Archivio della Categoria 'Prodotti sicuri'

Vehicle lift – Ban on the marketing of the product and any accompanying measures

venerdì 13 aprile 2018

Da: https://ec.europa.eu/consumers/consumers_safety/safety_products/rapex/

Dal RAPEX il warning!

(grazie Serafino)


Guida alla Direttiva EMC

venerdì 30 marzo 2018

Guide for the EMCD (Directive 2014/30/EU)


I gas refrigeranti non sono intercambiabili, passare dal R410a all’R32 è illegale

sabato 24 marzo 2018

Da: http://www.expoclima.net/

Assofrigoristi in un comunicato ricorda a tutti gli installatori i pericoli legali e fisici di modificare arbitrariamente un condizionatore

Parlando di climatizzazione e di gas refrigeranti non si può non fare cenno ai rischi che operare con certi materiali comporta: i refrigeranti sono infatti suddivisi in classi di sicurezza in base al loro grado di infiammabilità. Da quanto scrive Assofrigoristi sembra però che alcuni professionisti a volte sorvolino sulle garanzie di sicurezza e arrivino a svolgere un lavoro più ‘fantasioso’ – e pericoloso – di quanto dovrebbero.

Il problema sorge dalla carenza, e del conseguente aumento del prezzo, del refrigerante R410A, che è uno dei gas più diffusi per i condizionatori domestici, che sta iniziando ad esasperare gli installatori termoidraulici.

continua qui

(grazie max)


Refrigeranti alternativi: la strada è ancora incerta, il settore del freddo dovrà adeguarsi

sabato 17 marzo 2018

Da: http://www.expoclima.net/

Convegno ATF sui refrigeranti alternativi, il Presidente di Assoclima Saccone: “chiediamo di costituire dei tavoli di lavoro per fornire risposte rapide e positive”

Il passaggio ai refrigeranti alternativi è un percorso già iniziato che desta molte perplessità e crea insicurezze negli operatori del settore, per fare chiarezza e approfondire l’argomento Associazione Tecnici del Freddo ha organizzato un convegno dal titolo “il passaggio ai refrigeranti alternativi: impatto su nuovi e vecchi impianti” che si è svolto ieri, giovedì 15 marzo durante la fiera MCE 2018.

continua qui

(grazie Max)


Norme tecniche armonizzate: direttiva ATEX e Regolamento prodotti da costruzione,

martedì 13 marzo 2018

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione della direttiva 2014/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio


Nuove norme tecniche armonizzate: direttiva 2006/42/CE sulle macchine

martedì 13 marzo 2018

(grazie Gerod)

Qui la gazzetta ufficiale

Si segnalano queste nuove norme:

EN ISO 19085-1:2017
Macchine per la lavorazione del legno — Sicu- rezza — Parte 1: Requisiti comuni

EN ISO 19085-2:2017
Macchine per la lavorazione del legno — Sicu- rezza — Parte 2: Sezionatrici orizzontali per pannelli con barra di pressione

EN 62841-2-10:2017
Utensili elettrici a motore portatili, utensili elettrici a motore trasportabili ed apparecchi elettrici per il giardinaggio — Sicurezza — Parte 2: Prescrizioni particolari per miscelatori portatili

EN 62841-3-13:2017
Utensili elettrici a motore portatili, utensili elettrici a motore trasportabili ed apparecchi elettrici per il giardinaggio — Sicurezza — Parte 2: Prescrizioni particolari per trapani trasportabili


Obblighi REACH per le imprese che lavorano con le sostanze chimiche

mercoledì 7 marzo 2018

Da: https://www.puntosicuro.it/

Un intervento alla conferenza nazionale sul Regolamento REACH si sofferma sulle varie attività di comunicazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018. Le scadenze per la registrazione/ pre-registrazione e gli strumenti per imprese e cittadini.

Roma, 8 Gen – Come abbiamo ricordato in precedenti articoli, con riferimento al regolamento REACH ( Regolamento 1907/2006), entro il 31 maggio 2018 dovranno essere registrate tutte le sostanze prodotte o importate in quantitativi compresi tra 1 e 100 tonnellate all’anno. In particolare la scadenza per il basso tonnellaggio “impatterà in particolare sulle piccole e medie imprese, molte delle quali, ancora oggi non sono consapevoli dell’ esistenza del REACH o, pur conoscendolo, ignorano di essere tra i destinatari dell’obbligo di registrazione”. E poiché alla base del REACH vige il principio “no data, no market”, “se le imprese non registreranno non potranno più continuare a produrre, importare e utilizzare le sostanze né in quanto tali, né in miscele né in quanto componenti di articoli”.

A ricordarlo e a raccontare le conseguenti campagne di comunicazione legate a questa scadenza è un intervento alla “ 5a Conferenza nazionale sull’attuazione del Regolamento REACH” organizzata dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero dello Sviluppo Economico con il supporto dell’Agenzia ENEA, l’Istituto Superiore di Sanità e l’ISPRA. Incontro che si è tenuto a Roma il 16 novembre 2016 e che ha permesso di condividere buone pratiche e esperienze utili alle imprese che si preparano alla scadenza del 2018.

In “Attività di comunicazione in vista della scadenza del 2018”, a cura di Susanna Lupi (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare), vengono riportate le varie azioni di comunicazione relative a questa importante scadenza.

continua qui


Norme tecniche armonizzate: direttiva PED, recipienti semplici in pressione e prodotti da costruzione

sabato 10 febbraio 2018

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio (Pubblicazione dei riferimenti dei documenti per la valutazione europea a norma dell’articolo 22 del regolamento (UE) n. 305/2011)

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione della direttiva 2014/68/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di attrezzature a pressione (Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell’Unione sull’armonizzazione)

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione della direttiva 2014/29/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di recipienti semplici a pressione (Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell’Unione sull’armonizzazione)


Regolamento prodotti da costruzione: titoli dei documenti di valutazione europea di centocinquanta prodotti

giovedì 25 gennaio 2018

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio

[Pubblicazione dei riferimenti dei documenti per la valutazione europea a norma dell’articolo 22 del regolamento (UE) n. 305/2011]

Pubblicato l’elenco dei titoli dei documenti di valutazione europea di centocinquanta prodotti (di sui sei nuovi prodotti) per i quali il fabbricante può volontariamente, provvedere a redigere la dichiarazione di prestazione (ex dichiarazione CE di conformità) e apporre la marcatura CE, ai sensi della normativa sui prodotti da costruzione.


D.M. 3.8.2017 “Individuazione delle dichiarazioni, attestazioni, asseverazioni, nonché degli elaborati tecnici da presentare a corredo della segnalazione certificata di inizio attività per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici”

giovedì 4 gennaio 2018

Il 13 dicembre 2017 è stato pubblicato il D.M. 3.8.2017 “Individuazione delle dichiarazioni, attestazioni, asseverazioni, nonché degli elaborati tecnici da presentare a corredo della segnalazione certificata di inizio attività per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici”.


Locations of visitors to this page