BLOG FONZARNEWS

Dal Friuli 3 milioni per il geotermico

Ringrazio per la news di Giuliano

MERCOLEDì 20 GENNAIO 2010 13:30
La Regione Friuli Venezia Giulia ha aperto un bando per lo sfruttamento della risorsa geotermica
quota statale.
I progetti finanziabili
Al fine di sostenere l’etlicienza energetica e l’utilizzo delle fonti
rinnovabili, la Regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di
incentivare il geotermico stanziando oltre 3 milioni di euro. Nei
giorni scorsi, la Giunta regionale ha approvato il “Bando per lo
sfruttamento della risorsa geotermica mediante impianti con
geoscambio e pompa di calore”, che definisce le modalità e i
termini per la presentazione delle domande di accesso ai
finanziamenti previsti dal POR FESR 2007-2013.
Possono presentare domanda, entro il 28 febbraio 2010, solo i
Comuni, le Province e le Comunità montane del territorio
regionale; non sono ammesse le domande presentate in forma
congiunta. Le risorse stanziate sono pari a 3.080.000 euro, di cui
980.000 euro sono la quota a carico del FESR e 2.100.000 la quota statale.

I progetti finanziabili riguardano la realizzazione di strutture ed infrastru tture per lo sfruttamento della risorsa geotermica,
mediante impianti con geoscambio e pompa di calore, per finalità legate alla climatizzazione ambientale, alla produzione
di acqua calda sanitaria e ad usi tecnologici. I progetti devono prevedere una pompa di calore ad alta efficienza ovvero
una pompa di calore che garantisca un coefti ciente di prestazione (COP). Qualora I”apparecchio fornisca anche il servizio
di climatizzazione estiva, deve essere garantito un indice di efficienza energetica (EER), pari almeno ai valori minimi
fissati nell’allegato I al decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 6 agosto 2009.
Contributi fino al 77% delle spese
Sono ammissibili i progetti iniziati dopo il 10 gennaio 2007, e non ancora conclusi alla data di presentazione della
domanda. I finanziamenti consistono in contributi in conto capitale fino al 77% dei costi ammissibili, per un massimo di
300.000 euro per c iascun progetto. Il bando prevede anche una percentuale minima di cofinanziamento, pari al 23%
della spesa ammissibile.

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO