Gas fluorurati a effetto serra: il 12 aprile entra in vigore il decreto

Da: http://www.portedilo.it/

Arresto da 3 a 9 mesi e multe fino a 150 mila euro per i soggetti che violano il regolamento.

Il prossimo 12 aprile 2013 entrerà in vigore il decreto con le sanzioni per chi non rispetta il regolamento comunitario sui gas fluorurati a effetto serra. Il provvedimento disciplina le sanzioni a carico degli operatori e dei proprietari di impianti di refrigerazione, condizionamento, antincendio e pompe di calore che violino le disposizioni previste dalle normative in materia (DPR 27 gennaio 2012, n. 43). Previsto l’arresto da 3 a 9 mesi e multe fino a 150 mila euro.

Il decreto legislativo 5 marzo 2013, n. 26, recante la “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 74 del 28 marzo 2013. Esso individua sanzioni a carico delle imprese, dei produttori, degli importatori o i proprietari stessi dell’impianto, qualora non abbiano delegato il controllo a terzi.

Le sanzioni si applicano alla violazione degli obblighi in materia di: contenimento delle perdite di gas fluorurati; recupero di gas fluorurati; certificazione delle imprese; trasmissione delle informazioni; etichettatura dei prodotti e delle apparecchiature; divieti d’uso; immissione in commercio; iscrizione al Registro. Le sanzioni sono prevalentemente amministrative di natura pecuniaria e variano da 500 euro fino a 150 mila euro in relazione alla gravità della condotta (controllo dell’uso degli HFC, dei PFC e dell’esafluoruro di zolfo, tenuta del registro di impianto). Per chi immette in commercio prodotti o apparecchiature che contengono gas fluorurati ad effetto serra o vìola le norme sul controllo dell’uso di esafluoruro di zolfo è condannato anche con l’arresto da tre mesi a nove mesi.

Ricordiamo inoltre che nella stessa data di entrata in vigore del decreto – il 12 aprile 2013 – scade il termine per l’iscrizione al Registro telematico nazionale da parte delle persone e delle imprese che svolgono attività su apparecchiature e impianti contenenti i gas fluorurati ad effetto serra. In caso di mancata iscrizione la sanzione prevista varia da 1.000 a 10 mila euro.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.

Locations of visitors to this page