BLOG FONZARNEWS

Approccio stocastico alla sicurezza

Questa notizia è stata tratta da: http://www.sicurezzaonline.it/

Approccio stocastico alla sicurezza – I concetti di rischio e sicurezza sono strettamente legati alla possibilita’ che al verificarsi di un evento accidentale si presenti una situazione di pericolo per persone o cose, e la sua definizione è legata alla valutazione delle probabilità di occorrenza di tali eventi e delle loro conseguenze [1-4]. Nel presente lavoro, illustrata una metodologia stocastica adeguata alla definizione di indici di sicurezza validi in ambito tecnologico si presentano 2 indici, validi rispettivamente per sistemi “con memoria” e “senza memoria”.

Generalità sui concetti di Rischio e Sicurezza
Rischio e Sicurezza: significato e ambiguità semantiche

La definizione di rischio è complicata da una certa ambiguità semantica presente nel nostro linguaggio quotidiano:
ad esempio, spesso il termine “rischio” è utilizzato come sinonimo di “pericolo” o addirittura di “probabilità (p.es. in frasi come: “è probabile che oggi piova”, o “c’è il rischio, o il pericolo, che oggi piova”): in questi casi, gli eventi ci preoccupano perché valutiamo la probabilità piuttosto alta, anche se la conseguenza generalmente non è gravosa. Altre volte, si pensa piuttosto alla conseguenza (p.es. “il terremoto è un evento rischioso”, o “pericoloso”): in questi casi, l’evento accidentale (terremoto), pur essendo in genere di bassa probabilità, è ritenuto rischioso essendo la conseguenza generalmente gravosa.
Anche il termine “Sicurezza” – che per ora si può intendere etimologicamente (“sine cura”) come un concetto che indichi “assenza” o meglio “limitatezza” del rischio – può far sorgere ambiguità. Ciò infatti accade non solo in ambito di linguaggio “quotidiano”, ma persino in quello scientifico e in particolare ingegneristico (ambito a cui si è qui interessati).
Infatti, col termine sicurezza si possono intendere diversi concetti; i due più importanti sono indicati a livello internazionale mediante due termini distinti: safety e security. Schematizzando, si può dire che safety si riferisce all’incolumità (fisica, ma non solo) delle persone, security invece ai sistemi o apparati tecnologici, e il suo significato può a sua volta assumere diverse sfumature a seconda del particolare contesto. P.es., nel caso di un sistema elettrico di potenza, per security si intende generalmente la capacità del sistema stesso di permanere in un regime di funzionamento soddisfacente anche a seguito di possibili disturbi o contingenze. continua >>
http://www.manutenzione-online.com/Articles/february2009/Art1.pdf

Fonte: MANUTENZIONE, Tecnica e Management – FEBBRAIO 2009

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO