PIAZZA ATEX: Il primo salone italiano sul Rischio Esplosione in Ambiente Lavoro 2014

19 settembre 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Da: http://www.safetyworkingareas.org/

PIAZZA ATEX: Il primo salone italiano sul Rischio Esplosione in Ambiente Lavoro 2014

WORKSHOP NAZIONALE DI RIFERIMENTO PER IL SETTORE

Dal 22 al 24 ottobre 2014, presso il quartiere fieristico di Bologna, all’interno della manifestazione Ambiente Lavoro, fiera nazionale di riferimento sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sarà organizzata “PIAZZA ATEX”, il primo salone di esposizione dedicato a tutte le aziende che operano con il rischio esplosione e che offrono prodotti e servizi correlati alle direttive ATEX.

Partecipano al progetto 15 società leader di settore, per esporre le loro competenze in appositi stand di prodotto e servizio ATEX, in un’area brandizzata collocata a ridosso di uno spazio comune, dove Unione Sicurezza Informazione, l’associazione specialistica che ha organizzato l’evento in collaborazione con Senaf, sarà a disposizione di tutti coloro che vorranno partecipare alle attività sviluppate per “il più grande evento sulle ATEX mai realizzato in Italia”.

Saranno organizzate tavole rotonde B2B, B2C o B2G, mentre una sala incontri permetterà, durante i tre giorni di manifestazione, di organizzare “EX-Forum”, workshop dove saranno esposte relazioni tecniche, casi di studio, prodotti e servizi esistenti, e si potranno conoscere i progetti portati avanti negli anni dall’associazione. Nell’area comune i coordinatori orienteranno i visitatori, distribuiranno materiale informativo, presenteranno la piattaforma web: www.safetyworkingareas.org, portale gratuito che rappresenta nel mondo le competenze della filiera ATEX Italiana e che conta più di 30.000 visitatori dal 2009.

Il 24 ottobre, durante l’ultimo giorno di Ambiente Lavoro, una sala da 200 posti permetterà di ospitare “ATEX DAY ITALIA”, convegno istituzionale che vedrà la partecipazione di Gabrielli Cossellu, funzionario del direttorio generale della Commissione Europea per l’industria e l’impresa, per presentare ufficialmente, in anteprima nazionale, la Nuova direttiva ATEX 2014/34/EU, ed aprire la giornata di studio ai principali rappresentanti Italiani di riferimento per il settore.

Per richiedere maggiori informazioni sull’evento vi invitiamo a contattarci scrivendo a info@safetyworkingareas.org


La norma EN 1090-1 e la marcatura CE degli elementi strutturali in acciaio – Palmanova – martedì 30/09/2014

19 settembre 2014 | Pubblicato in Prodotti sicuri, Qualità, Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Last call!

Quando e dove
Martedì 30 settembre 2014, 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 presso l’Auditorium San Marco (piano terra), via Scamozzi 5 – Palmanova (UD), 8 ore totali in una giornata di corso.

Finalità
Conoscere l’impostazione della norma armonizzata EN 1090-1
Trasmettere ai partecipanti gli strumenti operativi per l’applicazione del sistema di controllo della produzione in fabbrica (FPC – Factoy Production Control) in accordo alla norma EN 1090-1 e per l’impostazione delle prove iniziali di tipo come dei controlli periodici degli elementi strutturali in carpenteria metallica in accordo alla norma tecnica di supporto EN 1090-2
Illustrare le modalità di gestione dei rapporti con l’organismo notificato per conseguire la certificazione del sistema di controllo della produzione in fabbrica e con esso la possibilità di apporre la marcatura CE
Anche in base ad esempi concreti e la discussione di casi pratici verranno illustrate le responsabilità dei vari soggetti coinvolti ed analizzate le ricadute operative sulle attività, dall’approvvigionamento della materia prima alla consegna in cantiere ripercorrendo la filiera.

Destinatari
Direttori tecnici / dei lavori, coordinatori di saldatura, responsabili della produzione, acquisti, qualità e laboratorio prove, consulenti, auditor.

Pre-requisiti
Preferibile conoscenza dei concetti fondamentali del Regolamento Europeo 305/2011 che stabilisce i criteri per la marcatura CE dei prodotti da costruzione; eventualmente delle tecniche di saldatura e della tecnologia dei materiali.

Metodologia e materiale didattico
Presentazione degli argomenti da parte del docente con l’ausilio di videoproiettore ed illustrazione di esempi pratici, approfondimenti tramite la consultazione delle norme di riferimento. A supporto delle lezioni verrà resa disponibile una dispensa.

Docenti
Qualificati da Synergica s.r.l.. I formatori posseggono una preparazione specifica sull’attuazione della norma EN 1090-1 e sulla certificazione del FPC, derivante dall’esperienza diretta maturata “sul campo” tramite consulenze e/o incarichi di Ispettore di Prodotto.

Programma
Richiami alla legislazione italiana in materia di regolamentazione dell’attività dei centri di trasformazione dell’acciaio (D.M. 14.01.2008)
Breve sintesi del Regolamento Europeo 305-2011
Requisiti salienti della norma EN 1090-1
Elementi salienti della norma tecnica di supporto per l’acciaio EN 1090-2
Possibilità di integrazione del sistema FPC con i sistemi di gestione per la qualità ISO 9001
Aspetti relativi alla saldatura ed alla norma ISO 3834
Requisiti del sistema FPC (EN 1090-1)
Classe di esecuzione
Individuazione dei calcoli / prove iniziali di tipo
Metodi di valutazione delle prestazioni dei prodotti / giunti fabbricati
Classificazione e designazione
Marcatura CE e scelta del metodo di apposizione ed etichettatura
Dichiarazione di prestazione
Esempi applicativi
Confronto con i partecipanti

Scarica il modulo di iscrizione


64a giornata Vittime sul lavoro PN – 12 ottobre 2014 a Prata di Pordenone

18 settembre 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

64a giornata Vittime sul lavoro PN – 12 ottobre 2014 a Prata di Pordenone
(grazie Bruzio)


Addetti Primo Soccorso Aziendale: Una App Che tiene il Ritmo per il Massaggio Cardiaco

18 settembre 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Questa notizia è stata tratta da: http://medicocompetente.blogspot.it/

Viva! CPR è un applicazione gratuita dedicata alla sensibilizzazione sul tema dell’arresto cardiaco rivolta alla popolazione e che può essere utilizzata dagli addetti al primo soccorso aziendale.
Sono presentate le manovre salvavita in caso di arresto cardiaco per la popolazione che non è addestrata alla rianimazione cardiopolmonare e non ha partecipato a nessun corso di rianimazione cardiopolmonare.
Nell’applicazione troverai:
la sequenza di manovre del poster “la vita nelle tue mani” come affrontare un arresto cardiaco;
un metronomo impostato a 110 battiti/min per dare il ritmo con il quale eseguire il massaggio cardiaco.

L’applicazione è in grado inoltre di rilevare e misurare, utilizzando smartphone dotati di accelerometro, la frequenza di compressione se indossati con una fascia normalmente utilizzata per correre.

AppStore

https://itunes.apple.com/it/app/viva!-cpr/id639523019?mt=8&uo=4

GooglePlay

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.studioevil.viva&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwyLDEsImNvbS5zdHVkaW9ldmlsLnZpdmEiXQ


Nicola Canal e a ricetta elettronica

18 settembre 2014 | Pubblicato in Altre news | Nessun Commento »

Ciao Ugo,
anche da voi è così?

