È già in vigore la legge di conversione del Decreto Semplificazioni/PA. Novità in materia di edilizia e appalti

31 agosto 2014 | Pubblicato in Lavori pubblici | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 190 del 18 agosto 2014 è stata pubblicata la Legge 11 agosto 2014, n. 114 di conversione del Decreto sulla Pubblica Amministrazione (D.L. 24 giugno 2014, n. 90 – V. art. “In Gazzetta Ufficiale il Decreto Semplificazioni. Confermati i nuovi modelli di SCIA e permesso di costruire”), recante «Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari».
Di seguito le principali misure inerenti edilizia e appalti.

Incentivo per i progettisti dipendenti della P.A.
Le Pubbliche Amministrazioni dovranno destinare ad un fondo per la progettazione e l’innovazione una quota non superiore al 2% degli importi posti a base di gara di un’opera o di un lavoro.
L’80% delle risorse del fondo sarà ripartito tra il responsabile del procedimento e gli incaricati della redazione del progetto, del piano della sicurezza, della direzione dei lavori, del collaudo, compresi i loro collaboratori, in base alle responsabilità e alla complessità delle mansioni da svolgere.
Nel corso dell’anno il singolo dipendente con qualifica non dirigenziale non potrà percepire un incentivo superiore al 50% dello stipendio annuo lordo.
Per i dipendenti con qualifica dirigenziale, invece, l’importo dell’incentivo non potrà superare il 25% dello stipendio annuo lordo.
Il 20% delle risorse del fondo sarà destinato all’acquisto da parte dell’ente di beni, strumentazioni e tecnologie per l’innovazione e il miglioramento della capacità di spesa.

Centrali di committenza
Viene rinviato l’obbligo delle centrali di committenza per i Comuni non capoluogo di Provincia:
1° gennaio 2015 per l’acquisizione di beni e servizi
1° luglio 2015 per l’acquisizione di lavori

Funzioni dell’ANAC
L’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici (AVCP) viene soppressa e le sue funzioni sono assorbite dall’Autorità Nazionale AntiCorruzione (ANAC).
All’ANAC vanno segnalate tutte le varianti in corso d’opera per appalti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria se il costo della variante supera del 10% l’importo originario del contratto.

Giustizia più veloce negli appalti pubblici
Sono introdotte misure per la velocizzazione dei giudizi, considerati troppo lunghi.
I giudizi dovranno essere definiti dal Tar o dal Consiglio di Stato con una sentenza semplificata in una udienza fissata d’ufficio entro 45 giorni dal termine per la costituzione delle parti. Allo stesso tempo, le parti dovranno costituirsi entro 30 giorni e non più 60 giorni.
Si cerca di scoraggiare le liti temerarie e l’abuso dei processi, introducendo una sanzione fino al doppio delle spese liquidate a carico della parte soccombente che ha agito sulla base di motivi infondati.

Clicca qui per scaricare la Legge 114/2014
Clicca qui per scaricare il testo coordinato del D.L. 90/2014


Tutto quello che c’è da sapere su acquisto, locazione, successione e donazione degli immobili. Dalle Entrate le nuovissime guide su fisco e casa

31 agosto 2014 | Pubblicato in Agevolazioni | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato alcune nuove e interessanti guide sulla casa, relative a:
acquisto e vendita
locazioni
successioni e donazioni

Le guide forniscono indicazioni chiare e semplici su aliquote, imposte, sconti e detrazioni, con tanto di esempi di casi particolari.

ACQUISTO E VENDITA

Formalità sugli immobili
Effettuando un’ispezione ipotecaria è possibile visionare i dati riguardanti le tipologie di “formalità” presenti nei Registri immobiliari:
trascrizioni: vengono effettuate quando si trasferisce (per esempio una vendita) o si costituisce un diritto (per esempio l’usufrutto) su un bene immobile
iscrizione: fa seguito alla costituzione di ipoteche su immobili derivanti, per esempio, da contratti di finanziamento (mutui)
annotazione: è fatta alla modifica di precedenti trascrizioni, iscrizioni o annotazioni (per esempio, le cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti)

Contratto preliminare
Il contratto preliminare costituisce un accordo tra venditore e compratore con il quale essi si obbligano reciprocamente a stipulare un successivo e definitivo contratto di compravendita. Il trasferimento del diritto di proprietà sull’immobile si avrà solo con la firma di quest’ultimo.
Il contratto preliminare di compravendita deve essere registrato entro venti giorni dalla sottoscrizione. Per la registrazione sono dovute:
l’imposta di registro di 200 euro, indipendentemente dal prezzo della compravendita
l’imposta di bollo, pari a 16 euro ogni 4 facciate e comunque ogni 100 righe
Se il preliminare è stipulato con atto notarile, la registrazione viene eseguita dal notaio entro
trenta giorni.
Quando il contratto prevede un pagamento, è dovuta l’imposta proporzionale di registro, pari a:
0,50% sulle somme previste a titolo di caparra confirmatoria
3% delle somme previste a titolo di acconto sul prezzo di vendita
In questi casi, dall’imposta dovuta per la registrazione del contratto definitivo sarà poi detratta
quella pagata sul preliminare.

