BLOG FONZARNEWS

Detrazione Irpef 41% sulle ristrutturazioni

Pronto il modello per la comunicazione di inizio lavori. Detraibili manutenzione ordinaria e straordinaria, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia

? stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 marzo scorso, il modello di comunicazione di inizio lavori per gli interventi di ristrutturazione edilizia, da utilizzare per fruire della detrazione Irpef del 41%.
Il link:
http://www.casaportale.com/public/uploads/norme-9450-pdf.pdf

Ricordiamo che l?art 1, comma 121, della legge 266/2005 (legge Finanziaria per il 2006), ha portato dal 36 al 41% la detrazione Irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.

Il suddetto comma 121 prevede che la detrazione si applichi a:

– interventi:
a) di manutenzione ordinaria, quali riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture, e interventi sugli impianti tecnologici esistenti;
b) di manutenzione straordinaria, opere e modifiche sulle parti strutturali degli edifici, nonch? sui servizi igienico-sanitari e tecnologici;
c) di restauro e di risanamento conservativo, quali consolidamento, ripristino e rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio, inserimento di elementi accessori e nuovi impianti, eliminazione degli elementi estranei all’organismo edilizio;
d) di ristrutturazione edilizia, rivolti a trasformare gli organismi edilizi, quali ripristino o sostituzione di elementi costitutivi, eliminazione, modifica e inserimento di nuovi elementi ed impianti.
Tali interventi devono riferirsi alle parti comuni di edificio residenziale o (ad esclusione di quelli descritti al punto a)) sulle singole unit? immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, possedute o detenute e sulle loro pertinenze.

– gli interventi descritti alle suddette lettere c) e d), riguardanti interi fabbricati.

Sono inoltre ammessi al beneficio della detrazione altri interventi previsti da specifici provvedimenti e finalizzati ad esempio alla realizzazione di parcheggi su aree pubbliche, alla eliminazione di barriere architettoniche, all?adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, alla cablatura degli edifici, al contenimento dell?inquinamento acustico, al conseguimento di risparmi energetici, alla adozione di misure antisismiche, all?esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

Possono usufruire della detrazione i contribuenti che possiedono o detengono l?immobile sul quale vengono effettuati gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e che sostengono le relative spese, nonch? i familiari con essi conviventi.
In caso di compropriet?, contitolarit? di diritti reali o di coesistenza di pi? diritti reali sullo stesso immobile, ovvero di pluralit? di locatari o comodatari, se le spese sono sostenute da pi? soggetti, per fruire della detrazione, la comunicazione pu? essere trasmessa da uno soltanto di essi.
Per gli interventi su parti comuni di edifici residenziali la comunicazione pu? essere trasmessa dall?amministratore del condominio o da uno dei condomini.

La comunicazione va inviata prima dell?inizio dei lavori, in busta chiusa e mediante raccomandata senza avviso di ritorno, al Centro operativo di Pescara, via Rio Sparto n. 21, 65129 Pescara.

Il modello ? disponibile anche sul sito internet dell?Agenzia delle Entrate, all?indirizzo www.agenziaentrate.gov.it.

————————-
Questa notizia ? stata tratta da: www.edilportale.com

Commenti

Devi essere iscritto per lasciare un commento ISCRIVIMI SUBITO