BLOG FONZARNEWS

Proroghe per l’ambiente e la sicurezza

Questa notizia è stata tratta da: http://www.puntosicuro.it

Pubblicata in G.U. la legge di conversione del decreto “Milleproroghe”.

Nel Supplemento Ordinario n.48 della Gazzetta Ufficiale n.47 del 26 febbraio 2007, è stata pubblicata la Legge 26 febbraio 2007, n. 17 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 dicembre 2006, n. 300, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative. Disposizioni di delegazione legislativa”.
Si tratta del decreto “Milleproroghe”, che tra l’altro fa slittare alcuni termini in materia di legislazione ambientale e di sicurezza.

Riguardo al termine di entrata in vigore del del Capo V relativo all’impiantistica del “Testo unico per edilizia” DPR 380/2001, la legge di conversione apporta un ulteriore slittamento dei termini…
Art. 3 comma 1 del decreto Milleproroghe coordinato con la legge di convesione (Disposizioni in materia di costruzioni, opere infrastrutturali e lavori in edilizia).
1. Il termine previsto dall’articolo 1-quater, comma 1, del decreto-legge 12 maggio 2006, n. 173, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2006, n. 228, e’ prorogato fino alla data di entrata in vigore del regolamento recante norme sulla sicurezza degli impianti, di cui all’articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a), del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, e, comunque, non oltre il (( 31 dicembre 2007. A decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al primo periodo del presente comma, sono abrogati il regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 dicembre 1991, n. 447, gli articoli da 107 a 121 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, e la legge 5 marzo 1990, n. 46, ad eccezione degli articoli 8, 14 e 16, le cui sanzioni trovano applicazione in misura raddoppiata per le violazioni degli obblighi previsti dallo stesso regolamento di cui al primo periodo del presente comma. ))

Ulteriore proroga anche per l’adeguamento antincendio delle strutture ricettive:
[Art.3 comma 4: Il termine per il completamento degli investimenti per gli adempimenti relativi alla messa a norma delle strutture ricettive, previsto dall’articolo 14, comma 1, del decreto-legge 9 novembre 2004, n. 266, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 306, e’ ulteriormente prorogato al 31 dicembre 2007 per le imprese che abbiano presentato la richiesta di nulla osta ai vigili del fuoco entro il 30 giugno 2005.]

Per quanto riguarda l’ambiente il decreto Milleproroghe prevede:
– la proroga fino alla data di adozione dei provvedimenti attuativi e, comunque, non oltre il 30 giugno 2007, del termine relativo ad alcuni adempimenti sulla gestione dei RAEE (rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche) (articolo 5, comma 1 del decreto Milleproroghe);

– la proroga al 31 luglio 2007 dell’entrata in vigore della seconda parte del Codice Ambientale, recante disposizioni in tema di Via (Valutazione di impatto ambientale), Vas (Valutazione ambientale strategica) e Aia (Autorizzazione ambientale integrata), [articolo 5, comma 2 del decreto Milleproroghe: “Il comma 1 dell’articolo 52 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e’ sostituito dal seguente: “1. Fatto salvo quanto disposto dagli articoli 49 e 50, la parte seconda del presente decreto entra in vigore il 31 luglio 2007.”]

– la proroga dei termini per adeguare ai principi contenuti nel Testo Unico gli statuti dei seguenti consorzi: Consorzio nazionale imballaggi, Consorzi nazionali per la raccolta e trattamento delle batterie al piombo esauste e dei rifiuti, Consorzi nazionali per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati piombosi, (L’articolo 5, comma 2-bis del decreto MilleProroghe modifica gli art. art. 224, 235 e 236 del Codice ambientale);

– la proroga dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2008 del termine, a partire dal quale non saranno ammessi in discarica i rifiuti con potere calorifico superiore a 13mila kj/kg [articolo 6, comma 3 del decreto Milleproroghe: “All’articolo 6, comma 1, lettera p), del decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36 [ndr. Attuazione della direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti]), le parole: “1/1/2007” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2008″.”]

– la proroga di due anni (fino al 28 dicembre 2009) del termine fissato per l’adeguamento degli impianti di incenerimento dei rifiuti che utilizzano come combustile accessorio prodotti trasformati derivanti da sottoprodotti di origine animale (articolo 6, comma 8-duodecies del decreto Milleproroghe).

Sulla stessa G.U. è stato pubblicato anche il Testo Coordinato del Decreto-Legge 28 dicembre 2006, n.300 Testo del decreto-legge 28 dicembre 2006, n. 300 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 300 del 28 dicembre 2006), coordinato con la legge di conversione 26 febbraio 2007, n. 17 (in questo stesso supplemento ordinario alla pag. 5), recante «Proroga di termini previsti da disposizioni legislative. Disposizioni di delegazione legislativa e disposizioni diverse».

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO