Archivio della Categoria 'Sicurezza&Salute'

Nicola Canal: nuove etichette per i carburanti unificate in tutta la UE

domenica 21 ottobre 2018

Ciao Ugo,
come ben sapete tutti quanti, dal 12 ottobre sono in vigore le etichette per carburanti unificate in tutta la UE, che includono anche quelli alternativi alla benzina e al gasolio. Appariranno sia al distributore, sia sui tappi dei serbatoi degli autoveicoli di nuova immatricolazione.
L’Unione Europea ha deciso di uniformare l’informazione sui tipi di carburante sia alle colonnine d’erogazione, sia sui tappi dei serbatoi degli autoveicoli. Sono etichette formate da un codice alfanumerico e da una figura geometrica.
Le etichette sono articolate in tre gruppi: benzina (E), diesel (B) e gas (varie). I combustibili a benzina hanno tutti la lettera E all’interno di un cerchio, che può essere seguita da un numero (5, 10 o 85) che indica la percentuale di etanolo; i combustibili ti tipo diesel hanno la lettera B in un quadrato, che può essere seguita da un numero (7, 10, 20, 30, 100) che indica la percentuale di biodiesel o dalla sigla XTL (che indica il gasolio sintetico non derivato dal petrolio); i combustibili di tipo gassoso hanno la sigla del loro tipo (CNG, GNL, GPL e H2) iscritta in un rombo: ad esempio GNL indica il metano e LPG o GPL il gas di petrolio liquefatto). Le nuove etichette non sostituiscono le attuali denominazioni nazionale, ossia quelle che identificano le pompe attuali, e neppure eventuali denominazioni commerciali di ogni compagnia petrolifera.

E, con l’occasione, un piccolo ripasso sulla SICUREZZA: anche se esistono sofisticati sistemi antincendio e così via, ricordiamo che, in particolare, gas e benzina hanno un’altissima pericolosità (ambienti”ATEX”), pertanto ricordiamoci in primis che:
1) Non si fa mai rifornimento con il veicolo in moto;
2) Non si deve fumare all’atto del rifornimento;
3) Non si devono comunque usare fiamme libere;
4) Non si deve mai utilizzare il telefonino durante il rifornimento (fenomeno possibile: flashfire per innesco elettrostatico);
5) Infine, attenzione a non dimenticare la pompa nel bocchettone e… ripartire!

Fonti (tra le tante cito il bell’articolo dell’Ing. Marzio Marigo sulla pericolosità dei cellulari durante il rifornimento):
https://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2018/10/12/news/bollini_per_la_benzina_auto_e_distributori_ora_parlano_cosi_-208767408/
http://www.metronews.it/18/10/15/nuovi-simboli-le-pompe-di-benzina.html

Cellulari che innescano esplosioni durante il rifornimento: mito o realtà?


https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/rubriche-C-98/imparare-dagli-errori-C-99/imparare-dagli-errori-incidenti-correlati-all-utilizzo-del-gasolio-AR-13298/
https://www.sicurauto.it/news/10-errori-da-non-fare-con-il-rifornimento-fai-da-te.html

Buon lavoro e buona settimana a tutti,
Saniemandi,
Nic


LA COMPRAVENDITA DI MACCHINE INDUSTRIALI E OBBLIGHI DI SICUREZZA – Confindustria Verona e Cevi – CCIAA – 24 ottobre 2018

venerdì 19 ottobre 2018

LA COMPRAVENDITA DI MACCHINE INDUSTRIALI E OBBLIGHI DI SICUREZZA
Luogo
CCIAA VERONA – Sala Industria
Data
24/10/2018 09.30

Confindustria Verona, in collaborazione con CEVI, organizza un incontro tecnico per approfondire il tema del mercato delle macchine e i relativi obblighi in materia di sicurezza.

Confindustria Verona, in collaborazione con CEVI – Servizi per Ambiente Sicurezza, organizza un incontro di approfondimento, a pagamento, valido ai fini della formazione di RSPP e ASPP.

Il seminario Tecnico avrà come oggetto la compravendita di macchine industriali e obblighi di sicurezza. Relatori dell’incontro saranno l’Avv. Francesca Masso e l’Avv. Luca Montemezzo di B&P Avvocati e l’Ing. Ugo Fonzar dello Gruppo Scudo S.r.l.

L’incontro prevede il seguente programma:

ORE 9:30 APERTURA DEI LAVORI

1. Soggetti coinvolti, obblighi e responsabilità ex D.Lg. 81/2008
(Avv. Luca Montemezzo – B&P Avvocati)
– Progettisti e installatori
– Fornitori, fabbricanti, venditori, noleggiatori o concedenti in uso
– Utilizzatori

2. Perché la marcatura CE: requisiti, rilevanza, iter e conseguenze
(Ing. Ugo Fonzar)
– l’iter di certificazione CE in Europa
– il recall del prodotto
– le sanzioni previste dal D.Lg. 17/2010
– la vendita di macchine CE e pre-CE

3. La circolazione delle macchine in Italia e all’esterno: aspetti critici e spunti di riflessione
(Avv. Francesca Masso – B&P Avvocati)
– le criticità direttamente connesse alla internazionalizzazione degli scambi
– la rilevanza della contrattualizzazione
– le polizze assicurative

CONSIDERAZIONI FINALI E DISCUSSIONE
Il seminario prevede una quota di partecipazione individuale pari a:
Si allega scheda di iscrizione e programma dettagliato del corso.


Manuale della sicurezza WKI 2018

giovedì 18 ottobre 2018

Da: https://shop.wki.it/

Il manuale normo-tecnico Sicurezza sul lavoro 2018 è uno strumento di competenza attraverso il quale vengono fornite agli addetti ai lavori le conoscenze necessarie per gestire al meglio le situazioni a rischio nelle aziende e nei cantieri e tendere così, attraverso il miglioramento continuo, all’obiettivo della sicurezza.

I temi oggetto del volume sono trattati con un approccio tecnico, volto alla descrizione degli stessi, alla loro analisi e alla ricerca delle soluzioni. Al termine della trattazione tecnica segue l’analisi degli articoli della norma meritevoli di attenzione.

L’approccio del Manuale è essenzialmente tecnico poiché tali sono le competenze dei suoi autori, pur se i contenuti sono trattati con linguaggio semplice e comprensibile anche per coloro che approcciano per la prima volta la materia.

I capitoli sono arricchiti da note ed esempi, utili ad evidenziare particolari aspetti ovvero fornire applicazioni pratiche di quanto rappresentato in teoria.

Nella pagina web di accompagnamento all’Opera sono disponibili per la consultazione e il download la modulistica di supporto, una selezione di articoli di approfondimento e di recenti sentenze della Corte di Cassazione.

L’EDIZIONE 2018

Il manuale adegua i propri contenuti anno per anno in funzione delle novità tecniche e giuridiche. L’Edizione 2018 è aggiornata a marzo 2018.

Tutti i capitoli sono stati revisionati e integrati, in particolare i capitoli relativi a Prevenzione incendi, Ascensori, ATEX, Sostanze pericolose, Agenti biologici, Lavoro minorile, Cantieri, Macchine, Regolamento Reach, Infortuni.

L’Opera è stata inoltre integrata con:

– un nuovo capitolo dedicato integralmente ai Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro, con specifico riferimento alle norme recentemente pubblicate ISO 31000 e ISO 45001, operando una disamina della norma OHSAS 18001 ed evidenziando le principali differenze tra quest’ultima e la ISO 45001 in una tabella di confronto
– un nuovo capitolo sulle Disposizioni in materia penale
– un nuovo capitolo sul Lavoro notturno
– approfondimenti sulle Valutazioni connesse alle differenze di genere, età, provenienza da altri paesi e nuove tipologie contrattuali.

Inseriti infine nuovi Esempi e Procedure e, nel capitolo Incidenti rilevanti, le FAQ in ambito Seveso III.

STRUTTURA

PARTE I – T.U. N. 81/2008

Capitolo 1 Titolo I T.U. – Principi comuni
Capitolo 2 Titolo II T.U. – Luoghi di lavoro
Capitolo 3 Titolo III T.U. – Uso delle attrezzature di lavoro e dei DPI
Capitolo 4 Titolo IV T.U. – Cantieri temporanei o mobili
Capitolo 5 Titolo V T.U. – Segnaletica di salute e sicurezza sul lavoro
Capitolo 6 Titolo VI T.U. – Movimentazione manuale dei carichi
Capitolo 7 Titolo VII T.U. – Attrezzature munite di videoterminali
Capitolo 8 Titolo VIII T.U. – Agenti fisici
Capitolo 9 Titolo IX T.U. – Sostanze pericolose
Capitolo 10 Titolo X T.U. – Esposizione ad agenti biologici
Capitolo 10-bis Titolo X-bis T.U. – Protezione dalle ferite da taglio e da punta nel settore ospedaliero e sanitario
Capitolo 11 Titolo XI T.U. – Protezione da atmosfere esplosive
Capitolo 12 Disposizioni in materia penale e di procedura penale

PARTE II – ULTERIORI ARGOMENTI IN TEMA DI SICUREZZA SUL LAVORO

Capitolo 13 Alcol, sostanze stupefacenti e lavoro
Capitolo 14 Ambienti sospetti d’inquinamento o confinati
Capitolo 15 Ascensori e montacarichi
Capitolo 16 Attrezzature a pressione
Capitolo 17 Incidenti rilevanti – Seveso III, D.Lgs. n. 105/2015
Capitolo 18 Infortuni e malattie professionali
Capitolo 19 Macchine
Capitolo 20 Prevenzione incendi
Capitolo 21 Radiazioni ionizzanti
Capitolo 22 Regolamento REACH e Regolamento CLP
Capitolo 23 Stress lavoro correlato
Capitolo 24 Tutela dei minori e delle lavoratrici madri
Capitolo 25 Lavoro notturno
Capitolo 26 Sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro


La Guida CEI 31-35 e la relativa Variante CEI 31-35;V1 sono abrogate dal 14 ottobre 2018

mercoledì 17 ottobre 2018

Marzio Marigo ha scritto su linkedin

La Guida CEI 31-35 (…) e la relativa Variante CEI 31-35;V1 (…) sono abrogate dal 14 ottobre 2018 (…)

Il Sotto Comitato CEI SC 31J (…) ritiene che i contenuti tecnici della Guida CEI 31-35 (…) rappresentino un utile riferimento, per le metodologie scientifiche in esse contenute, relativamente alle parti non in contrasto con la nuova edizione della Norma CEI EN 60079-10-1:2016-11, nell’ambito delle scelte affidate al valutatore/classificatore.

Come già detto in altri contesti, le zone a rischio di esplosione devono essere classificate con l’ausilio della sola Norma Tecnica CEI EN 60079-10-1:2016. La linea guida rimane certamente utilizzabile ma solo per le parti non in contrasto con la norma.

Chi decide quali siano le parti non in contrasto?
Ma il classificatore, ovviamente.
La sua competenza e preparazione faranno la differenza.


DECRETO 10 agosto 2018 – Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica

mercoledì 17 ottobre 2018

DECRETO 10 agosto 2018 – Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica

(grazie Paolo)

La gazzetta ufficiale qui 


IMPOSTARE E GESTIRE IN SALUTE E SICUREZZA LE ATTIVITÀ DI UN LABORATORIO CHIMICO

martedì 16 ottobre 2018

Da: http://www.editricesapienza.it/

(grazie Roberto)

si scarica da qui


Nuova UNI 10200:2018

martedì 16 ottobre 2018

(grazie Igor)
Da: http://store.uni.com/

Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria – Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria

Data entrata in vigore : 11 ottobre 2018

La norma stabilisce i criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale (riscaldamento), climatizzazione estiva (raffrescamento) ed acqua calda sanitaria (ACS) in edifici dotati di impianto centralizzato, provvisti o meno di dispositivi per la contabilizzazione (diretta o indiretta) dell’energia termica utile, distinguendo i consumi volontari delle singole unità immobiliari da tutti gli altri consumi.

La norma qui


Infortunio durante i lavori di tinteggiatura: la responsabilità è del committente!

lunedì 15 ottobre 2018

Da: http://biblus.acca.it/

Cassazione: in assenza del DVR o di un responsabile dei lavori è confermata la responsabilità del committente anche per lavori domestici

In materia di infortuni sul lavoro, anche per piccoli interventi edili, come le tipiche ristrutturazioni di appartamenti, pitturazione, ecc., il committente ha l’onere di vigilanza continua sullo svolgimento delle opere in assenza della redazione di un documento di valutazione dei rischi o della nomina di un responsabile dei lavori, al fine di mettere l’appaltatore nella condizione di operare in sicurezza.

Solo nell’ipotesi in cui l’oggetto dell’incarico include anche la messa in sicurezza dei luoghi sui quali insisterà il cantiere, è possibile per il committente essere esente da responsabilità.

L’importante chiarimento arriva con la sentenza 40922/2018 della Corte di Cassazione.

continua qui


Ancoraggi, dall’Inail la nuova guida per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

lunedì 15 ottobre 2018

Da: http://biblus.acca.it/

Quaderni Inail 2018: le indicazioni essenziali per la scelta, il montaggio, l’uso, lo smontaggio e la manutenzione degli ancoraggi

L’Inail ha pubblicato la collana Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili, aggiornata a settembre 2018 al fine di fornire utili informazioni per il miglioramento delle misure di prevenzione contro i rischi professionali dei lavoratori sui cantieri edili.

Le pubblicazioni forniscono infatti, anche attraverso immagini, informative basate su leggi, circolari, norme tecniche specifiche e linee guida; rappresentano, quindi, un utile strumento di informazione e formazione dei lavoratori nonché di miglioramento dell’organizzazione delle piccole e medie imprese.

continua qui


Parapetti provvisori, la guida Inail per accrescere il livello di sicurezza nei cantieri

lunedì 15 ottobre 2018

Da: http://biblus.acca.it/

Le indicazioni su scelta, uso, montaggio, smontaggio e manutenzione dei parapetti provvisori al fine di ridurre il rischio di caduta dall’alto e di caduta all’interno

L’Inail ha pubblicato la collana Quaderni tecnici 2018 circa i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori, con l’obiettivo di accrescere il livello di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili.

In particolare, i quaderni riguardano:

Ancoraggi
Parapetti provvisori
Ponteggi fissi
Reti di sicurezza
Scale portatili
Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto
Sistemi di protezione individuale dalle cadute
Trabattelli

continua qui


Locations of visitors to this page