BLOG FONZARNEWS

Impianti fotovoltaici: la Giunta regionale approva il regolamento per la concessione di agevolazioni alle imprese

Questa notizia è stata tratta da: http://www.unindustria.pn.it

Previsti contributi in conto capitale (in regime de minimis) fino all’80% della spesa sostenuta per l’installazione.

Approfondimenti
La Giunta Regionale del Friuli V.G. – con la deliberazione n. 1431 del 14 giugno 2007 – ha approvato il Regolamento per la concessione di contributi in conto capitale (in regime de minimis) fino all’80% della spesa sostenuta dalle imprese per l’installazione di impianti solari fotovoltaici (previsti dalla L.R. 12/2006 art. 4 commi 38, 39 e 40).
Il Regolamento è in corso di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.
In sede di prima applicazione dell’intervento, le domande dovranno essere presentate entro 30 gironi dall’entrata in vigore del Regolamento.
Il Regolamento entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul B.U.R.
Comunicheremo tempestivamente alle imprese la notizia dell’avvenuta pubblicazione.

Beneficiari
Imprese che svolgono attività da almeno due anni senza essere state sottoposte a procedura concorsuale.
Interventi ammissibili
Sono ammissibili a contributo, per l’installazione di impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica la cui potenza nominale risulti non inferiore a 10 kilowatt, gli interventi i cui moduli fotovoltaici siano installati sulla struttura edilizia già esistente o da realizzare ovvero nell’area di pertinenza dell’attività produttiva della struttura stessa servita dagli impianti.
Ai fini dell’ammissione al contributo, gli impianti fotovoltaici devono essere connessi alla rete elettrica di distribuzione ossia alla rete elettrica del comprensorio in cui è inserito l’impianto.

Spese ammissibili
a) Fornitura e posa in opera dei materiali e componenti necessari;
b) Opere edili essenziali all’installazione nonché gli oneri di sicurezza;
c) Spese tecniche in misura non superiore alle aliquote massime previste dal decreto del Presidente della Giunta regionale 20 dicembre 2005, n. 0453/Pres. (Legge regionale 31 maggio 2002, n. 14, articolo 56, comma 2. Determinazione aliquote spese di progettazione, generali e di collaudo) e successive modifiche ed integrazioni.

Sono ammissibili le spese sostenute dopo la presentazione della domanda.

Agevolazione
E’ previsto un contributo in conto capitale in regime de minimis, in misura non superiore all’80% della spesa ammissibile.
In base al Regolamento (CE) 1998/2006 della Commissione relativo agli aiuti di importanza minore (de minimis), l’importo massimo degli aiuti in de minimis che possono essere concessi ad un’impresa nell’arco di tre esercizi finanziari è pari a 200.000 euro.
Per le imprese attive nel settore dei trasporti su strada l’importo massimo è invece fissato a 100.000 euro.
Il contributo non è cumulabile con altri incentivi pubblici ottenuti per la stessa iniziativa ed aventi ad oggetto le stesse spese.

Presentazione domande
La domanda di contributo deve essere presentata al Servizio disciplina tecnica edilizia e strutture a supporto residenza della Direzione centrale ambiente e lavori pubblici entro il primo marzo di ogni anno.
In sede di prima applicazione, la domanda può essere presentate entro il termine di 30 giorni dall’entrata in vigore del Regolamento.
Il Regolamento entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul B.U.R.

Graduatorie
La graduatoria delle domande viene formata in base al calcolo dell’indice di merito del progetto (secondo i criteri indicati nella tabella 2 allegata al Regolamento).
A parità di indice di merito, la posizione in graduatoria è determinata dall’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Per ulteriori dettagli e per la modulistica si rinvia al testo della Deliberazione della Giunta n. 1431 del 14 giugno 2007

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO