V Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati

Da: http://www.puntosicuro.it/

Si terrà a Modena il 18 novembre l’annuale Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati: New Perspectives in Confined Spaces Safety.

V° Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati:
Mercoledì 18 Novembre 2015
Sala Eventi del Tecnopolo D.I.E.F.
Via P. Vivarelli 2 – 41125 Modena (MO)

Il giorno 18 Novembre 2015, dalle ore 9:00 alle ore 18:00, presso la sala eventi del Tecnopolo D.I.E.F. di Modena, avrà luogo l’annuale Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati. Questo evento, ormai arrivato alla sua quinta edizione, rappresenta un momento di analisi e confronto, dinamico e a più livelli, delle esperienze di tutti quegli attori del sistema prevenzionistico nazionale e internazionale che, a vario titolo e con differenti modalità, hanno acquisito una specifica competenza nell’ambito delle attività nei Confined Spaces.

Il convegno, che si svolge nell’ambito del progetto del progetto: “A Modena La Sicurezza Sul Lavoro, in Pratica” ( www.sicurezzainpratica.eu) è organizzato dal C.R.I.S. e dall’European Interdisciplinary Applied Research Center for Safety ed è stato organizzato nella consapevolezza che l’estrema varietà di situazioni operative connesse all’attività nei Confined Spaces, necessita un continuo grande sforzo di ricerca e condivisione dell’esperienza acquisita, anche a livello internazionale, così da poter fare tesoro dei diversi approcci metodologici e accorgimenti tecnici da poter tradurre in chiave operativa e rendere disponibili a livello nazionale agli operatori del settore. Le attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, infatti, sono caratterizzate da rilevanti componenti di rischio e, molto spesso, oltre ad essere gestite in proprio dalle aziende, sono affidate in appalto e subappalto a soggetti terzi talvolta non adeguatamente attrezzati e/o competenti. Gli incidenti occorsi negli anni, pur non essendo molto frequenti, risultano essere quasi sempre letali a seguito di errori di valutazione o sottovalutazione dei pericoli presenti.

All’evento interverranno relatori rappresentanti di Enti e organizzazioni nazionali che aiuteranno a fare il punto sulle prospettive dell’applicazione del D.P.R. 177/2011, sarà presentato un protocollo sanitario specificatamente studiato per i lavoratori che operano in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, inoltre tecnici specialisti del 118 forniranno indicazioni su come approntare un piano di emergenza/soccorso e presenteranno un’esperienza di coordinamento con SSN e i VV.F. Come ogni anno, nel pomeriggio si terrà una lectio magistralis in webconference di Neil McManus, uno tra i maggiori esperti a livello internazionale, sul tema: Atmospheric Hazards and Isolated Subsurface Structures in the Subsurface Infrastructure – A Deadly Combination (è prevista la traduzione simultanea in lingua italiana).

Il programma del Convegno è il seguente
8.00 – 9.00 Registrazione partecipanti
9.00 – 10.10 Saluti Istituzionali
10.10—10.30 Apertura del convegno
Chairman: Giovanni Andrea Zuccarello – INAIL Settore Ricerca Certificazione e Verifica – UOT Bologna
10.30 – 11.00 Riccardo Melloni – CRIS Modena
Il DPR 177/2011 e le normative internazionali in tema di attività nei Confined Spaces
11.00 – 11.30 Adriano Paolo Bacchetta – Eursafe Parma
Confined Spaces: dall’adempimento formale all’efficacia operativa e proposta di procollo di soverglianza sanitaria per gli addetti
11.30—12.00 Coffe break
12.00—12.30 Maurizio Pirina, Carlo Sciarretta – Dipartimento di Emergenza Azienda USL di Bologna
Emergenza sanitaria in ambienti confinati sospetti di inquinamento o confinati: importanza della progettazione e pianificazione degli interventi
12.30 – 13.00 Luciano di Donato — INAIL Settore Ricerca Certificazione e Verifica — DIT
Stato attuale e futuri sviluppi delle attività di ricerca INAIL nel campo degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati
13.00 – 13.30 Sefano Arletti – Azienda Ausl Modena
La vigilanza sulle attività in ambienti sospetti di inquina-mento o confinati
13.30 – 14.30 Pausa Pranzo
14.30 – 15.00 Maurizio Raimondi — AREU Lombardia, AAT 118 Pavia, Fonda-zione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia
Il coordinamento con il sistema di soccorso nazionale: una proposta operativa
15.00 – 15.30 Nicola Delussu — ASL Milano
Applicazione del DPR 177/2011 alle attività nei cantieri di EXPO 2015 e sui temi dell’informazione/formazione
15.30 – 16.00 Massimo Peca — DTL Vicenza (invitato)
La certificazione dei contratti di appalto/sub appalto delle lavorazioni negli ambienti sospetti d’inquinamento o confinati: è possibile certificare la sicurezza dei lavoratori?

16.00—16.30 Coffe break
16.30 – 17.30 Neil Mc Manus – (CIH, ROH, CSP North West Occupational Health & Safety North Vancouver, British Columbia Canada)
Atmospheric Hazards and Isolated Subsurface Structu-res in the Subsurface Infrastructure — A Deadly Combination
17.30 – 18.00 Dibattito

Il progetto: “A Modena La Sicurezza Sul Lavoro, In Pratica” www.sicurezzainpratica.eu ha lo scopo di realizzare una rete tra Istituzioni, Aziende ed Università per fare emergere criticità e trovare soluzioni nell’applicazione della normativa in materia di sicurezza sul lavoro, e per condividere e diffondere le buone prassi, nello sforzo comune di garantire livelli di sicurezza sempre migliori. Il progetto è stato promosso dalla Direzione INAIL di Modena ed ha coinvolto il Centro Interdipartimentale sulla Prevenzione dei Rischi negli Ambienti di Lavoro (CRIS) dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia insieme a numerose associazioni datoriali, ordini e associazioni professionali, Prefettura, Provincia, Comune, Direzione Provinciale del Lavoro e ASL, con l’intento di raccogliere ed analizzare le esperienze della aziende del territorio, al fine di realizzare indicazioni pratiche e semplificate per diversi aspetti inerenti la gestione della sicurezza sul lavoro.

L’Associazione organismo di ricerca dall’European Interdisciplinary Applied Research Center for Safety www.eursafe.eu intende promuovere, mediante l’applicazione dei metodi scientifici della ricerca, l’esperienza delle “comunità di pratica” che da anni si sono affermate nel mondo come aggregazioni informali composte da “attori” che condividono interessi e problematiche comuni per collaborare, promuovere, discutere e confrontarsi su questioni correlate ai diversi interessi dei componenti. A livello mondiale, sono diverse le aggregazioni nate in modo spontaneo, sorgendo intorno a specifiche tematiche e, al proprio interno, sono stati sviluppati fenomeni di solidarietà organizzativa verso la risoluzione pratica dei problemi. In questi contesti, infatti, i membri condividono scopi, saperi pratici, significati, linguaggi e, in questo modo, generano forme di organizzazione, caratterizzate da tratti peculiari e distintivi, che consentono una facile disseminazione dei risultati ottenuti e un incremento della cultura della sicurezza in ogni contesto.

Attività coerenti con gli scopi e le finalità del progetto di Modena.

La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione al link:
http://www.eursafe.eu/it/node/67/register.
Le iscrizioni saranno accettate, secondo l’ordine di invio della richiesta, sino al completamento dei posti disponibili.
Per informazioni o richieste inviare una mail a segreteria@eursafe.eu

la news qui

***

NB: in riferimento al mio articolo qui su postilla.it, in grassetto un interessante intervento – se tale intervento avesse risposta allora cambierei idea! 😉

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.

Locations of visitors to this page