppo non destinate a durare nel tempo, per essere in seguito migliorato e commercializzato con la sigla Econit+.

Il problema, recentemente venuto alla luce anche su articoli di giornali e telegiornali locali ma diffuso in tutta Italia, ? adesso al vaglio degli Enti di competenza (Spisal, Dipartimento regionale di prevenzione, Inail) che stanno studiando le migliori misure di prevenzione da attuare.

Riteniamo comunque opportuno richiamare l’attenzione sul fatto che, al di l? dei problemi derivanti dalla tenuta strutturale del materiale in oggetto e dalla resistenza destinata a deteriorarsi con il passare del tempo, negli interventi volti alla manutenzione e/o rimozione di qualsiasi materiale in copertura, va prestata particolare attenzione al fine di prevenire eventuali danni a persone o cose, con le conseguenti responsabilit? civili e penali.

Ricordiamo infatti che a norma di legge le lastre in fibrocemento non sono pedonabili e non sono elementi ai quali si pu? accedere direttamente. L’accesso alle coperture, o parti di esse, per qualsiasi operazione di pulizia, manutenzione, riparazione, sostituzione, va effettuato con estrema cautela e nel rispetto delle norme di sicurezza previste per l’esecuzione di tali interventi. Consigliamo pertanto, al fine di eseguire le suddette operazioni, di rivolgersi esclusivamente ad operatori specializzati in grado di garantire gli elevati standard di sicurezza previsti dalle norme di riferimento.

————————-
Questa notizia ? stata tratta da: www.unindustria.pn.it

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.

Locations of visitors to this page