Imposte
Le imposte da versare in caso di acquisto di una nuova casa variano in funzione di alcuni fattori:
se il venditore è un privato, la vendita è assoggettata all’imposta di registro del 9% e alle imposte ipotecaria e catastale nella misura di 50 euro ciascuna;
se il venditore è un’impresa, a seconda dei casi, la cessione potrà essere:
esente da Iva, con l’imposta di registro pari al 9% e le imposte ipotecaria e catastale nella misura di 50 euro ciascuna
soggetta a Iva, con l’aliquota del 10% (o del 22% per le abitazioni di lusso)e imposte di registro, ipotecaria e catastale pari a 200 euro ciascuna

Imposte prima casa
Se chi acquista ha i requisiti per usufruire delle agevolazioni “prima casa”, le imposte sono dovute in misura ridotta e cioè:
nel caso di acquisto da privato (o da impresa, ma con vendita esente da Iva)
imposta di registro pari al 2%, con un minimo di 1.000 euro
imposta ipotecaria fissa di 50 euro
imposta catastale fissa di 50 euro
nel caso di acquisto da impresa, con vendita soggetta a Iva:
Iva al 4%
imposta ipotecaria fissa di 200 euro
imposta catastale fissa di 200 euro
imposta di registro fissa di 200 euro
Altri aspetti affrontati dalla guida sono:
il reddito dell’abitazioni
le imposte sugli affitti
la detrazione degli interessi sul mutuo
la detrazione per gli acquirenti e gli assegnatari di immobili ristrutturati
le plusvalenze derivanti da vendite immobiliari

LOCAZIONI

La guida alle locazioni contiene un vademecum fiscale per i contratti di locazione a uso abitativo fra privati, dalla registrazione del contratto fino alle detrazioni, con pratici esempi e tabelle e una panoramica completa delle ultime novità fiscali.

DONAZIONI E SUCCESSIONI

L’ultima guida contiene tutti i dettagli per dichiarare, calcolare e versare le imposte relative agli immobili ricevuti per successione o donazione.

Clicca qui per scaricare la guida all’acquisto e vendita
Clicca qui per scaricare la guida alle locazioni
Clicca qui per scaricare la guida sulle successioni e donazioni


Compensi e tariffe professionali, il punto della situazione

31 agosto 2014 | Pubblicato in Altre news | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Come è noto, la normativa attuale prevede che il compenso per le prestazioni professionali deve essere pattuito al momento del conferimento dell’incarico stesso, nella forma di un preventivo di massima, con il quale il professionista deve rendere noti al committente:
il grado di complessità dell’incarico
tutte le informazioni utili ad ipotizzare gli oneri da sostenere nell’espletamento dell’incarico
gli estremi della polizza assicurativa

Il preventivo da presentare al committente dovrà inoltre:
stabilire il compenso in relazione all’importanza dell’opera
indicare tutte le voci di costo per le singole prestazioni, specificando anche gli importi delle spese, degli oneri e dei contributi dovuti
Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, CNI, ha pubblicato la Circolare 7 agosto 2014, n. 408 al fine di fornire ulteriori chiarimenti circa i compensi professionali ed il ruolo degli Ordini in merito.
Questi gli argomenti trattati dalla Circolare
obbligo del preventivo
obbligatorietà del parere di congruità dopo il D.L. 1/2012
terminologia
parere preventivo e parere di congruità
determinazione del compenso e ruolo del consiglio dell’ordine
data prestazione e liquidazione dei compensi
assenza di preventivo e conseguenze
compensi nei lavori pubblici
Ricordiamo che con Compensus, la soluzione completa per i compensi professionali, sia per lavori pubblici che privati, è possibile rispondere a tutte le richieste normative.


Clicca qui per scaricare la circolare CNI del 7 agosto 2014, n. 408


Decreto Competitività convertito in legge: novità per impianti fotovoltaici, fondi per l’efficientamento energetico e credito alle imprese

31 agosto 2014 | Pubblicato in Agevolazioni, Energia, Impianti | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

In Gazzetta Ufficiale n. 192 del 20 agosto 2014 è stata pubblicata la Legge 11 agosto 2014 n. 116 di conversione del D.L. 24 giugno 2014, n. 91.

Ecco la sintesi delle principali novità.

Taglio bollette e rimodulazione tariffe incentivanti
Le Pmi saranno agevolate con un taglio alle bollette energetiche. Per poter attuare questa misura sarà necessario coprire i costi con la rimodulazione degli incentivi già riconosciuti agli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Dal secondo semestre 2014, il GSE eroga le tariffe incentivanti per gli impianti fotovoltaici installati e in funzione con rate mensili costanti, in misura pari al 90% della producibilità media annua stimata di ciascun impianto ed effettua il conguaglio, in relazione alla produzione effettiva, entro il 30 giugno dell’anno successivo.
Da gennaio 2015, gli incentivi per l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici installati e funzionanti, di potenza nominale superiore a 200 kW, sono rimodulati a scelta dell’operatore, che può optare tra queste tre alternative:
la tariffa è erogata per un periodo di 24 anni, decorrente dall’entrata in esercizio degli impianti, ed è ricalcolata secondo le percentuali di riduzione indicate nell’allegato 2:
12 anni residui > riduzione incentivo pari al 25%
13 anni residui > riduzione incentivo pari al 24%
14 anni residui > riduzione incentivo pari al 22%
15 anni residui > riduzione incentivo pari al 21%
16 anni residui > riduzione incentivo pari al 20%
17 anni residui > riduzione incentivo pari al 19%
18 anni residui > riduzione incentivo pari al 18%
oltre 19 anni residui > riduzione incentivo pari al 17%
l’incentivo è erogato in 20 anni e rimodulato secondo modalità da individuare entro il 1° ottobre 2014 con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico. I calcoli saranno effettuati simulando l’adesione di tutti gli operatori e ponendosi come obiettivo un risparmio di 600 milioni di euro all’anno per il periodo 2015-2019, rispetto all’erogazione prevista con le tariffe vigenti.
la tariffa incentivante è erogata in 20 anni e ridotta, per il periodo residuo di incentivazione, di una percentuale proporzionale alla potenza dell’impianto:
6% per gli impianti da 200 kW a 500 kW
7% per gli impianti da 500 kW a 900 kW
8% per gli impianti di potenza nominale superiore a 900 kW
Gli operatori devono comunicare la propria scelta al GSE. In caso contrario verrà applicata automaticamente la terza opzione.
Per le tariffe onnicomprensive erogate ai sensi del V Conto Energia (D.M. 5 luglio 2012), le riduzioni si applicano alla sola componente incentivante (calcolata secondo l’art. 5, comma 2, del D.M. 5 luglio 2012).

Fondi per l’efficientamento energetico di scuole e università pubbliche
Sono previsti finanziamenti per 350 milioni di euro agevolati per incrementare l’efficienza energetica degli edifici scolastici e universitari pubblici.
I fondi saranno erogati dopo aver eseguito la diagnosi energetica dell’edificio e aver redatto la certificazione energetica, dalla quale deve emergere che è stato ottenuto un miglioramento dell’efficienza energetica di almeno 2 classi energetiche in 3 anni.
I finanziamenti sono erogati dalla Cassa Depositi e Prestiti tenendo conto dell’ordine cronologico di invio delle domande.

Credito di imposta per le imprese
Previsto un credito di imposta del 15% per gli investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive situate in Italia. L’agevolazione è riconosciuta sia alle imprese esistenti sia a quelle costituite dopo l’entrata in vigore della norma.

Semplificazioni a favore dei nuovi impianti a fonti rinnovabili
Viene stabilito che dal 1° ottobre 2014 la comunicazione per la realizzazione, la connessione e l’esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, è effettuata utilizzando un modello unico semplificato, approvato dal MISE, che sostituisce i modelli eventualmente adottati dai Comuni, dai gestori di rete e dal GSE SpA.

Clicca qui per scaricare la Legge 116/2014
Clicca qui per scaricare il testo coordinato del D.L. 91/2014


Tutto quello che occorre sapere sul solare termodinamico e sulle tariffe incentivanti

31 agosto 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Il solare termodinamico è una particolare tecnologia che sfrutta il calore del sole per riscaldare un fluido termovettore, convogliando i raggi solari attraverso particolari deflettori e trova vasta applicazione sia nella produzione di energia su larga scala che nel settore industriale e civile.

