BLOG FONZARNEWS

Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture: prorogata al 1? febbraio 2007 l’applicabilit? di alcune disposizioni

Con la legge (n. 228/2006) di conversione del decreto legge “milleproroghe” (n. 173/2006) ? stato disposto il differimento dell?applicabilit? di alcune disposizioni del Codice dei contratti pubblici riguardanti gli istituti attorno ai quali ? pi? acceso il confronto tra i sostenitori dell?attuale stesura del D. Lgs. 163/2006 e quanti vorrebbero, invece, apportarvi sensibili modifiche.

Come gi? preannunciato con la Notizia n. PN06.0956 del 11/07/2006, il nuovo provvedimento sospende fino al 1? febbraio 2007 le disposizioni del Codice riguardanti:
a) le centrali di committenza (art. 33, commi 1 e 2);
b) il dialogo competitivo (art. 58);
c) gli accordi quadro, limitatamente ai settori ordinari (art. 59);
d) l?avvalimento, limitatamente all?eseguibilit? del contratto esclusivamente da parte dell?impresa concorrente (?ausiliata?) ed al conseguente divieto per l?impresa ?ausiliaria? di assumere il ruolo di appaltatore o di subappaltatore (art. 49, comma 10);
e) le procedure negoziate, limitatamente ai settori ordinari (artt. 56 e 57);
f) l?appalto integrato e gli appalti con progettazione da produrre a cura dei concorrenti in sede di gara, anche in questo caso limitatamente ai settori ordinari (art. 53, commi 2 e 3).

Approfondimenti Relativamente alle norme ?sospese?, la legge 228/2006 dispone che trovino applicazione solo alle procedure i cui bandi o avvisi (nel caso delle procedure negoziate, l?invito a presentare l?offerta) siano pubblicati (ovvero, nel caso degli inviti, siano inviati) successivamente al 1? febbraio 2007.

Ci? comporta, sempre per specifica statuizione della legge 228/2006:
– che alle procedure i cui bandi o avvisi (nel caso delle procedure negoziate, l?invito a presentare l?offerta) siano stati pubblicati (ovvero, nel caso degli inviti, siano stati inviati) nel periodo compreso tra il 1? luglio 2006 (data di entrata in vigore del D. Lgs. 163/2006) ed il 13 luglio 2006 (data di entrata in vigore della legge 228/2006) debbono applicarsi le disposizioni del Codice sospese con il provvedimento da ultimo citato;
– che alle procedure ed ai contratti per i quali scatta la ?sospensione? disposta dalla legge 228/2006 debbono trovare applicazione ? relativamente alla sola disciplina oggetto delle norme del Codice interessate dalla ?sospensione? ? le corrispondenti norme previgenti al D. Lgs. 163/2006.

Oltre alla ?sospensione? sopra descritta, l?art. 1-octies del decreto legge 173/2006, introdotto dalla legge di conversione n. 228/2006, dispone anche:
– l?abrogazione dell?art. 177, comma 4, lett. f), del Codice, che indicava tra i criteri in base ai quali individuare l?offerta economicamente pi? vantaggiosa nelle procedure di aggiudicazione delle concessioni e degli affidamenti a contraente generale (nel caso di lavori relativi a infrastrutture strategiche e insediamenti produttivi) ?la maggiore entit? di lavori e servizi che il contraente generale si impegna ad affidare ad imprese nominate in sede di offerta, ai sensi dell?articolo 176, comma 7??;
– l?efficacia a decorrere dal 1? febbraio 2007 delle disposizioni concernenti il ruolo del personale dipendente dell?Autorit?.

————————-
Questa notizia ? stata tratta da: www.unindustria.pn.it

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO