Sicurezza: con il bando Isi-Agricoltura 2016, stanziati 45 milioni di euro per micro e piccole imprese

29 luglio 2016 | Pubblicato in Agevolazioni, Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.lavoro.gov.it/

Con il bando Isi-Agricoltura 2016, sono stati messi a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo 45 milioni di euro, a fondo perduto. L’importo totale – finanziato per 20 milioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e per i restanti 25 dall’Inail – sarà distribuito in budget regionali e provinciali ed è ripartito in due assi d’intervento: il primo, da cinque milioni di euro, riservato ai giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria; il secondo, da 40 milioni, destinato alla generalità delle imprese agricole. L’intera operazione è stata realizzata in collaborazione col Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Per il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, si tratta di un “segnale importante di attenzione a un settore dove rafforziamo ancora la sicurezza sul lavoro. Destinare, per la prima volta, risorse specifiche al miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute in agricoltura, testimonia l’impegno costante per la prevenzione dei rischi che sta giustamente assumendo un ruolo crescente nell’attività dell’Inail”.

Ad avviso del Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, “sostenibilità, innovazione e sicurezza sono stati i principi cardine dell’intervento”.

Secondo Massimo De Felice, presidente dell’Istituto, “il bando Isi-Agricoltura è strumento finalizzato, che aumenta l’efficacia delle strategie di prevenzione dell’Inail, incentiva interventi in un settore statisticamente caratterizzato da elevato rischio d’infortunio e contribuisce a migliorare lo stato dei mezzi di lavoro che non garantiscono sicurezza ed efficienza. Anche in questo settore, quindi, le politiche di prevenzione dell’Inail possono produrre sviluppo e crescita”.

Nel dettaglio, il bando finanzierà gli investimenti per l’acquisto, o il noleggio con patto d’acquisto, di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del regolamento 702/2014 della Commissione Europea.
Vai al sito dell’INAIL, per altre informazioni


Schede Informative per Affrontare la Valutazione e la Gestione dello Stress Lavoro-Correlato

29 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://medicocompetente.blogspot.it/

Nell’ambito del Progetto Nazionale CCM 2013-2015 dal titolo “Piano di monitoraggio e di intervento per l’ottimizzazione della valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato” è stato affidato a Regione Lombardia – che si è avvalsa della collaborazione operativa dell’ASST di Monza – l’obiettivo di produrre materiale informativo e di sensibilizzazione orientato al miglioramento continuo della valutazione e gestione del rischio specifico.
Di seguito le schede informative (fact-sheet) relative ai principali settori produttivi, redatte allo scopo di supportare le aziende ed il sistema di sicurezza interno ad affrontare in modo efficace il rischio specifico.
http://www.welfare.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Redazionale_P&childpagename=DG_Sanita%2FDetail&cid=1213816093634&packedargs=NoSlotForSitePlan%3Dtrue%26menu-to-render%3D1213277606208&pagename=DG_SANWrapper


Offerta di lavoro per LAUREA MAGISTRALE IN ENERGY ENGINEERING OIL & GAS PRODUCTION A.A. 2016-2017 presso ECU in Milano

28 luglio 2016 | Pubblicato in Altre news | Nessun Commento »

Offerta di lavoro per LAUREA MAGISTRALE IN ENERGY ENGINEERING OIL & GAS PRODUCTION A.A. 2016-2017 presso ECU in Milano, IT

Job description
Sono aperte le candidature per la partecipazione alla Laurea Magistrale in Energy Engineering “Oil & Gas Production” presso il Politecnico di Milano con borsa di studio Eni.

Il programma prevede la frequenza di corsi presso il Politecnico di Milano, tenuti interamente in lingua inglese, e presso Università straniere con il supporto della borsa di studio assegnata da Eni.

Per gli studenti vincitori della borsa di studio è previsto lo svolgimento di uno stage trimestrale in azienda finalizzato alla tesi di laurea magistrale.

grazie della segnalazione Lorenzo!


Opere temporanee: montaggio e smontaggio dei sistemi

28 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.ingegneri.info/

Le modalità di montaggio di sistemi per OT dipendono dalla caratteristiche del luogo e della struttura. Facciamo il punto

Le OT (opere temporanee) sono formate da un complesso di elementi prefabbricati collegati fra loro, ciascuno destinato ad una particolare funzione e tutti insieme coordinati in vista di una funzionalità specifica.
continua qui


Pubblicate le misure di sicurezza per lo svolgimento di lavori su alberi con funi

28 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: https://www.inail.it/

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha emanato la circolare n. 23 del 22 luglio 2016 allo scopo di divulgare le “Istruzioni per l’esecuzione in sicurezza di lavori su alberi con funi”.

