Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di Stabilità 2011

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 281 alla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2010 la Legge 13 dicembre 2010, n. 220 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2011)”.

Ricordiamo alcune delle disposizioni del provvedimento di maggior interesse per il mondo dell’Edilizia.

Detrazione 55%: Conferma fino al 31 dicembre 2011 (articolo 1, comma 48)
Confermata la detrazione fiscale del 55% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2011 relative ad interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti. Prevista la ripartizione in dieci quote annuali di pari importo (anziché cinque). Questo il testo della disposizione:”Le disposizioni di cui all’articolo 1, commi da 344 a 347, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si applicano nella misura ivi prevista, anche alle spese sostenute entro il 31 dicembre 2011. La detrazione spettante ai sensi del presente comma è ripartita in dieci quote annuali di pari importo. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui all’articolo 1, comma 24, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e successive modificazioni, e all’articolo 29, comma 6, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2.”

Regime Iva per le cessioni di immobili (articolo 1, comma 86)
Si interviene sul regime Iva per le cessioni di fabbricati: non sono esenti da IVA le cessioni di fabbricati effettuate dalle imprese costruttrici entro cinque anni (in luogo dei quattro anni attualmente previsti) dal termine della costruzione.

Fisco (articolo 1, commi 17-22)
Aumentano le sanzioni, anche quelle dovute alle diverse ipotesi di ravvedimento operoso. Ampliati i poteri del Fisco in tema di accertamento parziale.

Ricerca e sviluppo (articolo 1, comma 25)
Previsto un credito d’imposta in favore di imprese che affidano attività di ricerca e sviluppo a università o enti pubblici di ricerca (nel limite di spesa di 100 milioni). Il credito spetta per investimenti realizzati dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2011; limiti e modalità sono demandati ad un apposito decreto interministeriale.

Detassazione premi di produttività (articolo 1, comma 47)
Prorogato al 2011 il regime di detassazione dei contratti di produttività (articolo 5 del Dl 185/2008, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2). Il lavoratore dipendente può optare per l’applicazione di un’imposta sostitutiva (10%) in luogo dell’Irpef e relative addizionali, sui redditi percepiti in relazione a incrementi di produttività e lavoro straordinario.

Fondo pagamenti dei comuni alle imprese (articolo 1, commi 59 e 60)
Prevista l’istituzione di un Fondo per rendere più rapidi i pagamenti da parte delle amministrazioni comunali alle imprese fornitrici. Il fondo, dotato di 60 milioni di euro per il 2011, è finalizzato al pagamento degli interessi passivi maturati dai comuni per il ritardato pagamento dei fornitori.

Fondi Fas (articolo 1, comma 5)
Una quota pari a 1,5 miliardi di euro delle risorse FAS (Fondo Aree Sottosviluppate) per il 2012 è destinata a interventi di edilizia sanitaria pubblica. Tale cifra andrà così ripartita: l’85% alle regioni del Sud e il restante 15% alle regioni del Centro Nord.

Leasing immobiliare (articolo 1, commi 15-16)
Si interviene sul regime fiscale (imposte di registro, ipotecarie e catastali) dei contratti di locazione finanziaria di beni immobili.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.

Locations of visitors to this page