E’ proprio vero che quando si ha la salute si ha (QUASI) tutto…

Sani e mandi,
Nic

:)


POS-PSC-PSS semplificati – che ne pensate? – 3

18 settembre 2014 | Pubblicato in Cantieri | Nessun Commento »

L’ultima versione disponibile (maggio 2014)del D.lgs. 81/2008 nel sito
www.lavoro.governo.it/SicurezzaLavoro del D.lgs. 81/2008, comprensiva di
decreti collegati, circolari, interpelli e del resto lasciato alla fervida
immaginazione di ognuno, consta di circa 760 pagine, trascurando le 29
pagine di sommario (sic!).
Le pagine degli interpelli, cioè la richiesta di spiegazioni perché il testo
e redatto nel solito astruso burocratese, sono 30.
Poi se vuoi andare a fondo di come affrontare alcuni argomenti che non
conosci (non è che un RLS, RSPP o un CSP o un CSE sia obbligatoriamente Pico
della Mirandola) devi andare a cercare e scartabellare nel web qualche altro
centinaio di pagine.
Basta questo per definire come è trattato l’argomento sicurezza dal
legislatore italiano, per cui la semplificazione di POS, PSC e PSS è un
trascurabile palliativo o, meglio, fumo negli occhi.

Ciao.

Emilio

—-

Commento di Ugo Fonzar: mmmmh… mi pare un sacco di consensi dagli addetti ai lavori…


Nicola Canal e il semaforo (di molti) ciclisti

18 settembre 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

Ciao Ugo.

E’ così purtroppo, specie con (molti di) quelli “sportivi”…

Sani e mandi a tutti,
Nic


La Dispensa di Bruzio 7 di 8

18 settembre 2014 | Pubblicato in Sicurezza&Salute | Nessun Commento »

7a puntata – Relazione annuale infortuni – Giovedi 18 settembre 2014
1. Andamento tassi e premi Inail
2. Audiometria Bisignano e medie audiogrammi di vari reparti, il valore delle protezioni auricolari
3. Soluzioni di bonifica in area forno

Buona lettura, ora manca solo la bibliografia
Bruzio


I TRIGEMINUS ALL’ASTORIA – Udine – 19 settembre 2014

18 settembre 2014 | Pubblicato in Altre news | Nessun Commento »

Eccezionale appuntamento venerdì 19 settembre a Udine con il “Cabaret Furlan”, alle 20.30 al Ristorante Astoria Italia, con il famoso duo comico dei Trigeminus. Anà-Thema Teatro dopo le rinomate cene con delitto, propone un nuovo format “la Cena di Cabaret” che per la sua prima serata ospiterà i famosi fratelli friulani che con la loro comicità, divertiranno il pubblico della serata. Con i Trigeminus, ormai consolidati amici della compagnia Anà-Thema, ritroveremo un cabaret di alto livello in lingua friulana capace di far ridere e al contempo di far ragionare il pubblico. Molti saranno i momenti dello spettacolo, diretto dal duo comico che condurrà il pubblico durante tutta la serata fino alla dolce buonanotte accompagnata dal dessert del gustoso menù che prevede pietanze della tradizione friulana.

Costo 39 euro, compresi cena e spettacolo.
Info e prenotazioni:
0432 1740499-345.3146797

info@anathemateatro.com.


L’OT24 per la riduzione da chiedere nel 2015 dell’INAIL è già disponibile

17 settembre 2014 | Pubblicato in Agevolazioni, Sicurezza&Salute, Sistemi di Gestione 231, Tasse | Nessun Commento »

L’idea che lancio
(ma lo stanno facendo in modo più articolato e dettagliato anche altri)
è quella che in questi mesi che rimangono
di concentrarsi sui punti che si possono intraprendere, premesso queste puntualizzazioni importanti:
1 – si dichiara “che nei luoghi di lavoro di cui alla presente domanda sono rispettate le disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene nei luoghi di lavoro” (= non è banale, controllate per bene per favore!)
2 – ogni intervento deve avere una prova formale (preparate le carte ora non aspettate l’accertamento a campione INAIL)
3 – ci sono interventi “tranquilli” (ad es. B8 RSPP interno, D1 2 sopralluoghi del MC all’anno) e altri più impegnativi… quindi attenzione

Gli sconti sono notevoli (potevano essere ancora di più… ma va ben così)
lavoratori-anno riduzione

fino a 10 30%
da 11 a 50 23%
da 51 a 100 18%
da 101 a 200 15%
da 201 a 500 12%
oltre 500 7%
e siamo ancora in tempo a pianificare le attività.

I moduli dell’INAIL qui e poi qui la news del sito INAIL


Locations of visitors to this page