Fornire un utile strumento operativo per tutti gli operatori del settore. E’ questo lo scopo delle nuove Istruzioni per l’esecuzione in sicurezza di lavori su alberi con funi, che illustrano e chiariscono le disposizioni contenute nel decreto legislativo 81 del 2008 e sue modifiche.
I lavori su alberi possono esporre gli operatori addetti a rischi particolarmente gravi per la loro salute e sicurezza. In particolare, ci si riferisce al rischio di caduta dall’alto che purtroppo determina ogni anno un significativo numero di infortuni con conseguenze spesso mortali.

Il fenomeno in tutta la sua gravità è emerso dallo studio svolto dall’Osservatorio sugli infortuni mortali e gravi nel settore agricolo e forestale, curato dal settore ricerca dell’Inail, che nello svolgimento delle relative attività utili a rilevare ed elaborare le informazioni riguardanti gli infortuni occorsi a tutti i lavoratori del settore d’interesse – ivi compresi quelli per i quali non ricorre la tutela assicurativa dell’Inail – si avvale delle segnalazioni degli Organi di sorveglianza territoriale (Ausl), nonché della consultazione dei principali mezzi di informazione (quotidiani ed agenzie di stampa).

I dati dell’Osservatorio, pur non essendo esaustivi del fenomeno infortunistico in agricoltura possono fornire una panoramica generale degli infortuni occorsi anche fuori dall’attività lavorativa principale. In particolare, i dati estratti relativi ai lavori su alberi, hanno mostrato come nel corso del 2015 sono stati registrati 38 eventi infortunistici determinati da cadute da alberi, dei quali 11 hanno avuto conseguenze letali. È evidente che molti di questi infortuni, hanno coinvolto soggetti non esperti, mentre svolgevano operazioni di raccolta di frutti o potatura di alberi, in palese non ottemperanza alle disposizioni previste nel decreto legislativo 81 del 2008.

Per questo, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha emanato la circolare n. 23 del 22 luglio 2016 allo scopo di divulgare le Istruzioni, con l’intento di illustrare adeguate misure di sicurezza per lo svolgimento di lavori su alberi, di accesso e posizionamento mediante funi e di fornire informazioni per la corretta scelta e uso dei dispositivi di protezione individuale e delle attrezzature di lavoro.
Istruzioni per l’esecuzione in sicurezza di lavori su alberi con funiUn gruppo di lavoro ad hoc istituito presso l’Inail ha elaborato specifiche istruzioni con l’intento di illustrare le misure di sicurezza per lo svolgimento di lavori su alberi nel caso di accesso e posizionamento mediante funi, e di fornire informazioni per la scelta orientata dei dispositivi di protezione individuale e delle attrezzature di lavoro.Circolari nazionaliSito del Ministero del lavoro


RAPEX: 29a settimana del 2016

28 luglio 2016 | Pubblicato in Prodotti sicuri | Nessun Commento »

Cose pericolose dal mondo


Aggiornamento tabelle di sintesi Lisa Servizi sulla formazione

28 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.lisaservizi.it/

Lisa Servizi ha aggiornato e reso disponibili le tabelle di sintesi degli adempimenti formazione sicurezza.
L’approvazione del recente accordo Stato Regioni per la formazione degli RSPP ha modificato anche gli accordi Stato Regioni del 21/12/2011 relativi alla formazione di lavoratori, preposti e dirigenti e Datori di Lavoro RSPP, nonché l’accordo Stato Regioni del 22/2/2012 per la formazione delle attrezzature di lavoro che richiedono abilitazione.

E’ stato inoltre modificato in alcune parti (o interpretato) il Testo unico, D.lgs 81/08 nonché il DM 388/03 sulla formazione in materia di corsi di primo Soccorso e il DM 10/3/98 sui corsi antincendio.

Le modifiche hanno reso non più valide in alcune parti le tabelle che avevamo predisposto a partire dal 2012 e che sono state scaricate gratuitamente da migliaia di tecnici dal nostro sito Shop.