L’energia elettrica prodotta da un impianto solare termodinamico viene remunerata mediante tariffe incentivanti per un periodo di 25 anni dall’entrata in esercizio dell’impianto stesso.
A seguito delle richieste di chiarimento dei vari operatori, il GSE ha pubblicato un documento di approfondimento circa le tariffe incentivanti per l’energia elettrica prodotta da un impianto solare termodinamico.
Nel documento vengono fornite indicazioni e informazioni tecniche in merito all’applicazione del D.M. 11 aprile 2008 e delle successive modifiche apportate dal D.M. 6 luglio 2012.

Le tariffe incentivanti restano costanti per il periodo d’incentivazione (25 anni) e variano da 0,22 €/kWh a 0,36 €/kWh in funzione di
entrata in esercizio dell’impianto
frazione d’integrazione
superficie captante

Clicca qui per scaricare il documento informativo del GSE


Prevenzione incendi, approvata la regola tecnica per i trasformatori elettrici

31 agosto 2014 | Pubblicato in Antincendio | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Sulla Gazzetta Ufficiale del 5 agosto 2014 è stata pubblicata la regola tecnica di prevenzione incendi per le macchine elettriche fisse, il D.M. 15 luglio 2014.

Le disposizioni contenute nel decreto si applicano per la progettazione, la costruzione e l’esercizio di macchine elettriche fisse con la presenza di liquidi isolanti combustibili in quantità superiori ad 1 m³.


Clicca qui per scaricare il D.M. 15 luglio 2014


Apparecchi di sollevamento e gru, schede di controllo e check-list per operare in sicurezza

31 agosto 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Sul sito dell’INAIL sono state pubblicate nuove guide sulla sicurezza, contenenti i piani di controllo e gestione delle apparecchiature per la movimentazione di carichi, fisse, mobili e trasferibili, allo scopo di fornire strumenti utili per i datori di lavoro per l’effettuazione degli obblighi previsti dall’art. 71 comma 8) del D.Lgs. 81/2008 sugli apparecchi per il sollevamento dei materiali.

I documenti individuano, per ciascuna tipologia di attrezzatura, gli elementi da sottoporre a controllo, le principali figure coinvolte in tali attività, un dettaglio degli interventi da eseguire con le relative periodicità.

Inoltre, è presente un’appendice contenente:
una check-list per i controlli
un fac-simile del registro di controllo

Clicca qui per scaricare la guida Inail per apparecchi sollevamento fissi
Clicca qui per scaricare la guida Inail per apparecchi sollevamento mobili
Clicca qui per scaricare la guida Inail per apparecchi sollevamento trasferibili
Clicca qui l’appendice


Sicurezza nei luoghi di lavoro: ecco come chiedere lo sconto Inail

31 agosto 2014 | Pubblicato in Agevolazioni, Assicurativo, Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://www.acca.it/biblus-net/

Anche per il prossimo anno le aziende virtuose potranno chiedere lo sconto Inail.

In particolare, lo sconto applicato dall’Inail (tecnicamente si chiama “oscillazione per prevenzione”) è riservato alle aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.Lgs. 81/2008).

Il modello deve essere presentato entro febbraio 2015.


Clicca qui per accedere al portale Inail e scaricare tutta la documentazione


Sentenze CSE / CSP di condanna e assoluzione

31 agosto 2014 | Pubblicato in Cantieri | Nessun Commento »

Un buon bilancio fatto dal http://www.ciscudine.it/notizie

Ecco la news

Ogni tanto, soprattutto nei momenti più difficili, è necessario avere fiducia che il lavoro e la professionalità sono riconosciuti. Pertanto, prima di ripartire a pieno ritmo (ce lo auguriamo tutti), pubblichiamo le più recenti sentenze nei confronti dei coordinatori, di cui siamo entrati in possesso. Con piacere notiamo che, a fronte di 8 di assoluzione, ne abbiamo “solo” 4 di condanna. Forse la differenza numerica dipende da una nostra incapacità nella ricerca e nella consultazione, ma ci piace pensare di essere diventati più bravi e che, finalmente, il coordinatore non sia più il capro espiatorio del cantiere ma, soprattutto, che non ci sia bisogno di un capro espiatorio.

Ringraziamo gli amici e colleghi che ci segnalano materiali utili per i coordinatori, in particolare gli ingg. Carmelo Catanoso e Ugo Fonzar.


Si vedono qui

Da parte mia: grazie al CISC ;)


Roofer balla la samba sul tetto…

31 agosto 2014 | Pubblicato in Cantieri, Foto dal vivo | Nessun Commento »

Luca, CSP e CSE mi scrive

se diventa virale questa moda… siamo finiti!

Un caro saluto a te al tuo team
Luca


Locations of visitors to this page