Archivio della Categoria 'Prodotti sicuri'

The ‘Blue Guide’ on the implementation of EU product rules 2016

lunedì 14 novembre 2016

The ‘Blue Guide’ on the implementation of EU product rules 2016

Document date: 26/07/2016 – Created by GROW.DDG1.B.1 – Publication date: 26/07/2016

(c’è anche la versione in italiano)


Cavi elettrici, dal 1° luglio 2017 saranno commercializzabili solo quelli con marchio CE. Obblighi, classi di reazione al fuoco, prestazioni minime e tempistiche nell’opuscolo Aice

domenica 9 ottobre 2016

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Il Regolamento Prodotti da Costruzione riguarda tutti i prodotti destinati ad essere installati in maniera permanente in edifici e opere di ingegneria:

abitazioni
edifici industriali e commerciali
uffici
ospedali
scuole
metropolitane
ecc.
La Commissione Europea ha riconosciuto l’importanza del comportamento al fuoco dei cavi elettrici. Ha inserito tra le caratteristiche considerate rilevanti ai fini della sicurezza delle costruzioni anche

reazione al fuoco
resistenza al fuoco
rilascio di sostanze nocive
dei cavi elettrici.

Pertanto, tutti i cavi installati permanentemente nelle costruzioni (trasporto di energia o di trasmissione dati), di qualsiasi livello di tensione e con conduttori, metallici o fibra ottica, dovranno essere classificati in base alle classi del relativo ambiente di installazione.

Essendo i cavi elettrici e ottici installati in maniera fissa considerati prodotti da costruzione, devono seguire il Regolamento prodotti da costruzione, CPR, (UE 305/2011).

Il Regolamento è in vigore per tutti gli Stati dell’Unione Europea dal primo luglio 2013 per tutte le famiglie di prodotti tranne che per i cavi. Dal 10 giugno 2016 (data di pubblicazione della Norma EN 50575) il Regolamento è applicabile anche ai cavi elettrici.

Fino al 1° luglio 2017 sussisterà un periodo di coesistenza, durante il quale produttori e importatori potranno immettere sul mercato cavi che rispettino o meno il Regolamento.

Dopo il 1° luglio 2017 il marchio CE e la dichiarazione di performance saranno obbligatorie per tutti i cavi per costruzioni immessi sul mercato, anche nel caso non esistano ancora prescrizioni in merito al loro utilizzo da parte delle autorità italiane.

Cavi elettrici, il Regolamento prodotti da costruzione

Il Regolamento si applica a tutti i cavi elettrici per installazioni permanenti negli edifici e nelle altre opere di ingegneria civile (abitazioni, edifici industriali, commerciali, ospedali, scuole, ecc.).

In pratica, concerne tutti i cavi che sono installati in maniera fissa nelle opere di costruzione, in relazione:

alla loro reazione al fuoco
all’emissione di sostanze pericolose
al mantenimento del funzionamento (in futuro)
Per i cavi, vista la loro pericolosità in caso di incendio, la Commissione Europea ha previsto 7 classi di prestazione di reazione al fuoco, a cui sono state aggiunte alcune prestazioni addizionali di sicurezza relative a:

emissione di fumo
gocce incandescenti
acidi
Cavi elettrici, opuscolo Aice

L’Aice (Associazione italiana industrie cavi e conduttori elettrici) ha pubblicato un’utile opuscolo con tutte le informazioni.

È rivolto a tutti coloro che quotidianamente trattano cavi elettrici per energia e trasmissione dati che ricadono nell’ambito del Regolamento; ha lo scopo di supportare progettisti ed utilizzatori nella scelta del cavo adatto per ogni tipo di installazione.

Ecco quanto contenuto nella pubblicazione:

gli obblighi di legge da rispettare
le classi di reazione al fuoco
i sistemi di valutazione e verifica della costanza delle prestazioni (AVCP)
le prestazioni minime da garantire
i tipi di ambienti e le tempistiche di applicazione del Regolamento Prodotti da Costruzione

Clicca qui per scaricare l’opuscolo Aice


RAPEX: 37a settimana del 2016

mercoledì 21 settembre 2016

robe difettose e pericolose dal mondo in UE


RAPEX: 31a settimana del 2016

venerdì 5 agosto 2016

Robe difettose e pericolose…


RAPEX: 29a settimana del 2016

giovedì 28 luglio 2016

Cose pericolose dal mondo


DECRETO LEGISLATIVO 19 maggio 2016, n. 86 Attuazione della direttiva BT 2014/35/UE

domenica 19 giugno 2016

DECRETO LEGISLATIVO 19 maggio 2016, n. 86 Attuazione della direttiva BT 2014/35/UE concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato del materiale elettrico destinato ad essere adoperato entro taluni limiti di tensione. (16G00096) (GU Serie Generale n.121 del 25-5-2016 – Suppl. Ordinario n. 16)


Circolare 21 marzo 2016 (prot. n. 79499) – Disposizioni su requisiti e conformità

giovedì 21 aprile 2016

Da: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/

Disposizioni relative ai requisiti ed alla conformità di recipienti semplici a pressione, prodotti rilevanti ai fini della compatibilità elettromagnetica, strumenti per pesare a funzionamento non automatico, strumenti di misura, ascensori e loro componenti di sicurezza, apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva, materiale elettrico destinato a essere adoperato entro taluni limiti di tensione.

Il MISE, Direzione generale per il mercato e la concorrenza, ha emanato la Circolare del 21 marzo 2016 (prot. n. 79499): gli obblighi delle direttive di Prodotto UE sottoindicate, sono da applicare dal 20 Aprile 2016, anche nelle more del recepimento integrale:

Direttiva 2014/30/UE EMC – prodotti rilevanti ai fini della compatibilità elettromagnetica
Direttiva 2014/31/UE NAWI – strumenti per pesare a funzionamento non automatico
Direttiva 2014/32/UE MID – strumenti di misura
Direttiva 2014/33/UE – ascensori e loro componenti di sicurezza
Direttiva 2014/34/UE ATEX – apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva
Direttiva 2014/35/UE LVD – materiale elettrico destinato a essere adoperato entro taluni limiti di tensione.


Orientamenti sugli obblighi per le sostanze presenti negli articoli

mercoledì 23 dicembre 2015

Da: http://echa.europa.eu/

Questo documento aiuta i produttori e gli importatori di articoli a capire se hanno degli obblighi imposti da REACH, in particolare in relazione alla registrazione e alla notifica di cui all’Articolo 7, e in relazione alle comunicazioni nella catena d’approvvigionamento di articoli di cui all’Articolo 33. scarica il documento PDF completo [EN] (17/12/2015)

scarica il documento PDF completo

*****

Commento: è stata pubblicata da ECHA il 17/12/2015 la linea guida aggiornata sugli adempimenti connessi alle sostanze contenute negli articoli.
Tale aggiornamento si è reso necessario a seguito della Sentenza della Corte di Giustizia europea del 10/09/2015.

NOTA BENE: prendere visione delle significative modifiche nell’interpretazione da dare agli articoli “complessi”.


Guida pratica per capire i requisiti del regolamento CPR sui prodotti da costruzione

sabato 12 dicembre 2015

A Practical Guide to Understanding the Specific Requirements of CPR*
*REGULATION (EU) No 305/2011 OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL of 9 March 2011
laying down harmonised conditions for the marketing of construction products and repealing Council Directive 89/106/EEC
November 2015 ORGALIME
Editeur responsible: Adrian Harris, Director General
ORGALIME
The European Engineering Industries Association secretariat@orgalime.org / www.orgalime.org
Si scarica partendo da qui


TECHNICAL SHEETS FOR COORDINATION – VERTICAL RECOMMENDATION FOR USE SHEETS (RfUs) – STATUS ON NOVEMBER 2015

martedì 8 dicembre 2015

Da: http://ec.europa.eu/growth/sectors/mechanical-engineering/machinery/index_en.htm
Vertical RfU sheets apply more specifically to a particular category of machinery listed in Annex IV, e.g. sheets prefixed by 01 deal with woodworking machinery. They are issued by Vertical Group No 1 of the Coordination of Notified Bodies;Vertical RfUs (November 2015)pdf (5 MB)


Locations of visitors to this page