Abbiamo pertanto proceduto ad un loro aggiornamento. Oggi nel nostro sito Shop sezione freee download abbiamo reso disponibili le tabelle aggiornate all’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016.

Scaricatele liberamente e dateci un vostro feedback se vi sono state utili.

E siccome nessuno è perfetto, se trovate un errore fatecelo sapere

si scarica a partire da qui


Nuovo accordo Stato Regioni sulla formazione degli RSPP – i Corsi in Regione Veneto

28 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.lisaservizi.it/ in collaborazione con http://www.studiofonzar.com/

Finalmente, dopo anni di lunga attesa, la conferenza Stato Regioni ha partorito il nuovo accordo Stato Regioni relativo alla formazione RSPP che manda in soffitta il vecchio accordo del 26/1/2006 e le successive modifiche.

Con questo Accordo vengono apportati significativi cambiamenti al contenuto di altri accordi Stato Regioni per la formazione e al D.lgs 81/08.

Leggi il commento da parte ing. Riccardo Borghetto sul nuovo accordo Stato Regioni del 7/7/2016 per la formazione RSPP

In relazione alle novità introdotte dal nuovo accordo sulla formazione degli RSPP, Lisa Servizi srl e studioFonzar & Partners organizzano una serie di incontri formativi in 4 sedi diverse per dare l’opportunità a tutti di fruirne facilmente:
– Verona
– Padova
– Conegliano
– Summaga di Portogruaro

I relatori sono:
– Avv Lorenzo Fantini
– ing. Riccardo Borghetto
– ing. Ugo Fonzar

Approfitta il corso è numero chiuso limitato per poter interagire a livello di massima efficacia.
Vai alla pagina per l’iscrizione >>

Inoltre organizziamo una serie di percorsi formativi di alta specializzazione rivolti a consulenti, RSPP, ASPP, CSE, CSP, formatori, datori di lavoro ed esperti del settore. I corsi vengono tenuti da docenti di rilievo nazionale, rinomati per la loro massima esperienza nello specifico argomento del corso:
Scopri il calendario completo >>


Sicurezza sul lavoro: al via la riforma del Testo Unico

27 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.ipsoa.it/

(pubblico una news importante – qui, alla periferia dell’Impero non ne sappiamo nulla… ma speriamo sempre per il meglio… grazie Marta!)

Depositato in Commissione Lavoro del Senato un DDL per il riordino e la semplificazione del TU sulla sicurezza sul lavoro. Tra le rilevanti novità, il DDL prevede la possibilità, per i medici del lavoro o altri professionisti esperti in materia di sicurezza sul lavoro, di certificare, sotto la propria responsabilità, la correttezza delle misure di prevenzione e protezione adottate dalla singola azienda. Cambia anche la responsabilità del datore di lavoro, configurata dal DDL come una “colpa da organizzazione”, che non sussiste se si dimostra di aver posto in essere tutte le misure organizzative idonee rispetto alle esigenze di tutela dei lavoratori.
continua qui (leggete che ne vale la pena!)

La conclusione dell’articolo:

Data la rilevanza delle modifiche – anche dal punto di vista del concetto stesso di sicurezza sul lavoro – il DDL prevede, infine, un periodo transitorio di tre anni entro il quale al datore di lavoro verrà consentito di provare di aver regolarmente adempiuto agli obblighi oggi previsti dal D. Lgs. 81/08


CSE – ancora un importante reminding (di qualche tempo fa)

27 luglio 2016 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Mi scrive l’ing. Catanoso e riprendo volentieri nel mio blog la sua mail (grazie Carmelo)

Ciao Ugo.
Ho visto che hai inserito su linkedin un rimando ad un intervento del collega Bergagnin sul CSE. (NdR: in realtà parte dal blog e arriva poi su linkedin)
Anni fa, nell’aprile 2009, avevo scritto una letteraccia ad un PM (firmata anche da un’altra trentina di colleghi) che, su Ambiente e Sicurezza sul lavoro di EPC, aveva scritto il solito articolo “stile Guariniello” sulle funzioni e responsabilità del CSE.
Ad inizio 2010, la Cassazione Penale con la sentenza n° 1490/2010 aveva ribadito gli stessi concetti che avevo scritto l’anno prima e che, a loro volta, venivano da alcuni miei libri scritti tra il 1998 e il 2001.
Magari vuoi riproporla sul tuo sito?Te l’allego.
Grazie e ciao.
C. G. Catanoso


Locations of visitors to this page