BLOG FONZARNEWS

Energie Rinnovabili: bando per le PMI emanato dal Ministero dell’ Ambiente

Questa notizia è stata tratta da: http://www.puntosicuro.it

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, congiuntamente con MCC S.p.A. ha emanato il Bando per le Piccole e Medie Imprese pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 2007, che prevede la corresponsione di contributi in conto capitale per la realizzazione di progetti mirati alla riduzione di consumi di combustibili fossili mediante interventi che prevedano il ricorso all’ utilizzo di energia da fonte rinnovabile.

Approfondimenti
l Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio (di seguito Ministero) ha impegnato le risorse di cui all’art. 5 del DM n. 337/2000, pari a € 25.822.844,95; tale somma è destinata sia al finanziamento alle imprese, disciplinato dal presente bando, che alle spese di gestione del medesimo.
In dettaglio il contributo sui costi dei realizzazione dell’impianto è così sintetizzato in relazione alla diversa tipologia di energia rinnovabile che s’intende utilizzare.

1) Fotovoltaico: potenza complessiva di picco agevolabile compresa tra 20Kwp e 50 Kwp. Agevolazione massima concedibile pari al 50% dei costi ammissibili. Tale percentuale è incrementata al 55% per le zone previste dall’art. 87, paragrafo 3 lettera C del trattato UE, ed al 60 per le zone previste dall’art. 87, paragrafo 3 lettera a del medesimo trattato;

2) Eolico: potenza complessiva di picco agevolabile compresa tra 20Kwp e 100 Kwp. Agevolazione massima massima concedibile pari al 30% dei costi ammissibili;

3) Solare termico: per la produzione di calore a bassa temperatura con collettori in piani vetrati e non vetrati di superfice compresa tra 5 e 50 metri quadri. Agevolazione massima concedibile pari al 30% dei costi ammissibili;

4) Biomasse: per la produzione di calore di potenza nominale compresa tra 50 e 1000 Kw. Agevolazione massima concedibile pari al 30% dei costi ammissibili.

Il Bando, qui allegato, contiene le modalità ed i relativi termini per la presentazione delle istanze, i limiti di cofinanziamento relativi alle singole tipologie tecnologiche, la modulistica da utilizzare, le indicazioni utili per la concessione dei contributi nonché le risorse disponibili. Si precisa che le istanze potranno essere presentate a partire dal quarantesimo giorno dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
Il testo integrale del Bando, con i relativi allegati, è disponibile anche presso la sede del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione Generale per la Salvaguardia Ambientale via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma, sul sito del Ministero dell’Ambiente (www.minambiente.it) e sul sito di MCC S.p.A. (www.incentivi.mcc.it).

Le domande potranno essere spedite a MCC a partire dal 26/02/2007.

Le richieste saranno valutate in ordine di spedizione e saranno poste in istruttoria fino alla data di esaurimento fondi. Le domande spedite nel giorno in cui si è verificato l’esaurimento dei fondi potranno essere soggette ad eventuale riduzione pro-quota delle agevolazioni spettanti nel caso in cui lo stanziamento non sia sufficiente alla relativa copertura finanziaria. Al verificarsi dell’esaurimento fondi, MCC pubblicherà sul proprio sito un avviso di chiusura a decorrere dal quale non sarà più possibile spedire nuove domande. Le domande spedite successivamente alla data di pubblicazione di detto avviso di chiusura saranno, invece, considerate improcedibili.
Per qualsiasi chiarimento inviare una e-mail al seguente indirizzo: bandoambiente@mcc.it .

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO